Comune di Ferrara

lunedì, 15 agosto 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Ucraina, sindaco Fabbri: "Bene il ritiro dell'ordine del giorno da parte del consigliere Benito Zocca"

Ucraina, sindaco Fabbri: "Bene il ritiro dell'ordine del giorno da parte del consigliere Benito Zocca"

06-04-2022 / Punti di vista

UCRAINA, SINDACO FABBRI: "BENE RITIRO ODG DEL CONSIGLIERE ZOCCA"

Ferrara, 6 aprile 2022 - "Bene il ritiro dell'ordine del giorno da parte del consigliere Benito Zocca, un gesto che dimostra responsabilità e ferma intenzione di non generare polemiche, anche strumentali, in un momento in cui dobbiamo essere tutti uniti per affrontare emergenze e questioni di massima urgenza". Così il sindaco di Ferrara Alan Fabbri dopo che il consigliere di Prima Ferrara Benito Zocca ha annunciato di voler ritirare l'ordine del giorno del gruppo Prima Ferrara sulla guerra in Ucraina.

"L'Amministrazione ha dimostrato, e ogni giorno continua a dimostrare, la sua vicinanza al popolo ucraino: sono stato tra i primi sindaci in Italia a denunciare l'orrore della guerra, scendendo in piazza (Repubblica) il 25 febbraio a fianco della comunità ucraina locale. Dopo pochi giorni, con la collaborazione delle Farmacie Comunali, abbiamo avviato una campagna di raccolta medicinali che ha contato circa 100 scatoloni di donazioni, grazie alla generosa e immediata risposta dei cittadini. Il vicesindaco Nicola Lodi ha personalmente seguito, fino in Ucraina, il recapito dei prodotti sanitari e di altre donazioni. In città abbiamo fino ad oggi dato accoglienza a 922 cittadini ucraini e, anche in qualità di rappresentante Anci, ho più volte sollecitato al governo la necessità di una adeguata regìa nazionale sull'accoglienza, dichiarandoci sempre pronti a fare la nostra parte, come stiamo facendo. Ieri sera abbiamo ospitato al Teatro Comunale di Ferrara la prima nazionale dell'Ukrainian Classical Ballet e in mattinata ho voluto incontrare personalmente i rappresentanti del corpo di ballo. Abbiamo inoltre fornito pieno appoggio alla bella iniziativa della famiglia Da Ronche, che ha consentito, il 25 marzo scorso, a oltre 150 bambini ucraini di vivere momenti di divertimento e spensieratezza sulla giostra all'Acquedotto. Una iniziativa che si intende replicare anche in piazza Municipale. Ferrara conferma nei fatti la sua vicinanza al popolo ucraino, senza dimenticare le difficoltà che quotidianamente famiglie e imprese del nostro territorio vivono a causa della crisi e dell'impatto della guerra".
(Comunicazione Sindaco)