Comune di Ferrara

giovedì, 29 settembre 2022.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Da ottobre stop al blocco del giovedì, più stringenti le restrizioni sulla circolazione dal lunedì al venerdì

ASSESSORATI AMBIENTE/MOBILITA' - Piano Aria: la Regione cambia le regole sul traffico, il Comune incontra Associazioni e Sindacati

Da ottobre stop al blocco del giovedì, più stringenti le restrizioni sulla circolazione dal lunedì al venerdì

30-07-2015 / Giorno per giorno

Il PAIR 2020 (Piano Aria Integrato Regionale) verrà approvato entro il 2015 dall'Assemblea legislativa regionale nella sua versione definitiva, ma alcune restrizioni alla circolazione per determinate categorie di veicoli entreranno in vigore dall' 1 ottobre. Per questo, per un primo incontro informativo, gli assessori del Comune di Ferrara alla Mobilità Aldo Modonesi e all'Ambiente Caterina Ferri hanno incontrato le Associazioni delle imprese e le Organizzazioni Sindacali. 

Rispetto al passato sarà abolito il classico blocco del traffico del giovedì, mentre vengono confermate le domeniche ecologiche e la limitazione della circolazione dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, con aumento del numero di veicoli coinvolti e superamento della pausa tra le 12.30 e le 14.30. Nell'area interessata dal blocco non potranno circolare i veicoli a benzina Euro zero (com'è stato finora) ed Euro 1, e i veicoli diesel fino agli Euro 3 (finora erano coinvolti fino agli Euro 2). Solo per i mezzi commerciali leggeri diesel il divieto di transito sarà applicato con un anno di deroga, quindi a partire da ottobre 2016. Le deroghe saranno rese uniformi in tutto il territorio regionale e saranno previste misure emergenziali nel caso di superamenti del limite giornaliero di Pm10 per più giorni consecutivi.
"Con il Pair si esce dall'epoca degli accordi volontari e la Regione fissa dei paletti validi per tutti, senza distinzioni. L'obiettivo al 2020 rimane la riduzione degli inquinanti e il risanamento della qualità dell'aria. - commentano gli assessori Ferri e Modonesi - Abbiamo ritenuto fondamentale informare le associazioni e i sindacati delle principali novità previste, il confronto in sede ANCI ha portato modifiche importanti, ora la Regione lavorerà per mettere in campo incentivi che accompagnino le modifiche previste dal Piano".

 

(Comunicazione a cura degli Assessorati comunali alla Mobilità e all'Ambiente)

Immagini scaricabili:

piano aria