Comune di Ferrara

giovedì, 30 giugno 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > 11ENNE A RISCHIO PER ANORESSIA, ACCOLTO APPELLO: TRASFERITA AL SANT'ORSOLA DI BOLOGNA. IL GRAZIE DEL PADRE A SINDACO E PERSONALE SANITARIO.

11ENNE A RISCHIO PER ANORESSIA, ACCOLTO APPELLO: TRASFERITA AL SANT'ORSOLA DI BOLOGNA. IL GRAZIE DEL PADRE A SINDACO E PERSONALE SANITARIO.

22-06-2022 / Punti di vista

11ENNE A RISCHIO PER ANORESSIA, ACCOLTO APPELLO: TRASFERITA AL SANT'ORSOLA DI BOLOGNA. IL GRAZIE DEL PADRE A SINDACO E PERSONALE SANITARIO. FABBRI: "BELLISSIMA NOTIZIA, FERRARA PRONTA A OSPITARE UN CENTRO SPECIALIZZATO, BISOGNA DARE RISPOSTE A TANTE FAMIGLIE"

Ferrara, 22 giu - Sarà un centro specializzato di Bologna ad accogliere l'11enne ferrarese affetta da anoressia, in condizioni avanzate: l'appello del padre della ragazza, rilanciato in questi giorni dal sindaco di Ferrara Alan Fabbri, è stato accolto dal Sant'Orsola che è riuscito a riservare un posto per la giovane.
"Abbiamo ottenuto il risultato che abbiamo cercato e che abbiamo a lungo sperato: nostra figlia in mattinata è stata trasferita nel centro specializzato del Sant'Orsola. Questo obiettivo è stato ottenuto grazie alla solidarietà, alla vicinanza, alla competenza di tante persone. Grazie alla straordinaria disponibilità del sindaco Fabbri, a infermiere, medici, pediatri, primari, passando per tutti quelli che ci hanno accompagnato in questo 'viaggio': hanno fatto il possibile e l'impossibile per nostra figlia. E grazie alle tante persone che ci hanno fatto sentire il loro affetto. Mi auguro che questa vicenda serva ad accendere i riflettori sulle situazioni analoghe alla nostra, che coinvolgono tante famiglie, con cui siamo entrati in contatto. Se tutti ci crediamo, insieme, possiamo arrivare a vette altissime, magari faticose da raggiungere, ma con l'impegno, le tante professionalità in campo, la sensibilità diffusa che è emersa, l'affetto di tanti, questo risultato è possibile". "La disponibilità manifestata dal Sant'Orsola, che ringrazio, al trasferimento della bimba è una notizia bellissima che ci riempie il cuore e che ci fa tirare un sospiro di sollievo dopo giorni di forte preoccupazione - dice il sindaco Fabbri -. Siamo a fianco di questa ragazza, della sua famiglia e di tutte le famiglie che vivono situazioni analoghe. Questa vicenda ha fatto emergere l'impellente necessità - anche in Emilia-Romagna - di maggiori posti letto per questo tipo di situazioni, che, come visto, sono diffuse e coinvolgono anche giovanissimi.
Ferrara è pronta a lavorare per arrivare alla creazione di un centro specializzato e manifestiamo fin da ora la nostra disponibilità, alla Regione Emilia-Romagna, a cooperare per questo obiettivo. Tante ragazze, ragazzi e famiglie chiedono risposte e abbiamo tutti il dovere di garantire strutture, non solo adeguate, ma di eccellenza, per il diritto alle cure e alle cure migliori".

(Comunicazione Sindaco)