Comune di Ferrara

mercoledì, 07 dicembre 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > FERRARA RINASCE - PALAZZO COSTABILI, IL SUO 'LABIRINTO VEGETALE' TRA LE ECCELLENZE ITALIANE NEL NUOVO VOLUME DI ETTORE SELLI. DA DOMANI NELLE LIBRERIE

FERRARA RINASCE - PALAZZO COSTABILI, IL SUO 'LABIRINTO VEGETALE' TRA LE ECCELLENZE ITALIANE NEL NUOVO VOLUME DI ETTORE SELLI. DA DOMANI NELLE LIBRERIE

17-11-2022 / Punti di vista

Ferrara, 17 nov - Il labirinto vegetale di Ferrara - uno dei patrimoni di Palazzo Costabili - torna al centro di una pubblicazione: uscirà domani infatti il nuovo libro dell'ingegnere e studioso Ettore Selli, firma di studi specifici e autore di percorsi a carattere divulgativo, dedicato proprio ai "dedali italiani".

Tra quelli segnalati come eccellenze italiane, per tipologia e storia, c'è proprio quello di Palazzo Costabili, sede del museo archeologico e 'scrigno' che ospita la straordinaria 'raccolta' dei reperti di Spina, uno dei maggiori campionari di ceramica attica del Quinto secolo al mondo e con un fondo archeologico unico, oltre ai capolavori, recentemente tornati a Ferrara, del Garofalo, nella affascinante sala del Tesoro, decorata dallo stesso artista rinascimentale.

Il nuovo libro di Selli - che già aveva presentato la sua prima pubblicazione proprio a Costabili, il 17 settembre 2021, dedicata ai labirinti vegetali del pianeta - uscirà nelle librerie domani. Si intitola: "Labirinti italiani. Arte, storia, paesaggio e architettura nei misteriosi dedali della Penisola", ed è edito da Pendragon.

L'autore ha indirizzato il suo approfondimento ai giardini italiani. Ne ha visitati, mappati, studiati, oltre cento tra Nord e Sud, con nozioni, descrizioni, aneddoti, misure e foto, in un viaggio che va dall'età del Bronzo ai nostri giorni, alla scoperta di un simbolo antico ed enigmatico che ancora oggi affascina.

In un'intervista a Repubblica Bologna oggi racconta: "Ho viaggiato molto , ogni labirinto descritto l'ho visitato con i miei occhi. Ho studiato molto e fatto ricerche negli archivi di stato e in biblioteche. Seguendo la mia passione ho fatto campagne fotografiche e usato strumenti digitali. A un certo punto ho deciso di fermarmi, anche nei labirinti funziona così: ci si ferma con la scoperta della via d'uscita".

Il labirinto di palazzo Costabili? "Potremmo definirlo - dice - il ‘labirinto della rinascita', risale infatti a un'epoca, gli anni '50 del ‘900, in cui - terminata la guerra - tornava la voglia di ricostruire, rinascere, anche attraverso opere verdi capaci di esprimere le idee di bello, armonia, pace. E' uno dei primi di questo tipo, in quel periodo, ed esprime esattamente le sensazioni che quell'epoca voleva evocare. Inoltre quello di palazzo Costabili è tra i pochi esempi italiani di labirinti realizzati secondo l'architettura classica: un'unica strada che ti porta al centro, apparentemente complessa ma in realtà ad unica direzione, senza bivi o trivi". Tecnicamente si chiama "tracciato unicursale".

Ferrara Rinasce

Immagini scaricabili: