Comune di Ferrara

giovedì, 14 novembre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Precisazioni in merito alla propaganda elettorale

ASSESSORATO ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIO - Nota dell'Ufficio Commercio Occupazione suolo pubblico

Precisazioni in merito alla propaganda elettorale

06-05-2014 / Giorno per giorno

In merito alle affermazioni del candidato a Sindaco di GOL Francesco Rendine, riportate da organi di informazione locali, l'Ufficio Commercio Occupazione suolo pubblico del Comune di Ferrara precisa quanto segue:
- in data 3 aprile 2014 (P.G n.29427) il Gruppo Consiliare Giustizia, Onore e Libertà ha presentato una semplice comunicazione di utilizzo megafono per "giornale parlato" presso i propri banchetti politici. A questa comunicazione non è stato dato seguito in quanto tale attività non ricadeva nel periodo di propaganda elettorale iniziato il 25 aprile 2014 e pertanto ammissibile senza nessun recepimento da parte degli Uffici.
- In data 24 aprile 2014 (P.G. n. 35426) il candidato a Sindaco Francesco Rendine ha presentato richiesta di autorizzazione per pubblicità fonica nella fascia compresa tra le ore 9 e le ore 21.30, a mezzo di altoparlanti su mezzi mobili per il preannuncio del luogo ed ora in cui si sarebbero tenuti i comizi e le riunioni di propaganda elettorale, e nella stessa data ha presentato richiesta di occupazione suolo con banchetto politico (P.G. n. 35423). Nella medesima data 24 aprile 2014 si è tenuta presso la Prefettura di Ferrara la riunione con i rappresentanti politici per la definizione delle modalità di svolgimento di tutte le forme di propaganda elettorale compresa la pubblicità fonica.
- In data 3 maggio 2014 è stata presentata ulteriore richiesta per effettuare "giornale parlato" presso il banchetto elettorale già concesso.
- Le richieste del candidato Rendine rispetto a quanto concordato in Prefettura sono state evase con il rilascio di autorizzazione per pubblicità fonica in data 6 maggio 2014 e con presa d'atto per il "giornale parlato" che però non può essere svolto con l'utilizzo di impianti di amplificazione e/o megafoni così come previsto al punto 16 dal verbale della Prefettura di Ferrara, che ha fatto seguito al citato incontro del 24 aprile scorso.