Comune di Ferrara

lunedì, 17 gennaio 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > SCUOLE FERRARA: CON I VOUCHER DEL COMUNE RETTE PIU BASSE ANCHE NEI SERVIZI PRIVATI CONVENZIONATI DA 0 A 3 ANNI. FABBRI: "SOSTENIAMO TUTTE LE FAMIGLIE, VOGLIAMO INCENTIVARE CHI COSTRUISCE QUI IL SUO FUTURO"

SCUOLE FERRARA: CON I VOUCHER DEL COMUNE RETTE PIU BASSE ANCHE NEI SERVIZI PRIVATI CONVENZIONATI DA 0 A 3 ANNI. FABBRI: "SOSTENIAMO TUTTE LE FAMIGLIE, VOGLIAMO INCENTIVARE CHI COSTRUISCE QUI IL SUO FUTURO"

27-11-2021 / Punti di vista

SCUOLE FERRARA: CON I VOUCHER DEL COMUNE RETTE PIU BASSE ANCHE NEI SERVIZI PRIVATI CONVENZIONATI DA 0 A 3 ANNI
IL SINDACO: "SOSTENIAMO TUTTE LE FAMIGLIE: VOGLIAMO INCENTIVARE CHI COSTRUISCE QUI IL SUO FUTURO"
 
Rette ridotte per i Servizi per l'infanzia da 0 a tre anni, anche per le famiglie che si rivolgono alle strutture private convenzionate. Il Comune di Ferrara, dopo aver abbattuto le rette di iscrizione ai Servizi per l'infanzia comunali, emetterà voucher dedicati alle famiglie che si avvalgono dell'offerta educativa dei privati convenzionati per ridurre le rette di frequenza, con particolare attenzione ai bimbi con disabilità e ai nuclei familiari che hanno acquistato la prima casa a Ferrara a partire dal 2019.
 
"Abbiamo scelto di sostenere tutte le famiglie che utilizzano i Servizi per l'infanzia, senza distinzione tra chi iscrive il proprio bambino ad un asilo comunale o privato convenzionato. Sappiamo bene quanto è importante poter accedere all'asilo nido per chi ha bambini piccoli, deve andare al lavoro e ha bisogno di risposte concrete ad esigenze quotidiane. Siamo convinti che questo sia il modo migliore per dimostrare la nostra vicinanza a chi decide di costruirsi un futuro nella nostra città e alle giovani coppie che vogliono diventare genitori - spiega il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri -. Conosciamo bene l'importanza dell'offerta dei privati convenzionati nei Servizi educativi, necessari per integrare l'offerta pubblica, e come abbiamo fatto con le rette delle scuole comunali abbiamo deciso di riservare un contributo, sotto forma di voucher, per abbassare le rette di frequenza".
L'invito ad usufruire di questa possibilità, arriverà a casa dei ferraresi già nei prossimi giorni, sotto forma di una lettera firmata dal Sindaco di Ferrara e l'erogazione interessa oltre 300 famiglie che usufruiscono dei servizi convenzionati. 

In particolare il Comune, proprio come avvenuto per l'abbattimento delle rette delle scuole comunali, ha deciso di destinare somme aggiuntive agli stanziamenti regionali, già destinati all'abbattimento delle rette dei Servizi educativi che, come di norma, riguardano solo le famiglie con Isee inferiore a 26.000 euro in modo da ampliare le fasce di reddito che ne possono beneficiare.  

Per l'assessore all'Istruzione del Comune di Ferrara, Dorota Kusiak si tratta di "una misura importante che va nella direzione di rafforzare il sistema integrato dei servizi all'infanzia pubblico e privato presenti nel territorio, rendendoli di fatto più accessibili alle famiglie. I nidi costituiscono un'importante opportunità educativa e formativa ai bambini piccolissimi e rappresentano un punto di riferimento fondamentale per i genitori nel compito della crescita dei figli oltre che per la conciliazione dei tempi di vita e di cura. Crediamo sia fondamentale promuovere questa sinergia tra i diversi servizi del territorio per dare, attraverso il lavoro di rete, una risposta sempre più puntuale e capillare alle esigenze delle singole famiglie". 

Come funziona
L'erogazione dei contributi per l'abbattimento delle rette delle famiglie che utilizzano servizi educativi 0-3 gestiti da privati avviene attraverso voucher di importo diverso a seconda delle condizioni socio-economiche delle famiglie con figli di età inferiore a tre anni a parziale copertura della retta di frequenza ad un servizio educativo privato, presente sul territorio del Comune di Ferrara, autorizzato al funzionamento e regolarmente convenzionato. Tutte le famiglie hanno la possibilità di iscriversi ai servizi a gestione privata, ritenuti più confacenti alle proprie esigenze organizzative e familiari, e di richiedere il voucher comunale con specifica domanda presentata tramite la procedura on line nelle modalità e nei tempi indicati nell'avviso che verrà pubblicato sul sito del Comune di Ferrara (dal 9 novembre al 29 dicembre).

A quanto ammontano i voucher
Gli importi del contributo sono quantificati su base mensile (max 10 mesi) per l'effettiva frequenza, nelle seguenti misure : 300 euro al mese (per le famiglie che hanno acquistato la prima casa e per i minori con disabilità certificata residenti nel Comune di Ferrara); 200 euro mese per i minori con ISEE inferiore o uguale a €26.000 iscritti ai servizi privati convenzionati con il Comune di Ferrara; 100 euro al mese per i minori con ISEE superiore ad €26.000 (o assenza della certificazione ISEE) residenti nel Comune di Ferrara ed iscritti ai servizi convenzionati;
L'erogazione delle somme avverrà direttamente al gestore privato sulla base della delega effettuata dalla famiglia (il gestore provvederà a rendicontare mensilmente l'iscrizione del minore al proprio servizio e contestualmente a dichiarare di aver utilizzato la quota del voucher assegnato alla famiglia avente diritto per il saldo della retta incassata.