Comune di Ferrara

martedì, 18 giugno 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > PALIO FERRARA, IERI LE CENE PROPIZIATORIE, ‘GEMELLAGGIO' CON FAENZA. OLTRE 2MILA PERSONE AGLI STORICI APPUNTAMENTI

PALIO FERRARA, IERI LE CENE PROPIZIATORIE, ‘GEMELLAGGIO' CON FAENZA. OLTRE 2MILA PERSONE AGLI STORICI APPUNTAMENTI

27-05-2023 / Punti di vista

SINDACO E VICE IN VISITA: "DALLA TRADIZIONE UN AIUTO AL PRESENTE. EDIZIONE SPECIALE NEL SEGNO DELLA SOLIDARIETÀ"

Ferrara, 27 mag - "Un palio speciale. E non solo perché si corre alla sera, ma perché, ancora una volta, dalle contrade di Ferrara arriva una grande risposta di solidarietà, grazie alla raccolta fondi e al ‘gemellaggio' col palio del Niballo di Faenza. Grazie a tutto il mondo palio, ai suoi volontari, a chi crede nella tradizione, che oggi più che mai vive nel presente, con iniziative concrete a sostegno dei nostri corregionali che stanno affrontando l'emergenza".

Così il sindaco Alan Fabbri che ieri sera ha portato il suo saluto - con il vicesindaco Nicola Lodi - alle cene propiziatorie della Corte ducale e delle otto contrade del Palio, appuntamento che tradizionalmente precede il giorno ‘clou' delle corse (di putte, putti, asini e cavalli), in programma stasera (ore 20 piazza Ariostea, con corteo dal Castello alle 19).

Con loro anche il presidente dell'ente Palio Nicola Borsetti e il presidente del comitato organizzatore Romano Marzola. Nel complesso i partecipanti al tradizionale appuntamento pre-palio erano oltre duemila.

I borghi e i rioni hanno esposto nel corso della serata contenitori per la raccolta di fondi da destinare al territorio faentino, tra i più colpiti dalla recente alluvione. Nelle sedi era inoltre presente Avis, con una campagna di sensibilizzazione alla donazione di sangue.

Il tour serale ha toccato tutti i luoghi delle cene: la Corte Ducale era riunita all'Hurley Burley di via Canapa 64. Da qui il ‘tour' è proseguito, con destinazioni: rione Santo Spirito (nel chiostro di Santa Maria della Consolazione, in via Mortara), rione San Benedetto (corso Biagio Rossetti 5), borgo San Giovanni (via del Melo 105), borgo San Giorgio (via Ferrariola), rione di Santa Maria in Vado (con cena sul sagrato della chiesa di via Borgo Vado), rione di San Paolo (negli omonimi chiostri, in via Boccaleone), borgo di San Giacomo (viale IV Novembre) e borgo di San Luca (via Ippodromo, 31).

Il Comune nei giorni scorsi - dopo un contatto tra il sindaco Fabbri e il suo omologo Massimo Isola - ha lanciato la campagna ‘Adotta Faenza', provvedendo a un primo stanziamento di 10mila euro. "È stato un anno particolarmente impegnativo: il lavoro per costruire un palio serale è stato infatti eccezionale. Lo abbiamo pensato anche per i turisti, perché questa straordinaria tradizione di secoli possa essere vista e apprezzata anche da chi giunge da oltreconfine.

"Una scelta condivisa che segna un cambio di passo per portare il palio a livelli altissimi", ha detto il vicesindaco Nicola Lodi che sabato scorso, alla presenza di Piero Pelù, aveva dedicato il pensiero introduttivo della sfilata del Magnifico corteo proprio alla Romagna colpita dai danni del maltempo.

"Abbiamo affrontato, insieme, una sfida particolarmente impegnativa sotto tutti i profili - organizzativo, gestionale, economico - ma, con il sostegno del Comune e il coinvolgimento di donne e uomini del mondo Palio, ci apprestiamo a vivere un'edizione speciale, nel segno della vicinanza, concreta e fattiva, agli amici faentini", ha detto Borsetti.

Immagini scaricabili: