Comune di Ferrara

martedì, 05 luglio 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Demoliti due chioschi in piazza Travaglio. Sindaco: nuova fase di riqualificazione dell'area. Travagli: eliminata situazione di degrado. Fornasini: le premesse per un nuovo inizio

Demoliti due chioschi in piazza Travaglio. Sindaco: nuova fase di riqualificazione dell'area. Travagli: eliminata situazione di degrado. Fornasini: le premesse per un nuovo inizio

16-12-2021 / Punti di vista

COMUNE, DEMOLITI DUE CHIOSCHI FATISCENTI IN PIAZZA TRAVAGLIO. SINDACO: "ORA FASE NUOVA PER RIQUALIFICAZIONE INTERA AREA, VALORIZZAZIONE E RILANCIO MURA"
Ferrara, 16 dicembre 2021 - Al via oggi lo sgombero dei due chioschi di piazza del Travaglio, ormai in condizioni di forte degrado con diverse gestioni che si sono avvicendate nel corso degli anni. Nei giorni scorsi sono stati realizzati gli interventi di rimozione preliminare e di bonifica delle porzioni in cemento-amianto. La storia dei due chioschi è lunga circa 70 anni, ma negli ultimi anni ha generato diverse criticità, soprattutto in ordine a problemi di decoro urbano e di accessibilità, tanto che il servizio Commercio del Comune, a inizio 2021, ha revocato a entrambi i gestori le concessioni, alla luce dello stato di incuria e degrado in cui versavano le due strutture. A questi provvedimenti hanno fatto seguito gli ordini di demolizione.

"È un passaggio importante - spiega il sindaco Alan Fabbri -. Oggi poniamo fine a una situazione prolungata di degrado, mettendo nuove basi per la completa riqualificazione dell'area. L'abbattimento dello stabile, fatiscente, dell'ex Amga, l'acquisizione e la riqualificazione dell'ex Casa dei Polli (che è rimasta partita aperta e 'in sospeso' per anni e che abbiamo condotto 'in porto'), l'apertura al pubblico di Porta Paola e, ora, l'abbattimento dei chioschi degradati, sono tutti elementi propedeutici e fondamentali a un grande progetto di rilancio".

"I chioschi, situati in una posizione strategica, all'ingresso della città, non solo costituivano degrado ma anche un problema evidente di accessibilità, segnalatoci anche dal Garante per le persone con disabilità. Lo spazio tra il fabbricato e il chiosco, infatti, non permetteva l'accessibilità del passaggio, privo anche del marciapiede. Ora, anche per l'area mercatale, mura ferra questo sarà uno spazio recuperato, importante e sicuro", spiega l'assessore Angela Travagli.

"Si pone fine a una situazione 'storica' di degrado - aggiunge l'assessore Matteo Fornasini - e gettiamo le premesse per un nuovo inizio. Troppo a lungo, in passato, questa area è stata lasciata al degrado. Fin dall'inizio del nostro mandato è stato per noi prioritario l'impegno per il recupero e il rilancio: operazioni fondamentali sia per la tutela del decoro, sia per il rilancio turistico di un'area dal grande valore storico, essendo a servizio del sistema murario, patrimonio Unesco. Ringrazio il personale dell'ufficio Commercio per l'impegno e l'efficacia dell'azione messa in campo".

I lavori sono stati affidati all'impresa Zonta Srl di Fiscaglia per la rimozione del tetto in eternit, realizzata martedì. Oggi è stata realizzata la rimozione completa di entrambe le strutture ad opera della ditta TTM La Motta di Poggio Renatico. Nel complesso i due interventi hanno richiesto uno stanziamento di circa 6mila euro.

La storia dei chioschi inizia negli anni '50 con il posizionamento delle due piccole 'casette': in questi decenni l'attività prevalente è stata quella alimentare (piccola ristorazione, dolciumi). Poi il progressivo degrado, anche dovuto a mancate riaperture, che ha compromesso le condizioni dei chioschi.

A livello amministrativo l'incarico di gestione delle procedure di revoca e demolizione è stato affidato ai funzionari Andrea Bergami e Francesca Curzola.

(Ferrara Rinasce)

Immagini scaricabili:

Piazza Travaglio - Chioschi pre demolizioni Piazza Travaglio - Uno dei chioschi pre demolizione, i problemi di accessibilità Piazza Travaglio - La demolizione