Comune di Ferrara

martedì, 07 febbraio 2023.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > FERRARA RINASCE - LE ANTICHE EPIGRAFI DEL DUOMO (OGGI VISIBILI NEI NEGOZI DELLA LOGGIA DEI MERCIAI): PRESENTATO IL LIBRO EDITO DA FERRARIAE DECUS.

FERRARA RINASCE - LE ANTICHE EPIGRAFI DEL DUOMO (OGGI VISIBILI NEI NEGOZI DELLA LOGGIA DEI MERCIAI): PRESENTATO IL LIBRO EDITO DA FERRARIAE DECUS.

04-12-2022 / Punti di vista

LA PREFAZIONE DEL SINDACO: "AUTONOMIA NEL CUORE STORICO DI FERRARA"

Ferrara, 4 dic - I segreti nascosti di Ferrara - dalle epigrafi di quasi 900 anni fa lungo la loggia di merciai del duomo ai fregi medievali recentemente emersi dai lavori all'interno della Cattedrale - sono stati al centro della presentazione - ieri mattina alla biblioteca Bassani - del nuovo volume "La Piazza di Ferrara e gli Statuti Comunali del 1173. Ferrariae Decus Studi - Ricerche n. 35".

All'evento erano presenti anche l'assessore Marco Gulinelli e il presidente dell'associazione Michele Pastore.

Il testo - pubblicato anche con un contributo del Comune - è a cura di Angela Ghinato e Marialucia Menegatti, propone immagini inedite e illustra le novità emerse dalle ultime indagini, con un progetto di restituzione grafica, del complesso epigrafico degli Statuti del 1173, i primi del Comune di Ferrara, risalenti quindi ad un periodo antecedente il dominio della Signoria estense, scolpiti lungo il fianco meridionale della Cattedrale, e ora nascosti all'interno dei negozi, oltre ad offrire nuove letture sulla storia più antica della Cattedrale, della Loggia dei Merciai e della principale Piazza cittadina.

Il sindaco Alan Fabbri nella sua prefazione sottolinea che le epigrafi sulla ‘fiancata' del duomo mostrano il valore "storico dell'antico status di autonomia e il pieno protagonismo del Comune nella sua attività legiferante, già chiaro e definito prima della pace di Costanza" e sottolinea: "Le autonomie territoriali sono da secoli nel cuore delle istituzioni della nostra città e dei nostri territori".

In generale, evidenzia il primo cittadino, "il complesso epigrafico degli Statuti del 1173 oltre ad essere una testimonianza di straordinaria rilevanza, conferma anche la specifica e speciale collocazione di Ferrara nello ‘scacchiere' dell'epoca. Del resto la storia ci dice che la nostra città aveva ottenuto dal Barbarossa alcuni ‘privilegi' già nel 1164, come la libertà d'azione nell'amministrazione della giustizia, le esenzioni tributarie, le nomine dei consoli. Oggi quelle pietre scolpite lungo il fianco meridionale della Cattedrale (il cui cantiere ha da poco riaperto con una bella mostra che invito i lettori a visitare) ancora ci parlano, sono un simbolo perenne della identità e civiltà ferrarese".

Il libro è accompagnato da un secondo volume di Valeria Virgili, dal titolo "I pilastri medievali della Cattedrale di Ferrara" che, attraverso un imponente apparato illustrativo, documenta il ritrovamento, straordinario, di elementi medievali emersi in occasione dell'intervento di messa in sicurezza e consolidamento strutturale dei pilastri principali del Duomo, iniziato nel dicembre 2018, tuttora in corso e da poco più di un mese documentati e illustrati all'interno della mostra "Il cantiere della Cattedrale", l'allestimento che occupa l'intera navata centrale e si sviluppa tangente all'area del cantiere stesso.

In allegato porzioni del complesso epigrafico degli Statuti, 1173, visibili dal muro di fondo dei negozi della loggia dei merciai.

Nello specifico le prime tre foto sono state scattate all'interno del Champion Store, al civico 21 di piazza Trento Trieste

Ferrara Rinasce

Immagini scaricabili: