Comune di Ferrara

martedì, 07 dicembre 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > La storia della scuola Matteo Maria Boiardo studiata e raccontata dai suoi studenti

BIBLIOTECA ARIOSTEA - Presentazione martedì 4 febbraio alle 17

La storia della scuola Matteo Maria Boiardo studiata e raccontata dai suoi studenti

03-02-2014 / Giorno per giorno

E' frutto di uno studio condotto da giovani studenti ferraresi su fonti archivistiche comunali il libro dal titolo ‘La scuola Matteo Maria Boiardo nelle carte d'archivio' che martedì 4 febbraio alle 17 sarà presentato nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. A illustrare l'opera e il progetto sarà Livio Zerbini, docente di Storia e scienze dell'Antichità all'Università di Ferrara.
Interverranno all'incontro anche Massimo Maisto, vicesindaco e assessore alle Politiche e Istituzioni Culturali del Comune di Ferrara; Rosaria Campioni, della Soprintendenza ai Beni librari e documentari della Regione Emilia Romagna; Stefania Musacci, dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo Alda Costa di Ferrara; Antimo Ponticiello, dirigente dell'Ufficio Scolastico regionale- Uff. X Ambito territoriale Provincia di Ferrara; ed Enrico Spinelli, dirigente del Servizio Biblioteche e archivi del Comune di Ferrara.
Parteciperanno inoltre alcuni dei protagonisti del progetto: i ragazzi delle classi II B, II D e II E della scuola secondaria di I grado Matteo Maria Boiardo di Ferrara, con le insegnanti Lina Marchetti, Chiara Romagnoli e Anna Ucci.

 

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
Lo studio di un frammento di storia della nostra città attraverso fonti archivistiche a opera di giovani studenti ferraresi, è il tema del libro ‘La scuola Matteo Maria Boiardo nelle carte d'archivio'.
L'interessante esperienza formativa da cui nasce il volume è frutto della sinergia tra diverse professionalità e istituzioni ed è parte del progetto ‘La nostra scuola ieri e oggi', candidato al concorso di idee per la valorizzazione dei beni culturali ‘Io Amo i Beni Culturali', II edizione, riservato agli archivi situati nelle zone colpite dal sisma del maggio 2012, bandito da IBACN Regione Emilia Romagna, con il cui contributo è stata possibile la realizzazione del volume. Il lavoro di mesi di ricerca tra le fonti d'archivio originali è stato inoltre documentato da un filmato a cura di Maria Bonora, che evidenzia la passione, l'impegno e la creatività dei ragazzi come di tutti gli attori del progetto.
L'opera è pubblicata nei Quaderni dell'Archivio Storico Comunale di Ferrara n.1 a cura di Corinna Mezzetti, Beatrice Morsiani e Angela Poli, operatrici del Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara.