Comune di Ferrara

martedì, 27 febbraio 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Sulla sanità della Regione Emilia Romagna

Sulla sanità della Regione Emilia Romagna

27-09-2023 / Punti di vista

Secondo gli ultimi dati del Ministero della salute, nel 2021 l'Emilia
Romagna si è confermata Prima Regione in Italia nell'erogazione dei Livelli
essenziali di assistenza (LEA), ovvero delle prestazioni sanitarie che le
Regioni devono garantire gratuitamente o previo il pagamento del ticket.
L'Emilia-Romagna ha ottenuto un punteggio totale di 281,2 punti,
migliorando di 7,4 punti gli esiti dell'anno precedente: nello specifico, il
punteggio è la somma dei 90,73 punti ottenuti in prevenzione
collettiva e sanità pubblica, 95,96. in assistenza distrettuale, 94,5
in assistenza ospedaliera.

Ciò nonostante secondo Forza Italia, per voce della Consigliera regionale
Castaldini e l'Assessore comunale Fornasini, il modello emiliano avrebbe
fallito, il modello delle decine di Case della Salute/Case di Comunità
presenti nella nostra regione che con il PNRR si volevano estendere a
tutto il territorio nazionale ma che a causa dei tagli operati dal Governo
Meloni, la maggior parte del territorio nazionale ne rimarrà privo, con gravi
ripercussioni sull'assistenza territoriale e di prossimità.
Più volte abbiamo registrato le dichiarazioni del Sindaco con cui ha fatto
propria la scelta della Regione, di realizzare presso la Cittadella di San
Rocco il Centro di Assistenza -Urgenza ( CAU), rivendicando di averlo
inserito nel proprio programma di mandato.

Oggi registriamo che Castaldini alla presenza di Fornasini, Assessore della
Giunta Fabbri boccia il Centro di Assistenza - Urgenza, sconfessando in
modo palese il Sindaco, mostrando divergenze importanti in materia di
politiche sanitarie all'interno del centro-destra e in specie della Giunta
Fabbri.

Il Consigliere Comunale Gruppo PD
Francesco Colaiacovo