Comune di Ferrara

giovedì, 12 dicembre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Intitolazione all'ex calciatore 'Vincenzo Zucchini' del campo comunale di calcio di San Bartolomeo in Bosco

CERIMONIA DI INTITOLAZIONE - Sabato 6 aprile alle 15 in via Moggi 6/1. A seguire un triangolare calcistico di bambini

Intitolazione all'ex calciatore 'Vincenzo Zucchini' del campo comunale di calcio di San Bartolomeo in Bosco

04-04-2019 / Giorno per giorno

Sabato 6 aprile con inizio alle 15, al campo comunale di calcio di San Bartolomeo in Bosco (via Moggi 6/1), si terrà la cerimonia di intitolazione della struttura sportiva a 'Vincenzo Zucchini', noto ex calciatore, allenatore e dirigente originario del luogo, scomparso a 66 anni nel 2013. All'iniziativa saranno presenti le autorità e i famigliari di Zucchini.

Dopo i saluti di rito verrà scoperta la targa commemorativa posta all'ingresso della struttura sportiva. Di seguito prenderà il via un triangolare calcistico di bambini delle squadre di primi calci di Acli San Luca, di Sant'Agostino e della squadra di casa San Bartolomeo in Bosco.


LA SCHEDA  (a cura dell'Ufficio Sport del Comune di Ferrara) - Vincenzo Zucchini nasce il 21 Luglio del 1947 a San Bartolomeo in Bosco. Calcisticamente cresce tra le file delle giovanili del Tevere Roma ed appena ventenne, nel 1967, approda nel blasonato club della Fiorentina. Diverse le squadre che l'hanno visto protagonista, tra queste ricordiamo l'Avellino, l'Ascoli, la Lazio , Lanerossi Vicenza e il Pescara. Con la maglia di quest'ultima disputa ben sei campionati ottenendo due promozioni i serie A. Zucchini è stato un eccellente calciatore di serie A e di serie B, totalizzando in carriera 54 presenze e 6 reti nella massima serie e 172 presenze con ben 22 reti nella serie cadetta. Al termine della sua carriera sportiva nel 1983, divenne allenatore del Chieti, del Sulmona, del Giulianova e del Pescara, tutte squadre abruzzesi. Zucchini ricoprì fino al giorno della sua scomparsa (24 novembre 2013) la carica di dirigente nelle fila del Pescara Calcio. Quest'ultima, in segno di riconoscenza e rispetto verso il calciatore, ma soprattutto verso l'uomo dalle grandi qualità umane, decise di ritirare la maglia numero 4, la stessa maglia indossata da Vincenzo nei suoi anni di permanenza nel club bianco celeste. Questo gesto riassume tutta la stima e il sentimento di una collettività sportiva nei confronti di un uomo per bene.

 

Giornalisti, fotografi e operatori video sono invitati.

Allegati scaricabili: