Comune di Ferrara

domenica, 05 aprile 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > L'Orchestra a plettro ‘Gino Neri' di scena con il Concerto per la Città di Ferrara

TEATRO COMUNALE - Domenica 17 febbraio alle 16. Direzione del maestro Giorgio Fabbri

L'Orchestra a plettro ‘Gino Neri' di scena con il Concerto per la Città di Ferrara

13-02-2013 / Giorno per giorno

Nessuno voleva rinunciare ad un appuntamento ormai storico per il Capodanno dei ferraresi. E così, seppure in ritardo rispetto alla consueta data di gennaio, risolti i problemi di inagibilità dovuti al terremoto il teatro Comunale aprirà le porte domenica 17 febbraio alle 16 al tradizionale incontro con l'Orchestra a plettro ‘Gino Neri'. Diretta dal maestro Giorgio Fabbri la formazione ferrarese, che proprio in questi giorni ha festeggiato il suo 115° compleanno ed è una delle più antiche d'Italia, proporrà il suo "Concerto per la Città di Ferrara".
Per l'occasione lo spettacolo (il 928° eseguito dal complesso a plettro) promosso da Avis provinciale con il patrocinio del Comune di Ferrara e la collaborazione della Fondazione Teatro Comunale, vedrà sul palco un organico rinforzato. In tutto, grazie agli amici musicisti provenienti un po' da tutta l'Italia decisi a dare man forte in questo frangente, si esibiranno ben 52 elementi. E tutto il ricavato del concerto sarà devoluto in beneficenza all'ADO di Ferrara.

Ad attendere il pubblico - fidando nel consueto tutto esaurito - un repertorio vario e diversificato fra novità e rivisitazioni, con al pianoforte l'affermata musicista Yuko Ito. La prima parte dello spettacolo sarà affidata all'Ensamble, che proporrà musiche originali di autori di fine Ottocento eseguendo alcuni dei brani contenuti nel CD appena realizzato e destinato ad una diffusione discografica internazionale. La seconda parte del pomeriggio musicale sarà poi dedicata a proporre trascrizioni - tratte dal ricco repertorio di oltre quattrocento brani di proprietà dell'orchestra - di componimenti lirici e sinfonici di Giuseppe Verdi e Richard Wagner, musicisti dei quali si celebra quest'anno il duecentesimo anniversario della nascita.

 La pevendita dei biglietti (posto unico 5 euro) funzionerà alla sede del concerto fino al 16 febbraio (dal lunedì al venerdì 15.30/19 - sabato 10/12.30 e 15/19 - domenica 17 febbraio dalle 15 all'inizio del concerto).

 

 LA SCHEDA - L'Orchestra a plettro "Gino Neri" costituita da circa 40 elementi e strutturata in modo del tutto analogo alle tradizionali orchestre sinfoniche, composta

solo da strumenti a plettro. Per tale motivo all'interno di essa, accanto a mandolini 

e mandole, prendono posto alcuni strumenti unici al mondo, costruiti proprio per
poter eseguire brani sinfonici che altrimenti, con strumenti a plettro tradizionali,
sarebbero stati inaffrontabili. Il repertorio, costruito in tanti anni di storia, si compone di oltre 400 brani, trascritti dai più famosi capolavori della musica classica e
romantica. L'Orchestra Gino Neri è nata nel 1898, e nel corso degli oltre 110 anni
di attività ha ottenuto il I Premio in numerosi concorsi internazionali, ai quali ha partecipato nel corso di tutto il secolo scorso, a partire dal 1904. L'Orchestra ha realizzato numerose tournée all'estero: Francia, Belgio, Olanda, Romania, Bulgaria,
Cecoslovacchia, Jugoslavia, Svizzera, Germania, Tunisia, Russia, Galles, Spagna,
Stati Uniti e più recentemente in Giappone, nel 2004. Ha inoltre inciso 10 CD e ha
pubblicato 3 DVD, distribuiti in tutto il mondo. Di recente ha firmato un contratto
con la casa discografica Tactus per la pubblicazione di un CD di musiche originali
per orchestra a plettro, distribuito in tutto il mondo dell'etichetta Naxos.
YUKO ITO si è laureata presso l'Università di Musica "Musashino" di Tokyo. In
seguito ha studiato a Friburgo (Germania) presso la Musikhochschule Freiburg im
Breisgau con Robert Alexander Bohnke e con Vitaly Margulis. In Italia si è diplomata sotto la guida del Maestro Riccardo Risaliti presso il Conservatorio "G. Verdi" di
Milano. Nel 2006 ha conseguito il Diploma Accademico di II livello in pianoforte
interpretativo sotto la guida della Prof. Maria Grazia Bellocchio presso l'Istituto
Musicale Donizetti di Bergamo. Ha partecipato ai corsi di perfezionamento tenuti
da Tatiana Nikolayewa, Massimiliano Damerini, Konstantin Bogino. Nel 1997 ha
ottenuto una borsa di studio per studiare a "Banff Centre of Musica" in Canada
com "artist in residence". Ha suonato il concerto n. 2 di Rachmaninoff come solista con l'orchestra di Baden-Württemburg (Germania) e la Filarmonica di Craiova
(Romania). Ha suonato in diverse rassegne concertistiche, in festival e teatri di
prestigio. Nel 2002 ha partecipato alla registrazione di un CD dell'opera di B. Maderna. È vincitrice dei concorsi internazionali di Marsala (1995), Sulmona (1995),
Ibla Grand Prize (1997), Acqui Terme (2003), e nazionali di Montescudo (1996),
Salsomaggiore (1996), Poggibonsi (2003), Vicopisano (2003), "G. Rospigliosi" di
Lamporecchio (2004), Sogliano al Rubicone (2004), "Carlo Mosso" di Alessandria
(2005) e Santa Maria di Leuca (2005). Dal 2001 lavora presso l'Istituto Musicale
Donizetti di Bergamo come accompagnatore pianistico e dal 2012 anche come
docente di pianoforte.
GIORGIO FABBRI ha studiato Pianoforte, Organo, Clavicembalo e Composizione
presso il Conservatorio "G. B. Martini" di Bologna, perfezionandosi poi in Direzione
d'Orchestra con il M.° Italo Rizzi. Attivo come concertista in Italia, Europa, USA
e Giappone, ha collaborato con artisti come Luciano Pavarotti, Ennio Morricone,
Mirella Feni, Carla Fracci, Ottavia Piccolo, Paola Pitagora, Moni Ovadia, Milva, in
teatri e festival di prestigio. Ha diretto l'Orchestra Sinfonica della Cappella di San
Pietroburgo, l'Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, l'Orchestra della Magna
Grecia, l'Orchestra Nova Amadeus di Roma, l'Orchestra da Camera di Bologna,
l'Orchestra Città di Ferrara, la Giovane Sinfonia, l'Orchestra Filarmonica Città di
Adria. Dal 1995 al 2000 è stato Direttore dell'Orchestra Gino Neri, con la quale ha
vinto il I Premio al Concorso Internazionale "G. Sartori" di Ala di Trento e ha diretto
per la RAI la colonna sonora del fi lm Ferrara di Florestano Vancini. Per Tactus ha
inciso in qualità di direttore due CD di musiche per oboe e orchestra e un CD
I Fioretti di S. Francesco. Al cembalo ha inciso per Brillant e Velut Luna, e per la
prestigiosa etichetta Sony-Deutsche Harmonia Mundi. Dal 1998 al 2010 è stato
direttore dei Conservatori di Musica di Adria e di Ferrara. Si occupa di formazione
manageriale e d'impresa, per Enti, Università e Aziende con un modello formativo
di sua ideazione. Ha pubblicato per Franco Angeli il volume "Come un orchestra",
con la presentazione di Salvatore Accardo.

 

IL PROGRAMMA - Prima parte
Enrico Marucelli - Valzer Fantastico
Carlo Munier - Preghiera
Enrico Marucelli - Capriccio Zingaresco / Stefano Franzoni mandolino
Juniti Naiko - Ballade for piano and mandolin orchestra - Prologue - Nocturne - Ballade / Yuko Ito pianoforte

Seconda parte
Giuseppe Verdi - Sinfonia dall'opera "Giovanna d'Arco"; Preludio dell'Atto Primo dall'opera "La Traviata"; Sinfonia dall'opera "Nabucco"
Pietro Mascagni - Intermezzo dall'opera "L'Amico Fritz"
Richard Wagner - Preludio dall'opera "I Maestri Cantori di Norimberga"

Immagini scaricabili:

concerto per la città di Ferrara 1 concerto per la città di Ferrara 2