Comune di Ferrara

sabato, 03 dicembre 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Inaugurato il nuovo ponte di Spinazzino, il Sindaco: nuova infrastruttura a servizio dei cittadini. Lodi: segno concreto di vicinanza al forese

Inaugurato il nuovo ponte di Spinazzino, il Sindaco: nuova infrastruttura a servizio dei cittadini. Lodi: segno concreto di vicinanza al forese

30-05-2022 / Punti di vista

INAUGURATO IL NUOVO PONTE DI SPINAZZINO: 400MILA EURO DI INVESTIMENTO. SINDACO: "SEGNALE DI VICINANZA CONCRETA A TUTTO IL TERRITORIO". IMPRENDITORI AGRICOLI: "CI RISPARMIERÀ 4 CHILOMETRI DI STRADA"
Ferrara, 30 maggio 2022 - Inaugurato il nuovo ponte di Spinazzino, realizzato con 28mila chilogrammi di acciaio corten e con un investimento dell'Amministrazione di 400mila euro. La nuova opera sostituisce la precedente, che era stata soggetta a un crollo nel 2005, e consente di aumentare la portata da 2 a 44 tonnellate.
"Una nuova infrastruttura a servizio dei cittadini e dell'economia agricola della zona", ha detto il sindaco Alan Fabbri, al taglio del nastro, questa mattina. "Un segno della concretezza degli investimenti che stiamo e vogliamo realizzare in tutto il territorio", ha detto il primo cittadino ringraziando "l'ufficio ponti, pensato per la cura e l'attenzione specifica a questo genere di opere, circa 400 nella competenza del Comune" e "l'ufficio frazioni, per il lavoro puntuale di ascolto e attenzione alle esigenze del territorio".
A questo riguardo il vicesindaco e assessore delegato Nicola Lodi ha sottolineato come l'investimento a Spinazzino sia "un segno importante e concreto di vicinanza" al forese. "Continua il nostro tour dell'ascolto - ha spiegato - e, anche a San Bartolomeo, molte delle segnalazioni ricevute sono in lavorazione. Illuminazione, verde, strade, asfalti: lavoriamo alle priorità e alle esigenze più sentite, per tradurle in fatti, come dimostrato con questo ponte". Alla cerimonia di inaugurazione era presente anche l'assessore Andrea Maggi, che ha sottolineato l'alto livello tecnologico della nuova infrastruttura, a campata unica di circa 21 metri (la precedente aveva appoggi in acqua), classificato di 'categoria 1'. Le travi portano la firma di una azienda storica - la TPS Srl di Imola, gruppo Mattioli - che opera nel settore dal 1910. Le saldature sono state verificate una ad una, con appositi macchinari, per controllare anche l'assenza di infiltrazioni d'aria. La TPS ha così trasformato gli oltre 28mila chilogrammi di acciaio corten nell'infrastruttura di base del nuovo ponte sorretto dalle spalle ricavate a ridosso dei rilevati arginali. Questo consente di porlo al riparo da fenomeni di scalzamento delle fondazioni. I nuovi appoggi del ponte sono della FIP MEC Srl di Selvazzano Dentro (PD).
La cerimonia è stata introdotta dalla benedizione del viceparroco di San Bartolomeo, Don Grégoire Vissikomon. Era presente una delegazione di cittadini e di alcuni imprenditori agricoli della zona: il nuovo ponte - hanno spiegato - consentirà l'accesso diretto da via Cembalina a via Cascina anche e soprattutto ai mezzi agricoli costretti negli ultimi anni ad allungare il percorso di circa 4 chilometri, per la limitazione della portata della vecchia infrastruttura, datata e in parte crollata nel 2005.
La nuova portata massima di 44 tonnellate ha inoltre una 'opzione' per trasporti eccezionali su autorizzazione speciale.
(Ferrara Rinasce)

Immagini scaricabili:

Sindaco nuovo ponte Il ponte di Spinazzino Il taglio del nastro a Spinazzino