Comune di Ferrara

lunedì, 28 novembre 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Pnrr, 27 progetti per 135milioni di euro di risorse potenziali. Oltre 40milioni di euro già ottenuti. Riqualificazioni, miglioramento energetico, mobilità sostenibile, scuole e sicurezza al centro

Pnrr, 27 progetti per 135milioni di euro di risorse potenziali. Oltre 40milioni di euro già ottenuti. Riqualificazioni, miglioramento energetico, mobilità sostenibile, scuole e sicurezza al centro

22-03-2022 / Punti di vista

PNRR, 27 PROGETTI PER 135MILIONI DI EURO DI RISORSE POTENZIALI. OLTRE 40MILIONI DI EURO GIÀ OTTENUTI. RIQUALIFICAZIONI, MIGLIORAMENTO ENERGETICO, MOBILITÀ SOSTENIBILE, SCUOLE E SICUREZZA AL CENTRO. PARTNERSHIP CON ENTI. E ALL'IPPODROMO INTESA PER 150 NUOVI ALLOGGI PER GLI STUDENTI

Ferrara, 22 mar - "Dall'istituzione della delega specifica al Recovery sono 27 i progetti presentati legati ai fondi Pnrr, per 135 milioni di euro di risorse potenziali che ci candidiamo a intercettare. Oltre 40 milioni di euro sono già stati ottenuti e porteranno alla realizzazione di 48 alloggi di housing sociale e alla riqualificazione dell'area dell'ex Palaspecchi (progetto Pinqua),  alle riqualificazioni degli ingressi Est e Ovest della città, di ex scuole e centri civici abbandonati nelle frazioni. I fondi consentiranno anche la rinascita della scuola di via Pietro Lana, nuovo centro polifunzionale per le famiglie, e del nuovo polo per l'infanzia di via Coronella. Dal 2024 entreranno in servizio i nuovi bus a idrogeno. In cantiere ci sono anche 9 chilometri di nuove ciclovie urbane.
Per arrivare a questi risultati abbiamo istituito una apposita cabina di regìa e promosso partnership con diversi enti e soggetti, tra cui Sipro, Unife, Acer, Hera, Tper, Ami". Così il sindaco di Ferrara Alan Fabbri presentando il bilancio di circa un anno di attività dall'introduzione della delega ai progetti del Recovery, assegnata all'assessore Andrea Maggi e operativa dal 13 aprile 2021.

"Il Recovery Plan è una grande occasione per la città, in un momento certo non facile, dopo due anni di pandemia e con gli enormi problemi generati dalla guerra in Ucraina. Continueremo a garantire trasparenza, comunicando puntualmente alla città il nostro lavoro e i progetti che abbiamo candidato e che candideremo, consapevoli che i 135milioni di euro sono un obiettivo di massima ambizione. Mi piacerebbe un atteggiamento più costruttivo da parte delle opposizioni. In gioco c'è il futuro della città, che è il futuro di tutti. Invece rilevo che - come nel caso dei fondi per la Rigenerazione Urbana - da parte della minoranza c'è stata la corsa ad attaccare, salvo poi essere smentiti dal via libera a quei fondi, che a Ferrara ammontano a circa 20milioni di euro". "Per quanto riguarda le scelte del governo, e parlo anche da vicepresidente Anci Emilia-Romagna, ci aspettiamo che, su personale e assegnazione dei finanziamenti, l'Esecutivo proceda con massima equità, premiando le amministrazioni virtuose, che in questi anni hanno dimostrato di saper spendere con efficienza e produttività le risorse", ha evidenziato Fabbri.

Di "nuovo piano Marshall per il Paese" ha parlato Maggi, sottolineando alcuni parallelismi con il celebre piano statunitense del 1948 per la ricostruzione dell'Europa dopo la Seconda guerra mondiale. "Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza è una straordinaria occasione di riforme e investimenti. Il ruolo dei Comuni è strategico perché sono proprio i Comuni i primi a interfacciarsi alle comunità. La nostra attività, con le tante professionalità presenti in cabina di regìa, è costantemente orientata al monitoraggio dei bandi in uscita, alla condivisione delle priorità, all'elaborazione di progetti da candidare ai finanziamenti. I risultati molto importanti che abbiamo ottenuto ci spronano a fare sempre meglio, affrontando una situazione attuale non certo facile, anche per le conseguenze economiche negative innescate dalla guerra,  gli aumenti esponenziali di materie prime, carburanti ed energia, la costante necessità di semplificare le procedure", ha sottolineato Maggi.

È inoltre prossimo ad essere siglato il protocollo di intesa tra Amministrazione, Università di Ferrara e ER.GO. (Azienda regionale per il diritto agli studi superiori) per la realizzazione, nel complesso dell'Ippodromo, di 150 alloggi dedicati agli studenti universitari. Nello specifico, il Comune, proprietario della struttura, garantirà all'ateneo l'accesso per realizzare la progettazione e il comodato gratuito per 30 anni. La stessa università sarà stazione appaltante. ER.GO. , a lavoro ultimato, riceverà in sub concessione gli immobili e allestirà gli spazi a residenza, attrezzandoli con servizi come ristorazione e bar/caffetteria. L'importo dell'intervento - destinatario di un finanziamento del Ministero dell'Istruzione - è stimato in sedici milioni di euro. 

(Ferrara Rinasce)


Immagini scaricabili:

Conferenza stampa Pnrr (1) Conferenza stampa Pnrr (2)