Comune di Ferrara

martedì, 07 febbraio 2023.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > A piedi, in bicicletta, a cavallo, in carrozza alla riscoperta del santuario del Poggetto

ASSESSORATO ALLO SPORT - Camminata-pellegrinaggio domenica 8 settembre alle 10 dall'Ippodromo

A piedi, in bicicletta, a cavallo, in carrozza alla riscoperta del santuario del Poggetto

02-09-2013 / Giorno per giorno

Alla "Camminata/pellegrinaggio al santuario della Beata Vergine Maria del Poggetto lungo l'argine delle carrozze" di domenica 8 settembre si potrà partecipare percorrendo i dieci chilometri previsti a piedi o in bicicletta, affiancati da cavalieri e carrozze. L'iniziativa, che si avvale del patrocinio del Comune di Ferrara e che prenderà il via alle 10 dall'Ippodromo comunale, è inserita nel calendario di attività ricreative-sportive in programma in occasione della festa del santuario del 6-7-8 settembre. La manifestazione si propone di raccogliere fondi da destinare alla ristrutturazione del complesso religioso e della chiesa di S.Egidio, edifici colpiti dal terremoto del maggio 2012.

I  festeggiamenti sono nati grazie all'impegno del rettore del santuario don Luca Martini e dell'organizzatrice Maria Gabriella Russo e con la collaborazione, oltre che dell'Amministrazione comunale, di tantissime associazioni ricreative e sportive del territorio attraversato dalla camminata: Acli Coccinelle, contrada san Luca, Anffas Ferrara, polisportiva Putinati, asd Nordic walking, associazioni cinofile e ippiche, Cai Ferrara, associazione ciclistica s.Maria Codifiume.

"Verrà in questo modo ripresa l'usanza di percorrere l'antica strada chiamata ‘Argine delle carrozze' che ancora oggi collega il santuario di San Luca a quello del Poggetto, un itinerario devozionale che affonda le sue origini nel passato e interrotto per diverse ragioni solo negli ultimi tempi.  - ha ricordato oggi in Municipio il sindaco Tiziano Tagliani alla presentazione dell'iniziativa insieme, oltre agli organizzatori, all'assessore allo Sport Luciano Masieri e al direttore del settimanale 'La Voce' don Massimo Manservigi in rappresentanza dell'arcivescovo Luigi Negri  - Grazie alle Istituzioni e alle associazioni della città che hanno deciso di farsi coinvolgere in questo progetto, Ferrara ha l'occasione di recuperare un pezzo della sua storia attraverso una riflessione culturale e religiosa legata proprio all'esistenza  di questi due importanti luoghi nati dalla devozione popolare".

Domenica 8 settembre apriranno il corteo due carrozze storiche provenienti da Parma e saranno presenti tre cavallerizzi in costume d'epoca e gli agenti della Polizia municipale di Ferrara a cavallo. Seguiranno i partecipanti in bicicletta e quindi i ‘camminatori', accompagnati da Don Cristiano Vampa, vice rettore del Seminario. Dopo la partenza dall'Ippodromo l'itinerario dei pellegrini toccherà il santuario di San Luca, la rotonda di via Wagner, e quindi le località Cà Pugliese, Cà Bottoni, Torre Fossa, Fossanova san Biagio, Cà S. Antonio, possessione Colombarina, Fondo Dosso, Cà Mandrie fino ad arrivare al santuario del Poggetto, dove fino a tardo pomeriggio sono previste iniziative religiose e di intrattenimento. L'apertura delle iscrizioni per la camminata pellegrinaggio è prevista dalle 8 all'Ippodromo comunale.

 

(Testo a cura degli organizzatori)

La camminata-pellegrinaggio al Santuario della Beata Vergine Maria del Poggetto lungo l'argine delle carrozze

Da un'antica tradizione del '700, nasce l'idea di ripristinare il pellegrinaggio di domenica 8 settembre, dal santuario del crocifisso di San Luca in Ferrara al santuario della beata vergine Maria del Poggetto. La concentrazione dei pellegrini avverrà presso l'Ippodromo comunale di Ferrara a partire dalle ore 8 con l'apertura delle iscrizioni e la successiva partenza alle ore 10, a piedi, in bicicletta, in pulmino navetta, a cavallo ed in carrozza.
Nei giorni precedenti - 6 e 7 settembre - sempre presso l'Ippodromo comunale di Ferrara sono previste varie iniziative ludico-sportive e didattiche, dedicate al tempo libero.
Gli incassi delle iscrizioni e di tutte le iniziative che si svolgeranno sia all'Ippodromo sia al santuario saranno interamente devoluti a favore della ristrutturazione del santuario del Poggetto e dei suoi 15 storici capitelli. L'iniziativa ha trovato il pieno appoggio di sua eccellenza l'arcivescovo di Ferrara e Comacchio mons. Luigi Negri e del sindaco di Ferrara avv. Tiziano Tagliani, con l'augurio di poter ripristinare questa antica tradizione per gli anni a venire.

Scheda di approfondimento del programma

Nei primi del 700, i cittadini di Ferrara usavano recarsi "quasi a diporto", ma in realtà mossi dai secoli di fede cristiana che avevano forgiato le terre della bassa padana, nei venerdi di ogni settimana e specialmente nel periodo di quaresima, a visitare il miracoloso crocifisso del santuario di san Luca evangelista.
Quindi da san Luca, continuando la via, chi a piedi e chi nelle rispettive carrozze, formavano una pia processione fino al santuario della miracolosa Madonna del Poggio.
La colonna di popolo devoto si snodava ogni 25 marzo ed 8 settembre lungo l' argine della fossa Marchesana e , di bocca in bocca, da san Luca al Poggio, passava il motto; "visitato il figlio , visitiamo la madre", lungo la via che da ciò prese il nome di " argine delle carrozze " ed era conosciuta come tale ancora ai primi dell'800. Per onorare il figlio e la madre, in questo anno di grave congiuntura, si è deciso di ripristinare questa bella e devota tradizione.
Domenica 8 settembre è previsto il singolare pellegrinaggio di cittadini e gruppi sportivi a piedi, in bicicletta, a cavallo ed in carrozza, come segno di amore di tutte le categorie per il figlio redentore e la sua madre santissima corredentrice. All'arrivo al santuario del Poggetto, a tutti i partecipanti iscritti sarà consegnata una rosa bianca, con la quale omaggiare la Madonna in segno di devozione e ringraziamento ed un attestato di partecipazione a ricordo del 1° pellegrinaggio ripristinato. In segno di grata figliolanza, durante la giornata saranno celebrate una santa messa in rito romano antico (alle ore 11.00) ed una in forma ordinaria alle ore 17.30 all'aperto nel campo sportivo adiacente il santuario.
Alle ore 16 l'arcivescovo di Ferrara-Comacchio e abate di pomposa s.e. rev.ma monsignor Luigi Negri benedirà solennemente tutti i partecipanti. Per la maggior gloria della santa vergine che ama i bambini, lei che è madre del bambin salvatore, e gli animali, che esprimono implicitamente l'amore ineguagliabile del creatore per tutte le sue creature, si svolgeranno attività didattiche e ludiche per bambini e adulti (gonfiabili a castello, didattica con la muta di cani fox-hounds, dei bovari bernesi del c.a.b.b.i., e con i rapaci di sara Bortolo).
Il ritrovo di tutti i partecipanti iscritti al pellegrinaggio all' ippodromo comunale del borgo di san Luca di Ferrara dalle ore 8,00. partenza alle ore 10.
Sempre in tale sede, nei giorni 6 e 7 settembre 2013, a complemento dell'evento pellegrinaggio e sempre per la maggior gloria del figlio di dio e di sua madre, si svolgeranno iniziative ricreative ludico sportive con un unico fine: raccogliere fondi per la ristrutturazione del santuario della beata vergine Maria del Poggetto.
Per tutti i bambini ci saranno giochi gonfiabili, giri sui pony e didattica sugli animali. per gli adulti, amanti degli animali, il "bau bau day", un raduno con la partecipazione di cani di razza e meticci.
La pet-therapy con stefano barbieri oltre alla presenza degli sbandieratori della contrada borgo san luca, alle palestre aperte della polisportiva Putinati, la mostra di quadri di Sergio Penner dedicati al mondo animale ed una rievocazione storica di un'antica legione romana a cura della sesta legione ferrata.  Per tutti sarà a disposizione un punto ristoro sia all'Ippodromo che al santuario del Poggetto. per il pellegrinaggio pulmini navetta sono a disposizione per anziani e persone con problemi di deambulazione.

 

Tutti i proventi derivati dalle iscrizioni saranno interamente devoluti in favore della ristrutturazione Santuario della Beata Vergine Maria del Poggetto colpito dal sisma del maggio 2012.

Chi volesse contribuire ulteriormente al restauro del Santuario, ed in particolar modo dei 15 capitelli del Poggetto dedicati ai Misteri del Santo Rosario, può indirizzare le offerte presso la UNICREDIT BANCA:IT-22-T-02008-36885-00010275878

 

Festa del Santuario della Beata Vergine Maria del Poggetto 6 - 7 - 8 settembre 2013
» Programma completo

 

Iniziative correlate:
Sabato 7 settembre 2013 - BAU BAU DAY - presso l'Ippodromo di Ferrara
» Programma della giornata

 

Per informazioni sulle iniziative dell'evento (comprese le iscrizioni): 
Sig.ra Maria Gabriella Russo cell. 329.3043484
E-mail: ildelfinorosa@gmail.com
Sito: www.santuariodelpoggetto.it

Comitato Organizzatore:
Don Luca Martini -Rettore del Santuario del Poggetto
Via del Poggetto 17 Sant'Egidio (Fe)
Tel: 0532.718048
E-mail: donlucamartini@libero.it


MODIFICHE AL TRAFFICO
In occasione della "Camminata pellegrinaggio al Santuario della Beata Vergine del Poggetto lungo l'argine delle carrozze", domenica 8 settembre dalle 9 alle 12.30 sarà istituito un divieto di transito a tutti i veicoli - eccetto quelli al seguito della manifestazione, per il tempo strettamente necessario al transito del corteo - nelle vie: Antolini, Goretti, Fabbri, attraversamento rotonda di via Wagner, Bassa (da via Chiesa a via Brigata Partigiani Babini), Olmo, Poggetto; in caso di impraticabilità di via dell'Olmo (tratto sterrato), via della Quercia. Ammessi al transito i vicoli di emergenza e soccorso e compatibilmente con le esigenze della circolazione, i veicoli dei residenti e dei fornitori delle attività artigianali e commerciali della zona.

 

Vai al sito

Immagini scaricabili:

madonna1 pelleg pelleg2