Comune di Ferrara

lunedì, 23 settembre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Pronta al via la 34.ma edizione delle "Olimpiadi del Reno"

SPORT, SCUOLA E TERRITORIO - Presentata giovedì 14 marzo 2019 in residenza municipale da ass. Modonesi, Merli e Corazzari insieme agli organizzatori - DOCUMENTAZIONE

Pronta al via la 34.ma edizione delle "Olimpiadi del Reno"

12-03-2019 / Giorno per giorno

Giovedì 14 marzo 2019 alle 12, nella sala dell'Arengo (residenza municipale), si è svolta la conferenza stampa di presentazione della 34.ma edizione delle Olimpiadi del Reno in programma a Cona e Quartesana dal 31 maggio al 2 giugno 2019.

All'incontro di presentazione sono intervenuti gli assessori Aldo Modonesi, Simone Merli e Cristina Corazzari del Comune di FerraraEnrico Vincenzi, presidente Asd "Olimpiadi 2019", Pietro Castaldini, rappresentante del comtato organizzatore "Olimpiadi del Reno 2019", Loredana Elia, rappresentante dell'azienda Lyondell Basell, partner organizzativo della manifestazione, Giuseppe Alberti, delegato CIP Ferrara, Luciana Pareschi, delegata Coni Provinciale, Eleonora Gamba, presidente Associazione "Ali del Vento". 

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) - Presentazione delle XXXIV Olimpiadi del Reno
- Descrizione generale della manifestazione
Le Olimpiadi del Reno, meglio conosciute come "Olimpiade dei Ragazzi", si svolgono tutti gli anni ininterrottamente dal 1986 nei Comuni e Paesi delle Province di Ferrara e Bologna; l'evento è "guidato" dal Comitato Olimpico Centrale di Santa Maria Codifiume e ogni edizione è organizzata da Associazioni dei territori che di volta in volta ospitano i giochi; l'ultima edizione, svolta a maggio 2018 nella frazione di Gambulaga, ha visto partecipare oltre 1500 atleti di età compresa tra i 6 e i 14 anni, iscritti da 30 Comitati Olimpici in rappresentanza di altrettanti paesi.
Lo scopo della manifestazione, oltre che ludico, è legato alla promozione dello sport ed all'avviamento dei giovani alle varie discipline sportive, facendogliele conoscere attraverso un'esperienza diretta e che si impegna ad esportare valori di partecipazione dettati dallo spirito olimpico.
Per comprendere la portata dell'evento basta dare un veloce sguardo alla Home delle Olimpiadi del Reno dove sono pubblicati i dati dal 1986: numero dei partecipanti precisi, numero di gare, l'albo d'oro, la storia della competizione e foto degli eventi. Solo il sito conta quasi mezzo milione di visualizzazioni dal 2012.
Nel Comune di Ferrara partecipano sette associazioni in rappresentanza delle frazioni di Cona/Quartesana, Porotto, S. Bartolomeo, Gaibanella, Baura, Francolino, Fossanova S.M.; in provincia sono stati iscritti i Comuni di Argenta, Codigoro, Comacchio, Fiscaglia, Tresigallo/Formignana, Masi Torello, Voghiera, Portomagiore, Copparo, Jolanda di Savoia, Ostellato, Mesola, Goro e Gorino che appare verso nord il confine più distante.
La competizione che proponeva nel 1986 poche gare e prevedeva la partecipazione di un numero limitato di paesi che sorgono sulle sponde del fiume Reno (da qui il nome della manifestazione), è cresciuta al punto che si sta organizzando per l'edizione 2019 un terreno di gioco dove poter svolgere circa 60 gare sportive individuali e 40 gare a squadre, che consentirebbero di coinvolgere anche 2000 ragazzi.
L'organizzazione della XXXIV edizione delle Olimpiadi del Reno è gestita dal "ASD Olimpiadi 2019 - Terre del Sandolo" di Cona Quartesana che vi invita all'appuntamento programmato in queste due frazioni di Ferrara nei giorni 31 maggio, 1 e 2 giugno 2019.

- Progetto per l'organizzazione delle XXXIV Olimpiadi del Reno Cona-Quartesana 31 maggio, 1 e 2 giugno 2019
Per l'organizzazione dei giochi 2019 si è costituita una Società denominata "A.S.D. Olimpiadi 2019 - Terre del Sandolo" al fine di permettere le incombenze burocratiche derivanti dall'impegno assunto. 

Nel 2019 il Comitato di Cona-Quartesana allestirà la 34a edizione e, come detto, vi parteciperanno oltre 1500 bambini, dalla prima elementare alla terza media, delle provincie di Ferrara e Bologna provenienti da circa 30 aree territoriali, comprese tra Gorino e Medicina. Si prevede pertanto una presenza di oltre 8000 persone tra partecipanti ed accompagnatori, che si alterneranno nei tre giorni della manifestazione.
I ragazzi saranno impegnati in gare individuali e a squadra sullo stile olimpico; chiaramente ogni disciplina introdotta appare adattata alle capacità e caratteristiche fisiche e mentali dei partecipanti.


Il tutto inizierà venerdì 31 maggio nel tardo pomeriggio, con una sfilata dei Comitati che partirà dalla parrocchia di Quartesana e terminerà sul campo sportivo del paese; subito dopo lo schieramento delle squadre nel campo giungerà la fiaccola Olimpica e si accenderà il braciere mentre un ragazzo leggerà il giuramento degli atleti. Sabato pomeriggio e sera e tutta la domenica i mini atleti saranno impegnati a conquistare le medaglie in gare che fanno parte del programma olimpico (atletica, basket, pallavolo, calcio, pallamano, ciclismo, ecc..) ed altre studiate appositamente per l'età dei partecipanti (Braccio di ferro, Scacchi, Freccette, ecc...).
Di primaria importanza la novità che l'organizzazione ha deciso di inserire nelle Olimpiadi 2019, partendo dall'entusiasmo fornito da LyondellBasell, maggior partner della XXXIV edizione dei giochi, che ha "lanciato" un'idea di collaborazione pensata per includere, in maniera ancora più rilevante, chi presenta diverse abilità.
Per raggiungere questo scopo ci si è affidati all'esperienza maturata, nel campo dello "sport per tutti", agli Enti di Promozione Sportiva di Ferrara C.S.I, U.I.S.P. e A.S.I., con i quali si è deciso di aggiungere al calendario delle Olimpiadi del Reno 2019 ulteriori momenti di condivisione comunitaria, con un progetto che si sviluppa in una doppia direzione:
da un lato con l'obiettivo di promuovere il valore dello sport come fonte di benessere e di realizzazione personale anche per persone diversamente abili; dall'altro con la volontà di utilizzare alcune discipline sportive come concreto spazio di valorizzazione delle diverse abilità e di condivisione delle attività indipendentemente dalle condizioni di partenza.

LE GARE, INSIEME
Gimkana a Cavallo: per sviluppare questa prima competizione si è pensato di inserire nelle Olimpiadi del Reno un nuovo sport, l'equitazione, con la specialità della gimkana, affidandoci all'esperienza in questo campo maturata dall'Associazione "Ali del Vento" di Cona, che effettua già da anni interventi assistiti con animali e attività sportiva rivolta a tutti.
Sitting Volley: ognuno diversamente abile, ognuno uguale al compagno. Questo il valore che sta alla base di alcune discipline sportive, in parte riadattate, che propongono l'interazione all'interno della stessa squadra di ragazzi normodotati e diversamente abili.
Nel calendario gare 2019 si propone di inserire questa attività, già sviluppata dalla Federazione Italiana Pallavolo sul territorio provinciale, che porta il nome di "sitting volley". Il sitting volley, o pallavolo paralimpica, si gioca in sei contro sei in un campo di sei metri per dieci; la rete è posta a una altezza adeguata allo svolgimento delle gare stando seduti.
Piantina e Programma della Manifestazione (scaricabile in fondo alla pagina)
Venerdì 31 maggio
Dalle 15,00 alle 19,30: è possibile accedere all'Area 4 per l'allestimento del "villaggio olimpico" (in via Bardocchia angolo Via Rabbiosa) a cura di ciascun comitato locale.
Ore 15,00: Gare di Gimkana a cavallo presso il maneggio Le ali del Vento a Cona in Via Trigaboli, 11(Gara organizzata a parte, in area privata, con accesso per i soli soci del maneggio).
Ore 19,30: Raduno dei partecipanti nel campetto della Chiesa di Quartesana.
Ore 20,15: Sfilata delle squadre nell'ordine stabilito dal regolamento olimpico. Partenza dal campetto della Chiesa si prosegue per le vie Fei, Alvisi, Bardocchia ed arrivo al campo sportivo comunale "Giorgio Bertoni". Entrata in campo con presentazione delle squadre partecipanti, accompagnate dal proprio inno olimpico e schieramento sul campo sportivo.
Ore 21,15: Cerimonia d'apertura - Presenta la serata Andrea Poli.
Completamento dello schieramento delle squadre in campo, Discorso di benvenuto da parte delle autorità, Arrivo della fiaccola da S.M.Codifiume a Quartesana, Accensione del tripode ed esecuzione dell'inno nazionale, Dichiarazione di apertura dei giochi con lettura del messaggio del Sindaco di Ferrara (da valutare in funzione del possibile silenzio elettorale), Giuramento di lealtà dell'atleta e del giudice (un ragazzo/a ed un giudice a nome di tutti i partecipanti).
Ore 21,45: Raggruppamento dei partecipanti alle discipline in programma.
Uscita delle squadre dal campo di gioco al villaggio olimpico.
Ore 21,50: Inizio gare.
Ore 23,00: Chiusura della serata

Sabato 1 giugno
Durante la mattinata è possibile accedere all'Area 4 per l'allestimento del "villaggio olimpico" a cura di ciascun comitato locale.
Ore 14,15: Briefing dei rappresentanti dei paesi e dei giudici.
Ore 14,30: Inizio programma delle gare con conclusione prevista per le 20,50.
Ore 21,00: Olimpiadi Master (Over 18), riservate ad atleti almeno diciottenni che abbiano partecipato ad almeno un'edizione delle Olimpiadi del Reno.
Ore 23,00: Chiusura serata

Domenica 2 giugno
Ore 8,15: Santa Messa con benedizione delle bandiere
Ore 9,15: Briefing dei rappresentanti dei paesi e dei giudici
Ore 9,30: Inizio programma delle gare con pausa pranzo dalle 12,30 alle 14,30.
Ore 14,30: Inizio del programma pomeridiano, può essere preceduto da un breve Briefing.
Ore 21,30: Cerimonia di chiusura delle Olimpiadi - Presenta la serata Andrea Poli,
Carosello delle bandiere, Lettura della chiusura e richiamo alla prossima edizione letto da un bambino di Ospital Monacale, sede della prossima edizione dei Giochi Olimpici, Ammaina bandiere, spegnimento del tripode, spettacolo pirotecnico di chiusura.

Conclusioni:
Il tema di questa edizione dei giochi è "Lo Sport che unisce"; tema che racchiude valori rilanciati dal coinvolgimento di moltissime persone nell'organizzazione di un evento di portata straordinaria per il Nostro territorio, zona est della città, mai prima coinvolto nella realizzazione di grandi eventi.
La società ASD Olimpiadi 2019 è un contenitore riempito da moltissime associazioni di volontariato, che si sono unite per creare un valore aggiunto ai vari scopi benefici, che ognuna di loro sta perseguendo; per questo motivo è d'obbligo terminare il comunicato stampa porgendo i più sentiti ringraziamenti ai gruppi e alle persone che sostengono l'organizzazione; in particolar modo si ringraziano le parrocchie dei tre paesi di Codrea/Cona/Quartesana e il parroco Don Vittorio Serafini, i Comitati fiera di Cona e Quartesana, i Comitati genitori delle scuole Medie di Cona, delle scuole elementari di Quartesana e il Comitato Mensa di Cocomaro, l'Istituto Comprensivo "Don Milani" in particolar modo la Preside dott.ssa Veloccia, il liceo "Roiti" col quale si è aperto un programma di collaborazione nell'ambito del progetto di alternanza scuola/lavoro, gli enti di promozione sportivo C.S.I., U.I.S.P. e A.S.I., il gruppo della squadra di calcio Olimpia Quartesana che sosterrà con le proprie strutture la maggior parte del peso della manifestazione, l'Associazione della Sagra dell'Arrosticino di Codrea, non per ultima la dott.ssa Loredana Elia dirigente LyondellBasell vera ispiratrice del progetto "sport per tutti". Grazie infinito al Comitato Centrale delle Olimpiadi del Reno di Santa Maria Codifiume e tutti i Comitati partecipanti che tutti gli anni garantiscono con la loro partecipazione la realizzazione dell'evento.
Per terminare vorremmo sottolineare che l'organizzazione nel Nostro Comune di questo evento non appariva scontata; un percorso non semplice è stato affrontato per inserire la manifestazione nel panorama di eventi sportivi/sociali. Per l'impegno profuso in questa direzione è importante dar merito alle Istituzioni che ci hanno sostenuto: grazie al Dott. Tagliani Sindaco di Ferrara e agli assessori comunali ai Lavori Pubblici Aldo Modonesi, allo Sport Simone Merli e alla Pubblica Istruzione Cristina Corazzari.

(A cura dell'A.S.D. OLIMPIADI 2019 - "Terre del Sandolo" - il presidente Enrico Vincenzi)

 A.S.D. OLIMPIADI 2019 "Terre del Sandolo"
sede via Cavallini 6/B, 44124 Ferrara loc. Cona,
Tel. 331/3738556,
indirizzo e-mail: olimpiadi2019@gmail.com
Sito internet: www.olimpiadiquartesana.it

 

Links:

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: