Comune di Ferrara

mercoledì, 16 ottobre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Auto e Moto del Passato, Salone d'Inverno" al via alla Fiera di Ferrara

FERRARA FIERE - Sabato 26 e domenica 27 gennaio la 26.a edizione in via della Fiera 11

"Auto e Moto del Passato, Salone d'Inverno" al via alla Fiera di Ferrara

24-01-2019 / Giorno per giorno

(Comunicato a cura di Ferrara Fiere)
Nella mattinata di mercoledì 23 gennaio 2019 nella sede di Ferrara Fiere e Congressi, è stata presentata la 26^ edizione di "Auto e Moto del Passato, Salone d'Inverno", la manifestazione che da più di un quarto di secolo rappresenta il punto di riferimento per tutti gli amanti del motorismo storico. Sabato 26 e domenica 27 gennaio 2019 il quartiere fieristico estense ospiterà dunque auto, moto, biciclette e ricambi d'epoca e non solo. Tante interessanti novità attenderanno infatti i visitatori: dagli approfondimenti alla mostra tematica, dai pezzi rari alle sorprese.
L'apertura dell'incontro con la stampa spetta a Filippo Parisini, presidente e ad di Ferrara Fiere: "Abbiamo voluto presentare qui la manifestazione perché andiamo molto fieri della nostra nuova casa. E' importante per noi presentare i nostri eventi all'interno del quartiere, per rendere onore ai lavori che hanno reso Ferrara Fiere una location fortemente migliorata sotto tutti i punti di vista, dagli aspetti legati all'ospitalità - degli eventi e non solo- all'innovazione. Ci tenevamo a presentare Auto e Moto presso il nostro quartiere anche per sottolineare la partnership con un gruppo di organizzatori che da sempre contribuisce a portare eventi di spessore all'interno del nostro palinsesto di appuntamenti. Il ringraziamento va infatti alla famiglia Pellegrini, che ha dato fiducia a noi, come noi l'abbiamo data a loro, in un'ottica di crescita comune e costante".
Antonietta Pellegrini, organizzatrice dell'evento insieme al fratello Mario e al figlio Marcello tiene a sottolineare gli importanti numeri di "Auto e Moto del Passato": "In un mondo in cui i mercati stanno mutando e si stanno sempre più orientando verso l'online e la vendita e il commercio in rete, la nostra manifestazione vanta ancora numeri davvero considerevoli: 13.000 visitatori di media, 25 edizioni passate, 400 aree espositive, con molti fedelissimi espositori, ma anche con nuove aziende che si avvicinano a noi. Siamo riusciti ad occupare ben 15.000 metri quadrati di fiera anche per quest'edizione".
I visitatori potranno trovare nel fine settimana una grandissima offerta di ricambi, aspetto che da sempre rappresenta un punto di forza della manifestazione, che quest'anno prevede aree allestite anche all'esterno dei padiglioni della fiera.
"Il mondo delle fiere è costantemente messo alla prova dalle variazioni di trend legate all'online - prosegue la Pellegrini -, ma questo mercato ancora è vivo, perché porta con sé il ricordo di una cultura che va trasmessa".
Il Salone d'Inverno si confermerà inoltre come appuntamento di cultura motoristica, grazie alla presenza di importanti club e registri storici di marche prestigiose, oltre alle rappresentanze di musei come il Ferruccio Lamborghini.
"Sono contento di essere qui anche quest'anno - è il commento di Marcello Trevisan - , perché siamo una grande famiglia allargata, che comprende anche tutto lo staff di Fiera e il presidente Parisini che da sempre ci dà fiducia. La Fiera riammodernata è davvero molto bella, e offre anche nuovi spazi da poter sfruttare a livello espositivo. Tra le novità di quest'anno segnaliamo la mostra tematica dedicata alle Mini. In occasione dei 60 anni della vettura vi sarà una parte dell'esposizione che offrirà un tributo alla storica vettura attraverso le pubblicità e le stampe storiche. Abbiamo voluto offrire anche una novità legata agli spettacoli in questa edizione - prosegue Trevisan - sarà protagonista infatti l'intrattenimento musicale con i P51 Airplanes, capitanati dal cantante Jin Singer, che si esibiranno in alcuni spettacoli rock in fasce orarie stabilite e individuabili tra le info sul nostro sito. Tra le curiosità segnaliamo anche la Vespa dedicata al cartone animato Popeye, che festeggia quest'anno i suoi 90 anni".Un evento dunque che non tradisce e che si presenta come sempre con la sua componente "classica" e i suoi aspetti di innovazione, elementi non trascurabili nell'ottica di portare a Ferrara oltre 10.000 presenze in un periodo dell'anno in cui il turismo subisce, gioco forza, una leggera flessione.
Roberto Serra, assessore comunale al commercio e alle attività produttive, tiene a sottolineare questo aspetto: "In un'ottica di crescita del territorio, la destagionalizzazione degli eventi è un aspetto importante per la città. Fiera, con i propri ambienti coperti, rende possibile tutto questo. A rinforzo di quanto detto dal presidente Parisini - prosegue l'assessore - va sottolineato che per rendere possibili tutte le migliorie approntate al quartiere sono stati necessari molti sacrifici e investimenti per raggiungere gli accordi che hanno consentito di rinnovare questa realtà. Nulla è stato casuale, a monte ci sono stati impegno e un sacrificio. Mi unisco nel ringraziamento per gli organizzatori: quando ci sono delle passioni c'è sempre un ottimo punto di partenza per fare bene. Nel Mondo globalizzato continua comunque a fare la differenza l'impegno di chi lavora quotidianamente con dedizione, non è automatico fare bene solo perché ci si trova nella cosiddetta Motor Valley".
Un importante supporto per l'organizzazione di Auto e Moto è stato fornito da Riccardo Zavatti, numero uno dell'Officina Ferrarese:
"In realtà il mio è un ruolo comprimario - dichiara Zavatti - , lavoriamo a stretto contatto con Mario (Pellegrini ndr.).
Tra le novità interessanti da non perdere ricordo in questa edizione la Mini in legno, uno fra i tanti elementi che l'Officina Ferrarese metterà a disposizione. Avremmo anche la possibilità di esporre 14 Delta Evoluzione. Anche la sezione dedicata alle moto sarà di primaria importanza, in quanto per noi è Importante coinvolgere i giovani, che sono il futuro, per questo la fiera sarà anche molto incentrata sulle due ruote, le favorite dei ragazzi".
La chiosa spetta al capostipite dell'organizzazione Mario Pellegrini che ringrazia sentitamente Fiera, nella persona di Filippo Parisini e l'amministrazione comunale, nonché Riccardo Zavatti "per il prezioso supporto in questa manifestazione. Tengo poi a ricordare un altro paio di curiosità: verrà esposta nel weekend una Ford Thunderbird appartenuta ad Adriano Celentano e una Iso lele dei primi anni 60, che siamo certi desterà stupore in quanto è considerata una vera e propria rarità".
L'appuntamento con Auto e Moto è dunque per il prossimo fine settimana 26 e 27 gennaio presso Ferrara Fiere, via della Fiera 11, Ferrara.
Orari di apertura della fiera: sabato 26 dalle 9 alle 18; domenica 27 dalle 9.00 alle 17.30. Prevendita biglietti alle casse della Fiera dalle 7.30.
Prezzo biglietti: 12,00 euro intero; 10,00 euro ridotto. Biglietto on-line acquistabile a prezzo scontato dal sito www.autoemotodelpassato.com, un modo per evitare le code.
Per info: sito www.autoemotodelpassato.com

Immagini scaricabili:

Presentazione della 26^ edizione di "Auto e Moto del Passato, Salone d'Inverno"