Comune di Ferrara

domenica, 20 giugno 2021.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Terzo incontro del ciclo 'Donne al Lavoro. Perché le donne italiane non fanno carriera'

BIBLIOTECA ARIOSTEA - Mercoledì 4 marzo alle 17 alla sala Agnelli

Terzo incontro del ciclo 'Donne al Lavoro. Perché le donne italiane non fanno carriera'

03-03-2015 / Giorno per giorno

Mercoledì 4 marzo alle 17 alla sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via Scienze 17) per il ciclo  'Donne al Lavoro Perché le donne italiane non fanno carriera' si parlerà di "Tesoro a chi? Il mobbing e la violenza nell'ambito lavorativo". Presentano e coordinano Simona Gautieri e Sara Macchi. L'iniziativa è a cura di Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Ferrara e Servizio Biblioteche e Archivi.
LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) - Il terzo imperdibile incontro dedicato al viaggio delle donne italiane nella Terra di Nessuno, il mondo del lavoro. "Donne al lavoro" è un ciclo di quattro incontri nei quali si parla della difficoltà di essere mamma e lavoratrice, della discriminazione di genere e sessuale in tutte le sue forme, anche linguistiche, per arrivare all'ultima tappa del viaggio con le testimonianze positive di donne imprenditrici e artigiane che hanno saputo ricavare un loro spazio nella Terra di Nessuno. Nel corso dell'incontro "Tesoro a chi?" tratteremo il tema del Mobbing, delle molestie e della violenza sul lavoro.
Interverranno Silvia Borelli, giuslavorista e docente di Diritto del Lavoro e lo psicoterapeuta Stefano Formaggi.
Silvia Borelli, da sempre interessata ai temi di discriminazione e di società dell'inclusione, ha redatto nel 2012 Il Bilancio di Genere 2012 dell'Università di Ferrara. Stefano Formaggi, esperto in mobbing, ci racconterà come riconoscere le forme di aggressioni psicologiche messe in atto nell'ambiente di lavoro. La vittima di mobbing, soprattutto se donna, perde lentamente la stima professionale di sé e la motivazione al lavoro nel contesto socio-ambientale di riferimento.
Roberta Pazi, regista teatrale e responsabile del Ferrara Off, aprirà l'incontro con un monologo a sorpresa.
Gli incontri sono riconosciuti dall'Ordine degli Avvocati di Ferrara e hanno valore legale di corso di formazione e aggiornamento.

Immagini scaricabili: