Comune di Ferrara

mercoledì, 07 dicembre 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > FERRARA RINASCE-MUSICA. DANIELE TEDESCHI SUL PALCO DELL'OKTOBERFEST. 12 ANNI CON VASCO E TOURNEE INTERNAZIONALI CON DECINE DI ARTISTI

FERRARA RINASCE-MUSICA. DANIELE TEDESCHI SUL PALCO DELL'OKTOBERFEST. 12 ANNI CON VASCO E TOURNEE INTERNAZIONALI CON DECINE DI ARTISTI

13-10-2022 / Punti di vista

NELL'ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DEL CELEBRE FESTIVAL: "BRUCE SPRINGSTEEN AL PARCO URBANO? CI SARÒ. APPUNTAMENTO IMPERDIBILE, PER ME LUI È UN "BLASCO ITALIANO'"

Ferrara, 13 ott - Ha suonato dodici anni con Vasco Rossi, era sul palco in concerti epici come quello di San Siro ("Fronte del palco", 1990), davanti a 80mila persone, ha collaborato per sei anni con Miguel Bosè, affiancandolo in un tour tra Europa e America, e con decine di altri artisti internazionali, girando il mondo in diverse tournée.

Il batterista Daniele Tedeschi - che è stato anche per alcuni anni docente della Scuola di Musica moderna di Ferrara - era ieri sul palco dell'Oktoberfest, a Ferrara Fiere. A dargli il benvenuto è stato il sindaco Alan Fabbri.

"Al concerto di Bruce Springsteen, al parco Urbano (18 maggio 2023, ndr), ci sarò - ha annunciato il musicista -. Bruce è un mito, un Vasco Rossi americano. Di solito sono uno che ama più vivere i concerti dal palco, ma per un grande come il Boss non posso che fare un'eccezione", ha detto, rivelando anche - da batterista di lunga carriera ed esperienza - che "per me 'Streets of Philadelphia' è uno dei suoi brani più belli. Quel pezzo - ha aggiunto - ha un ‘clima' meraviglioso".

Tedeschi è salito sul palco di Ferrara Fiere nel corso dell'esibizione della Diapason Band, gruppo tributo a Vasco Rossi, e ha suonato tre brani: "Gli spari sopra", "Sally" e "Vivere", davanti al pubblico del ‘padiglione' esterno, installato per l'Oktoberfest, tra tipici tavoli in legno e allestimenti in stile bavarese.

"È sempre un'emozione suonare certi pezzi, con la possibilità di dargli un'interpretazione personale", ha rivelato. Circa quattro anni fa Tedeschi, con il giornalista Samuele Govoni, ha pubblicato un libro: "Una batteria in valigia", è il titolo.

L'ultima volta che Tedeschi era stato a Ferrara è stata il 5 agosto di quest'anno. In quella data, al Parco Marco Coletta, nell'ambito della programmazione di ‘Giardino per tutti', il batterista è salito sul palco ai piedi del Grattacielo, chiamando con sé lo storico gruppo di amici: Cristian Cicci Bagnoli alla chitarra e voce, Max Gelsi al basso e Salvatore Bazzarelli alle tastiere, in un appuntamento organizzato dall'Associazione Musicisti di Ferrara Aps.

Quella di ieri era inoltre una data speciale per gli appassionati: il 12 ottobre segna infatti la ricorrenza del primo Oktoberfest (1810), quando i reali di Baviera invitarono i cittadini di Monaco a unirsi alle celebrazioni per il matrimonio del principe Ludovico di Baviera con la principessa Teresa di Sassonia-Hildburghausen.

(Ferrara Rinasce)

Immagini scaricabili: