Comune di Ferrara

domenica, 14 agosto 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > DEHORS, SINDACO FERRARA A CONVEGNO FIPE: "FINO A QUANDO CI SARÀ CONSENTITO CONTINUEREMO SULLA STRADA DELLE DISTESE GRATUITE"

DEHORS, SINDACO FERRARA A CONVEGNO FIPE: "FINO A QUANDO CI SARÀ CONSENTITO CONTINUEREMO SULLA STRADA DELLE DISTESE GRATUITE"

12-07-2022 / Punti di vista

Ferrara, 12 luglio 2022 - "Fino a che ci sarà consentito continueremo sulla linea della proroga gratuita dei dehors all'aperto (già estesa a tutto il 2022), così come concesso in questi anni. A tal fine abbiamo già stanziato, quest'anno, 180mila euro, fondi di cui hanno beneficiato circa 200 locali sul territorio comunale. Per quanto ci riguarda l'esenzione dei costi dell'occupazione del suolo pubblico, soprattutto in questi tempi, dopo due anni di pandemia e di fronte alle mutate abitudini e necessità emerse a seguito del Covid, è un investimento doveroso, utile, necessario".

Così il sindaco di Ferrara Alan Fabbri, che ha portato oggi a Roma l'esperienza amministrativa locale, realizzata sullo specifico tema delle distese. L'occasione è stata il convegno ‘I dehors nel post pandemia, dall'occupazione di suolo al progetto di spazio pubblico', a cura di Fipe-Confcommercio. Il primo cittadino ha partecipato in video collegamento.

"Purtroppo anche su questo tema - ha detto il sindaco - ci sono visioni contrapposte: da una parte quella, a mio avviso ideologizzata, di chi reputa che lo spazio pubblico non debba essere utilizzato e quella (che invece sosteniamo noi) di chi pensa che lo spazio pubblico, in sinergia e d'intesa con Soprintendenze ed enti preposti, possa essere maggiormente vissuto e valorizzato proprio grazie alle intese con i privati. Dove c'è un locale che vive c'è più sicurezza, dove c'è una piazza vuota - negata all'utilizzo magari per preconcetti ideologici - non c'è vita e non c'è sicurezza. Ciò premesso, ritengo che un'Amministrazione, soprattutto in questi tempi, abbia tra i propri compiti primari quello di garantire la possibilità di lavorare, di farlo al meglio senza opporre ostacoli strumentali o ideologici, e di sostenere l'iniziativa privata quando questa si trasforma in un'occasione in più per la città. E penso che la ‘quotidianità' dei dehors, in un contesto organizzato e nel dialogo costante con gli enti e le associazioni, sia un fattore di richiamo per cittadini e turisti e incontri, soprattutto in questo periodo, le mutate esigenze e richieste del pubblico che, dopo quanto vissuto con la pandemia, manifesta maggiore propensione ed esigenza di vivere e frequentare spazi all'aria aperta".
(Comunicazione Sindaco)

Immagini scaricabili: