Comune di Ferrara

domenica, 20 giugno 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Al via il concorso di progettazione per la palazzina ex MOF che diventerà sede degli architetti ferraresi e dell'Urban center

URBANISTICA E LAVORI PUBBLICI - Illustrato a cura degli assessori Fusari e Modonesi e dei rappresentanti dell'Ordine Architetti di Ferrara

Al via il concorso di progettazione per la palazzina ex MOF che diventerà sede degli architetti ferraresi e dell'Urban center

23-12-2013 / Giorno per giorno

Una parte della Palazzina dell'ex MOF che si affaccia in Corso Isonzo diventerà, attraverso un concorso di progettazione dei lavori di ristrutturazione, la nuova sede dell'Ordine degli Architetti e dell'Urban center di Ferrara.

I primi dettagli dell'operazione, che prevede un premio di circa 15mila euro per chi realizzerà il progetto migliore e ne seguirà tutte le fasi fino a quella esecutiva, sono stati illustrati questa mattina, lunedì 23 dicembre in residenza municipale nel corso di una conferenza stampa, dagli assessori comunali all'Urbanistica Roberta Fusari e ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi insieme ai rappresentanti dell'Ordine degli Architetti Diego Farina (presidente) e Annalisa Ventura (referente commissione concorsi).

"Anche in questo caso - hanno affermato gli assessori Modonesi e Fusari - andiamo a mettere mano a una parte importante di città che contiene immobili pubblici non utilizzati e sarà nei prossimi anni oggetto di una complessiva valorizzazione e sviluppo". 

"Siamo felici - ha affermato il presidente dell'Ordine Architetti Farina - di poter dare il nostro concreto contributo alla città nel riutilizzare concretamente e utilmente un'area dismessa con un palazzo realizzato negli Anni '30, con affreschi unici realizzati da Cattabriga, che fa parte del nostro patrimonio architettonico di prestigio oggi purtroppo a rischio degrado".

 

>> LA SCHEDA (a cura dell'Assessorato all'Urbanistica del Comune di Ferrara)

CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA NUOVA SEDE DELL'ORDINE DEGLI ARCHITETTI DELLA PROVINCIA DI FERRARA E DELL'URBAN CENTER NELLA PALAZZINA EX MOF, CORSO ISONZO,135-FERRARA

 

La decisione di bandire un concorso di progettazione a procedura aperta e in unica fase prende forma dall’accordo tra Amministrazione Comunale e Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Ferrara di concedere in locazione parte dello stabile all’Ordine stesso e in parte a farne sede dell’Urban Center ferrarese. La decisione ha riscontrato il favore degli iscritti ai quali è stata comunicata la notizia durante l’assemblea ordinaria di fine anno tenutasi il 18/12/2013 presso l’attuale sede.

La palazzina Ex Mof sita in Corso Isonzo,135  a Ferrara rientra tra gli edifici individuati dall’Ordinanza 120 dell’11.10.2013 Attuazione del Programma, aggiornato al settembre 2013, delle Opere Pubbliche e dei Beni Culturali danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. Approvazione piani annuali 2013-2014.

L’esigenza è quella di acquisire il progetto di recupero della Palazzina dell’ex MOF, per adibirla in parte a nuova sede dell’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Ferrara ed in parte a sede dell’Urban Center.

Il costo massimo presunto dell’intervento è definito dall’Ordinanza 120 del 11.10.2013 scadenze dal 30.09.2013

allegato “C/1” Beni culturali intervento 2.802 ex MOF importo generale 500.000,00 importo A programma 500.000,00 importo A Piano 400.000,00 comprensivo di lavori, oneri della sicurezza e somme a disposizione.

L’edificio attualmente in disuso, riversa in uno stato di abbandono.

La palazzina dell’ex MOF, che faceva parte del Mercato Ortofrutticolo della città, ha il suo prospetto principale su Corso Isonzo e quello secondario su un grande piazzale adibito a parcheggio pubblico; fu realizzata tra il giugno del 1936 e ottobre del 1937.

Le due pareti di fondo della sala principale posta  al piano terra, sono decorate con affreschi eseguiti intorno al 1938 da Galileo Cattabriga.

Per le sue caratteristiche peculiari e per la localizzazione all’interno del Piano di Riqualificazione Urbana da parte della Società di Trasformazione Urbana l’intervento richiede una progettazione particolarmente attenta al contesto,  in linea con gli  obiettivi del Piano di Recupero.

L’importo delle sole opere architettoniche è stimato in EURO 269.230,77 al netto di IVA ecc. come parte dei costi generali dell’intervento  (Intervento architettonico, intervento strutturale, impianti DL e sicurezza)  stimato in euro 769.230,77

La procedura concorsuale prevede le seguenti scadenze fondamentali:

1- Pubblicazione del bando: tra il 7 e il 15/01/2014

2- Consegna degli elaborati: 24/02/2014

3- Conclusione lavori della giuria: 28/02/2014

4- Pubblicazione dei risultati del concorso: 01/03/2014

5- Coordinamento del vincitore con l’amministrazione e progettazione definitiva ed esecutiva: dal 01/03/2014 al 31/03/2014

6- Consegna progetto per finanziamento: 31/03/2014

Il premio consiste nell’affidamento dell’incarico di progettazione architettonica preliminare, definitiva ed esecutiva. Non sono previsti altri premi.

Il vincitore nei 30 gg successivi all’affidamento provvisorio dovrà predisporre il progetto definitivo/esecutivo e rendersi disponibile per l’attività di coordinamento con gli altri progettisti (strutturale, impiantisti e sicurezza), gestita dalla stazione appaltante che è il Comune di Ferrara.

 

Entro il 31 Marzo 2014 il progetto preliminare/definitivo/esecutivo dovrà essere inviato alla Regione secondo le indicazioni riportate sull’Ordinanza 120 del 11/10/2013 scadenze dal 30/09/2013.

 

ALTRA DOCUMENTAZIONE (vedi: Allegati scaricabili)

- Scheda Palazzina ex Mof (a cura di Francesco Scafuri, file DOC)

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: