Comune di Ferrara

sabato, 23 ottobre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > 700 anni Dante, alla biblioteca Ariostea le conferenze del prof. Granata e l'amore 'dannato' di Paolo e Francesca. Gulinelli: "Doveroso tributo a esperto internazionale. Continuano le iniziative dantesche"

700 anni Dante, alla biblioteca Ariostea le conferenze del prof. Granata e l'amore 'dannato' di Paolo e Francesca. Gulinelli: "Doveroso tributo a esperto internazionale. Continuano le iniziative dantesche"

16-09-2021 / Punti di vista

700 ANNI DANTE, ALLA BIBLIOTECA ARIOSTEA LE CONFERENZE DEL PROF. GRANATA E L'AMORE 'DANNATO' DI PAOLO E FRANCESCA. GULINELLI: "DOVEROSO TRIBUTO A ESPERTO INTERNAZIONALE. CONTINUANO LE INIZIATIVE DANTESCHE". IL 22 NUOVA MOSTRA DEDICATA ALL'ILLUSTRATORE IGNOTO DELLA DIVINA COMMEDIA MANFREDO MANFREDINI

Ferrara, 15 set - Alla biblioteca Ariostea di Ferrara va in scena la discesa agli Inferi di Dante e le conferenze del professor Gardenio Granata ripercorrono il cammino del Divin Poeta nel secondo cerchio, superando le proteste di Minosse verso le "dolenti note" dei lussuriosi. Era dedicato alla drammatica vicenda amorosa di Paolo e Francesca il terzo degli appuntamenti che il docente, esperto dantista di livello internazionale, ha tenuto questo pomeriggio, con seguito di pubblico e dibattito finale.
Anche l'assessore Marco Gulinelli ha voluto omaggiare Granata: "Doveroso esserci - ha detto in apertura di conferenza - per manifestare vicinanza e stima nei confronti di uno dei più grandi esperti di Dante, e non solo. Da parte dell'Amministrazione c'è la piena volontà di valorizzare questi appuntamenti che, unitamente alla mostra in corso in Ariostea e all'imminente apertura della nuova mostra, in Comune - dedicata all'illustratore, fino ad oggi pressoché 'ignoto', Manfredo Manfredini e al mito di Dante nell'arte ferrarese tra '800 e '900 - arricchisce il quadro delle celebrazioni per la ricorrenza dei 700 anni dalla morte del Sommo Poeta".
Granata ha illustrato, V canto della Commedia alla mano, il passaggio di Dante dal mondo del limbo all'incontro con Paolo e Francesca, amanti entrambi assassinati dal marito, Gianciotto Malatesta. "Entriamo nella cronaca nera del Medioevo - ha detto -. Non c'è maggior dolore che ricordarsi del tempo felice nella miseria, scrive Dante. Ma per Francesca ricordarsi del tempo felice è come ammettere la propria colpa, quel tempo è infatti il tempo del suo 'adulterio' con Paolo", innescato dalla lettura del racconto cortese dell'amore di Lancillotto. E questo genera la pietas di Dante, consapevole che la loro sarà una sofferenza eterna. Da questo cerchio si passerà poi a quello dei golosi. E ciò dimostra - per il docente - la "capacità periscopica" del Sommo Poeta "di passare emozionalmente da una dimensione all'altra pur mantenendo un livello altissimo di poesia". Il viaggio dantesco alla biblioteca Ariostea continua fino al 7 marzo 2022, per 15 appuntamenti complessivi. Prossimo evento giovedì 30 settembre, alle 17, con la conferenza - sempre tenuta da Granata - dal titolo: "Per altezza d'ingegno, l'incomprensione laica del viaggio dantesco".

Immagini scaricabili: