Comune di Ferrara

lunedì, 30 marzo 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Recupero animali selvatici ed educazione ambientale nel 'Report 2017 del Giardino delle Capinere' di LIPU Ferrara

ASSESSORATO AMBIENTE - Nel Centro di via Porta Catena accolti lo scorso anno 1.313 animali, 535 dei quali sono tornati liberi

Recupero animali selvatici ed educazione ambientale nel 'Report 2017 del Giardino delle Capinere' di LIPU Ferrara

20-02-2018 / Giorno per giorno

Si è svolta in mattinata (martedì 20 febbraio) nella residenza municipale la conferenza stampa di presentazione del 'Report 2017 - Giardino delle Capinere Lipu Ferrara', la sezione ferrarese della Lega italiana protezione uccelli (via Porta Catena 118). All'incontro con i giornalisti erano presenti l'assessora all'Ambiente del Comune di Ferrara Caterina Ferri, il responsabile Lipu Ferrara Lorenzo BorghiCarla Negretti del Servizio territoriale agricoltura sostenibile, caccia e pesca Regione Emilia Romagna e Davide Tartari della Lipu Ferrara.

Durante l'illustrazione del Report, l'assessora all'Ambiente ha annunciato l'avvio del percorso istituzionale destinato a migliorare l'attuale contributo di 16mila euro, annualmente assegnato dall'Amministrazione comunale di Ferrara al Giardino delle Capinere per sostenere tutte le attività messe in campo da Lipu Ferrara.

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

La LIPU di Ferrara è nata nel 1985 e in questi 32 anni di attività la nostra sezione è diventata punto di riferimento per tutto il territorio provinciale e non solo, sia dal punto di vista NATURALISTICO/AMBIENTALE (in quanto unico Centro di Recupero Animali Selvatici nella parte nord-orientale dell'Emilia-Romagna), sia da quello EDUCATIVO (grazie alle molteplici attività e iniziative dedicate alla divulgazione ambientale), sia da quello SOCIALE (grazie alla collaborazione con diversi Enti, Istituti, Associazioni e Cooperative, che ogni anno ci affidano numerose persone con diversi tipi di disagio) e, infine, anche dal punto di vista TURISTICO (dato che, oltre ai 3858 visitatori che sono venuti al Giardino delle capinere, altre migliaia di cittadini telefonano, contando sulla nostra professionalità e conoscenze, ogni anno alla ricerca di informazioni sulle specie animali autoctone e sulle aree naturalistiche visitabili sul nostro territorio).
Nel 2017 abbiamo accolto 1.313 animali e di questi ben 535 sono tornati liberi in Natura (cioè quasi l'80% se si escludono gli esemplari consegnati già deceduti o in condizioni gravissime). Circa l'86% degli animali ricoverati appartenevano alla classe degli Uccelli mentre il 12% erano Mammiferi e il restante 2% Rettili e animali esotici scappati alla cattività.
L'Educazione Ambientale rivolta soprattutto agli studenti di ogni ordine e grado, ma anche a tutti i cittadini che vengono in visita è, insieme al recupero degli animali selvatici, la nostra missione principale perché pensiamo che l'amore per l'Ambiente non possa che passare attraverso la conoscenza. Nell'anno passato più di 3.800 visitatori hanno messo piede al Giardino delle Capinere e di questi oltre 700 erano studenti.
Far funzionare un CRAS-Centro di Recupero Animali Selvatici, che è anche un CEA-Centro di Educazione Ambientale riconosciuto dalla Regione Emilia-Romagna richiede un grande impegno da parte di tutti noi: 8.335 ore di lavoro sono state dedicate, nel 2017, alle tante e diverse mansioni necessarie al nostro funzionamento e per questo dobbiamo ringraziare i 53 attivisti (tra volontari, collaboratori, stagisti ecc.) che si sono impegnati senza sosta anche nei giorni di chiusura.
Ovviamente dobbiamo ringraziare anche i nostri oltre 500 soci vecchi e nuovi, senza il contributo dei quali le attività della Lipu di Ferrara non potrebbe proseguire, e tutti gli amici e simpatizzanti il cui sostegno ci sprona nei momenti più duri e che ci seguono via Internet (il nostro sito ormai sfiora i 90mila visitatori, la pagina Facebook ha superato i 6.300 amici e i nostri video sono stati visualizzati oltre 300mila volte).

(vedi in allegato a fondo pagina il Report completo e le pagine significative)

 

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: