Comune di Ferrara

mercoledì, 10 agosto 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Baluardo di Sant'Antonio, ultima fase lavori di consolidamento. In corso l'installazione dei pali a supporto delle fondamenta

Baluardo di Sant'Antonio, ultima fase lavori di consolidamento. In corso l'installazione dei pali a supporto delle fondamenta

29-07-2022 / Punti di vista

BALUARDO DI SANT'ANTONIO, ULTIMA FASE LAVORI PER IL CONSOLIDAMENTO. TERMINE ENTRO L'ESTATE. RIPRESE DA DRONE DOCUMENTANO L'INTERVENTO: IN CORSO L'INSTALLAZIONE DEI PALI A SUPPORTO DELLE FONDAMENTA

Ferrara, 29 lug - Ultima fase di lavori al baluardo di Sant'Antonio, quello più vicino al monastero di Sant'Antonio in Polesine, da cui prende il nome. Il termine lavori è previsto con la fine dell'estate.
Dalla tipica forma ad "asso di picche" - e risalente agli anni '80 del '500 - il baluardo è da marzo al centro di interventi di restauro conservativo, riparazioni di lesioni, iniezioni di malte per incrementarne la resistenza e per contrastarne il degrado.   L'intervento - in corso di realizzazione da parte dell'impresa PR Consolidamenti Srl, con sede a Tresignana (FE), è stato voluto dall'Amministrazione e si aggiunge al progetto 'Un chilometro di mura all'anno" per il progressivo recupero e la valorizzazione dell'intera cinta muraria, con un investimento di ulteriori 300mila euro (in cui saranno compresi anche lavori al baluardo di San Pietro). "Anche e soprattutto in estate procede l'impegno per la tutela e la salvaguardia dei beni monumentali. Questi interventi - realizzati con la sorveglianza archeologica in cantiere - consentiranno di proteggere il baluardo e - insieme ai lavori in essere in altre porzioni della cinta muraria - restituiranno decoro, bellezza e valorizzazione a questo infinito patrimonio tutto ferrarese", dice l'assessore Andrea Maggi, spiegando che gli addetti dell'impresa PR Consolidamenti stanno installando i pali a contrasto in corrispondenza delle fondazioni del baluardo, per prevenire i fenomeni di cedimento e 'rototraslazione' della punta del baluardo. Sono già stati effettuati i primi impianti dei pali, sei nel complesso quelli che dovranno essere installati.  Queste operazioni - spiegano i tecnici - sono vincolate da tempistiche precise dal momento che, dopo l'installazione di ciascun palo, è necessario attendere un periodo di assestamento, prima di procedere alla posa dei successivi, per non caricare eccessivamente la spinta sulle mura. Il responsabile unico del procedimento è l'ingegnere del servizio Beni Monumentali Paolo Rebecchi.L'impresa sta documentando, fase per fase, con l'ausilio di droni, gli step più significativi del cantiere (qui link all'ultimo video: https://youtu.be/3aUza2M93Zw). Le immagini dall'alto mostrano l'area di cantiere, i punti lesionati e le riparazioni in corso. In particolare si possono notare dalle immagini: lo scavo del terrapieno e la riparazione delle lesioni del paramento di facciata e dei contrafforti interni con la tecnica del "cuci-scuci" (sostituzione dei mattoni deteriorati o sfalsati con mattoni integri storici) e con iniezioni di malte a base di calce idraulica, quindi le azioni per l'incremento della resistenza  fra i contrafforti e la parete di facciata e per il potenziamento strutturale.

(Ferrara Rinasce)

Immagini scaricabili:

Il cantiere esterno1 La posa del primo palo a contrasto