Comune di Ferrara

martedì, 16 aprile 2024.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Restauro di Palazzo Massari, nuove intitolazioni di vie, progetto 'Legalità diffusa' e valorizzazione commerciale del centro storico

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta dell'1 dicembre 2015

Restauro di Palazzo Massari, nuove intitolazioni di vie, progetto 'Legalità diffusa' e valorizzazione commerciale del centro storico

01-12-2015 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 1 dicembre:

 

Assessorato ai Lavori Pubblici e Mobilità, Sicurezza Urbana, Protezione civile, assessore Aldo Modonesi:

Per il complesso di Palazzo Massari un'ampia opera di restauro e rinnovamento museale

Prevede una rilettura generale dell'intero complesso di palazzo Massari e palazzina Cavalieri di Malta il progetto preliminare per il restauro, l'adeguamento funzionale e il nuovo allestimento della struttura museale comunale che ha ottenuto oggi il via libera della Giunta.

A seguito degli eventi sismici del maggio 2012, il complesso è stato dichiarato inagibile e svuotato di tutte le sue opere artistiche, a causa di lesioni che hanno peggiorato una situazione di deterioramento già esistente. Il progetto, redatto dal Servizio Beni Monumentali del Comune di Ferrara con la collaborazione esterna dell'arch. Antonio Ravalli, comprende quindi un complessivo restauro architettonico, impiantistico, funzionale e museale delle strutture, nell'ottica di una ottimizzazione dei percorsi espositivi mirata a migliorare la fruizione degli spazi da parte dei visitatori.

Il progetto comprende due lotti, il primo dei quali, relativo al 'Miglioramento Sismico del complesso', avrà un costo di 2.600.000 euro, finanziato per la quota di 1.600.000 euro con fondi regionali per le opere danneggiate dal sisma del 2012 e per la quota restante con parte dei rimborsi assicurativi ricevuti dall'Amministrazione Comunale, sempre per i danni da sisma. La finalità di questo intervento è quella di ottenere un consolidamento strutturale ottimale nel rispetto della storicità dei fabbricati. Oltre agli interventi strutturali sulle coperture, sugli impalcati dei vari piani e sulle murature interne, saranno coinvolte anche le murature esterne, per saldare varie lesioni verticali che portano a prevedere operazioni di restauro dei paramenti murari delle facciate di entrambi i palazzi monumentali, prospicienti corso Porta Mare e via Borso. Al momento è in corso di elaborazione il progetto esecutivo, che dovrà essere consegnato alla Regione, entro la fine dell'anno in corso. Seguirà la gara d'appalto, l'accantieramento e l'inizio dei lavori che avranno la durata di circa un anno.

Il secondo lotto di lavori, che sarà realizzato in cinque stralci e distribuito nel corso di più annualità consecutive, si concretizzerà, invece, nella realizzazione di opere di restauro e di adeguamento impiantistico, oltre che nella ottimizzazione dei percorsi espositivi del complesso museale. Il tutto per un costo complessivo di 9.553.629 euro, che sarà finanziato con fondi regionali, del Programma speciale d'area e comunali.

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani e Personale, vicesindaco Massimo Maisto:

Commissione Toponomastica: scelti i nomi di due nuove vie e approvata l'apposizione di due lapidi

Sarà intitolata alla 'protagonista dell'antirazzismo' Rosa Parks (1913 - 2005) la via che da piazzale Vittime Innocenti delle mafie conduce a via C. Gargioni. La proposta, avanzata dalla Commissione per la Toponomastica e le pubbliche onoranze, è stata approvata oggi dalla Giunta, assieme a quella relativa all'intitolazione a Renzo Nardi (1920-1944 - Partigiano) della strada che da via Arginone termina a fondo chiuso.

Approvata anche l'apposizione di una targa in plexiglas trasparente sulla facciata di Casa Biagio Rossetti con l'iscrizione: "Casa di Biagio Rossetti 1490-1502 - Architetto della Corte Estense". Mentre nell'atrio di Palazzo Bevilacqua Costabili sarà apposta una lapide in marmo a ricordo del prof. Gaetano Boschi, con la dicitura: "Questo Palazzo già Bevilacqua - Costabili, fu acquistato nel 1930 dal Prof. Gaetano Boschi e dalla consorte Contessa Maria Giglioli, di antica famiglia ferrarese e divenne la loro dimora fino al 1961. Il Prof Gaetano Boschi (1882- 1969) fu neuropsichiatra di fama internazionale, candidato al Premio Nobel, rettore dell'Università di Modena, Umanista. Membro d'onore dell'Accademia dei Virtuosi al Pantheon, medaglia d'oro al merito della Cultura, medaglia d'oro al merito della Salute Pubblica, Presidente Onorario di numerose società scientifiche italiane e straniere".

 

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari, assessore Chiara Sapigni:

Arci Ferrara partner del Comune per il progetto 'Legalità diffusa'

Sarà l'Aps Arci Ferrara ad affiancare l'Amministrazione comunale nella co-progettazione e gestione del progetto 'Legalità diffusa' che punta a mantenere alta l'attenzione dei cittadini, e soprattutto dei più giovani, sul tema della penetrazione nel territorio della criminalità organizzata e delle mafie. L'individuazione del soggetto partner è avvenuta tramite una procedura pubblica di selezione attivata dal Comune nello scorso mese di agosto e rivolta ad organizzazioni di volontariato o associazioni di promozione sociale.

Per la realizzazione del progetto il Comune ha ricevuto dalla Regione Emilia Romagna un contributo di 13mila euro, cui sarà sommato un cofinanziamento comunale di 9mila euro composto da spese di personale interno all'ente e spese di utilizzo di sale comunali.

Oltre all'organizzazione della sesta edizione della 'Festa della Legalità e della Responsabilità', nel progetto sarà inserita anche la realizzazione di iniziative di teatro-forum sulla legalità e la responsabilità civica; l'organizzazione di laboratori di sensibilizzazione alla nonviolenza e la presentazione della Fondazione emiliano-romagnola per le vittime dei reati in ambito scolastico.

 

Assessorato al Commercio, Semplificazione Amministrativa, Servizi Informatici, Patrimonio, assessore Roberto Serra

Candidato a finanziamenti progetto per la valorizzazione commerciale delle vie Carlo Mayr, Saraceno e Mazzini

Prevede una collaborazione tra Amministrazione Comunale, Ascom - Confcommercio Ferrara e Confesercenti Ferrara l'attuazione del "Progetto di riqualificazione e valorizzazione commerciale delle vie Carlo Mayr, Saraceno e Mazzini" che sarà candidato all'assegnazione dei contributi della legge regionale 41/97 per la qualificazione dei centri commerciali naturali. Il testo della convenzione, che sarà sottoscritta dai tre partner, è stato approvato stamani dalla Giunta comunale e conferma l'intento del progetto di sostenere il ruolo del commercio e dell'attività di servizi per la valorizzazione complessiva del Centro storico di Ferrara, al fine di incrementarne l'attrattività per i flussi turistici e migliorare il livello di vivibilità per residenti e visitatori. La realizzazione del progetto avrà un costo 45.868 euro.

 

Assessorato al Decentramento e Sport, assessore Simone Merli:

Sostegno ad associazioni ed enti del territorio per iniziative a favore dei cittadini

E' di 9.950 euro la somma dei contributi comunali che saranno erogati a sei associazioni ed enti vari del territorio per iniziative ed attività a favore dei cittadini. I fondi andranno in particolare al Comitato "Insieme per la qualità della vita" di Barco (4.000 euro); all'associazione "Gli Amici del Carnevale" di Ravalle (800 euro); al centro di promozione sociale la Scuola di Montalbano (1.000 euro); alla Pro Loco di Francolino (700 euro); al centro di promozione sociale Borgo del Passo Vecchio (2.500 euro) e al centro sociale ricreativo culturale Rivana Garden (900 euro).

 

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

 

Immagini scaricabili:

palazzo_massari