Comune di Ferrara

mercoledì, 22 gennaio 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Sanità, petrolchimico e conflitti di interesse (V)

Sanità, petrolchimico e conflitti di interesse (V)

10-11-2011 / Punti di vista

di Francesco Portaluppi *

Il consigliere Tavolazzi non è delirante come me, dunque è certo che ha capito benissimo. Eppure continua a non rispondere su vari punti essenziali:
1) in uno stato di diritto, cosa conferisce a Tavolazzi discrezionalità di giudicare al di fuori e ben oltre la normativa vigente - e solo quando pare a lui (v. punto 2) - chi è e chi non è "eticamente e politicamente" incompatibile con la carica di consigliere comunale?
2) perché le stesse cause "d'incompatibilità etica e politica" oggi da lui denunciate esclusivamente per il PD (come lavorare in aziende sanitarie o del petrolchimico) non le ha mai denunciate per altri partiti e, soprattutto, non le ha mai applicate quando lui stesso, come presidente del consiglio direttivo di PpF, selezionava i candidati della sua lista civica?
3) perché non dice quali sono i veri poteri in materia sanitaria assegnati dalla legge (va bene anche un copia-incolla, purché completo) ai Comuni, al Sindaco e alla Conferenza territoriale socio-sanitaria?
4) perché non spiega come mai non ha potuto richiedere un vero referendum sul Sant'Anna (ai sensi dell'art. 36 dello statuto comunale) e ha invece dovuto spacciare come tale una semplice raccolta di firme?
5) perché non spiega come mai la conferenza dei capigruppo non ha potuto ieri istituire una commissione consiliare d'inchiesta sul trasloco del Sant'Anna a Cona?
6) perché mente (e non ha mai smentito) su chi determina le carriere e i relativi stipendi dei docenti medici della Facoltà di Medicina?
7) come si può garantire che un direttore generale cacciato per insanabili contrasti con Sindaco e Giunta, diventato consigliere nello stesso Comune, non sia ispirato da odi e vendette personali piuttosto che da serene valutazioni degli interessi dei cittadini?
Conto sulla sua generosità, consigliere Tavolazzi, dedichi qualche altro minuto a provare a rispondere nel merito.

* - consigliere comunale PD