Comune di Ferrara

venerdì, 09 dicembre 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Pnrr, Sindaco Ferrara ad assemblea Anci: "prevedere assunzione personale qualificato per Comuni, sospendere criterio del valore soglia"

Pnrr, Sindaco Ferrara ad assemblea Anci: "prevedere assunzione personale qualificato per Comuni, sospendere criterio del valore soglia"

11-11-2021 / Punti di vista

PNRR, SINDACO FERRARA AD ASSEMBLEA ANCI: "PREVEDERE ASSUNZIONE PERSONALE QUALIFICATO PER COMUNI, SOSPENDERE CRITERIO DEL VALORE SOGLIA"

Ferrara, 11 novembre 2021 - "Al governo chiediamo che venga estesa la possibilità di assumere personale a tempo determinato anche ai Comuni: è fondamentale prevedere adeguate integrazioni di organico per supportare, con professionalità altamente qualificate, la predisposizione dei progetti del Pnrr".
Lo ha detto il sindaco di Ferrara Alan Fabbri oggi all'assemblea annuale di Anci in corso a Parma. Fabbri è vicepresidente Anci dell'Emilia-Romagna e delegato Anci nazionale per le Politiche istituzionali, le riforme e le autonomie. "La sfida del reclutamento di personale qualificato e specializzato, delle nuove competenze e del ricambio generazionale nella Pubblica Amministrazione è una delle partite fondamentali anche nella predisposizione dei progetti del Pnrr. Registriamo purtroppo un grave vulnus nei criteri assunzionali. Di fronte alle entrate che crollano, a causa della pandemia, il criterio del valore soglia deve essere sospeso per consentire agli enti locali di assumere personale qualificato, di supporto alla predisposizione dei progetti Pnrr e delle attività di monitoraggio e rendicontazione. Il valore soglia, come rapporto tra spesa per il personale ed entrate correnti, appare assolutamente fuori luogo in un momento di grave crisi economica che ha minato pesantemente le entrate per gli enti locali".  
Fabbri - alla presenza del ministro Patrizio Bianchi e dei colleghi sindaci Mario Guarente (Potenza), Davide Galimberti (Varese), Giovanna Bruno (Andria), Claudio Scajola (Imperia) - ha inoltre sottolineato: "I Comuni devono essere attori centrali nella partita del Pnrr. La pandemia ha mostrato la centralità dei territori e la sfida della ripresa post pandemica deve partire dai territori".  "Come sindaci siamo impegnati a elaborare proposte di area vasta, facendo sintesi delle priorità e mettendo in rete le specificità, in un costante dialogo con le Regioni. Ci attendiamo che di questo lavoro di rete - e nato 'dal basso' - il governo tenga conto e che i Comuni siano destinatari di finanziamenti diretti, questo al fine di eliminare inutili bizantinismi procedurali, che comprometterebbero i tempi di realizzazione. Tempi che - anche per intercettare gli obiettivi previsti dal piano - chiedono celerità. Penso, in primis, al rafforzamento dell'assistenza sanitaria e della rete sanitaria territoriale previsto nella componente Salute del piano e di cui la pandemia ha evidenziato la massima urgenza. Penso anche ai nuovi investimenti in infrastrutture e mobilità sostenibile, su cui proprio il Recovery Plan messo a punto dal governo si concentra".
(Comunicazione Sindaco)

Immagini scaricabili:

Fabbri Parma, intervento dal palco Da destra Alan Fabbri, Stefano Locatelli, sindaco Chiuduno e Mario Conte, sindaco Treviso