Comune di Ferrara

sabato, 19 ottobre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Approvati il Piano di recupero dell'Area San Rocco e l'accordo per la riqualificazione di Palazzo Prosperi-Sacrati; donazioni bassaniane; spazi elettorali

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 30 aprile 2019

Approvati il Piano di recupero dell'Area San Rocco e l'accordo per la riqualificazione di Palazzo Prosperi-Sacrati; donazioni bassaniane; spazi elettorali

30-04-2019 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 30 aprile 2019:

Assessorato all'Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana:

Adottato il Piano di Recupero di iniziativa Pubblica dell'Area San Rocco, ex Arcispedale Sant'Anna
(Nota a cura del Settore Pianificazione Territoriale del Comune di Ferrara)
La Giunta comunale ha oggi adottato il Piano di recupero dell'area dell'ex Arcispedale Sant'Anna, area di proprietà pubblica (Azienda Ospedaliera Universitaria, Azienda Unità Sanitaria Locale, Università degli Studi di Ferrara e in piccola parte dell'Amministrazione Comunale), nevralgica per lo sviluppo e la valorizzazione del centro storico della città.(nell'immagine a sinistra e scaricabile a fondo pagina il progetto generale).
Si tratta di una superficie complessiva di 15 ettari dove gli obiettivi dello sviluppo si concretizzano nel supportare la creazione di funzioni prevalentemente pubbliche, come la Cittadella della Salute negli edifici storici dell'ex ospedale, nel potenziare il Polo Universitario di Fossato di Mortara ad integrazione delle strutture esistenti e nel realizzare la Cittadella del Commiato, oltre a sostenere funzioni prevalentemente private, ponendo la corretta attenzione alla realizzazione della nuova edificazione, a compensazione di quella demolita, secondo elevati livelli di efficienza energetica a completamento del tessuto di via Mortara, in linea con le regole che questa parte di Addizione Erculea ci consegna.
La cura delle relazioni tra edificato e spazio urbano dovrà tenere conto degli elementi di valore monumentale, come la presenza delle Mura cittadine, favorendo la mobilità dolce/attiva, minimizzando l'uso di veicoli a motore all'interno dell'area, e sviluppando una sequenza di aree pubbliche di riferimento come il grande parco centrale di quartiere.
Tali obiettivi rimangono coerenti con i numerosi tavoli di lavoro che si sono susseguiti a partire dal 2005, con la "Commissione Lugli" che stabilì i primi criteri di riferimento dello sviluppo, con il Programma Speciale d'Area della città che ha visto le principali amministrazioni pubbliche coinvolte nel definire le linee guida di sviluppo della trasformazione dell'area, con gli esiti del percorso di urbanistica partecipata dell'Urban Center, fino al momento del definitivo trasloco nel nuovo ospedale a Cona, e delle nuove esigenze maturate nel tempo e condivise con le proprietà, anche a seguito degli eventi legati al sisma del maggio 2012, di cui il Piano dà la declinazione urbanistica di riferimento.

 

Assessorato ai Lavori Pubblici e Mobilità, Sicurezza Urbana, Protezione civile:

Palazzo Prosperi-Sacrati: via libera all'accordo per l'attuazione del progetto di recupero da 5 milioni di euro
Si propone il recupero e la riqualificazione funzionale di Palazzo Prosperi-Sacrati, nel cuore dell'Addizione Erculea a Ferrara, il progetto al centro di un disciplinare, approvato oggi dalla Giunta comunale, regolante i rapporti tra l'Autorità di Gestione del Piano Operativo "Cultura e Turismo" del Mibac e il Comune di Ferrara. Il disciplinare indica ruoli e funzioni delle due parti nell'attuazione del progetto per il quale è previsto uno stanziamento di 5 milioni di euro, finanziato con risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC), stanziate dalla Delibera CIPE n. 10 del 28 febbraio 2018 a favore del Piano Operativo "Cultura e Turismo".
L'Autorità di Gestione si occuperà in particolare di autorizzare i trasferimenti finanziari al beneficiario, ossia al Comune di Ferrara, a titolo di anticipo e rimborso delle spese sostenute sulla base degli stati di avanzamento dei lavori. Il Comune svolgerà invece il ruolo di stazione appaltante e sarà responsabile della corretta e regolare esecuzione dei lavori, implementando il sistema di monitoraggio degli investimenti pubblici. Il piano finanziario previsto si articola su cinque annualità dal 2019 al 2023.
Come si legge nella descrizione del 'progetto per il recupero e la riqualificazione funzionale di Palazzo Prosperi Sacrati - I lotto' allegata al disciplinare, "premesso che le opere di consolidamento strutturale e di miglioramento anti-sismico del Palazzo saranno eseguite sull'intero immobile con fondi del Commissario Straordinario per il Sisma Emilia Romagna 2012, per l'importo complessivo di 1.300.000 euro, le opere previste con il presente finanziamento, da realizzare successivamente alle opere strutturali, consistono nella realizzazione della nuova impiantistica elettrica, di riscaldamento e condizionamento, nella creazione di centrali tecnologiche e predisposizione delle nuove dorsali di distribuzione, al fine di ristrutturare e restaurare l'immobile per renderlo atto alla collocazione di servizi strumentali e/o aggiuntivi funzionali alla valorizzazione e miglior fruizione culturale e turistica del polo museale cittadino, con l'eventuale individuazione di ulteriori spazi espositivi. Il progetto di restauro, ristrutturazione e riqualificazione di Palazzo Prosperi-Sacrati è finalizzato alla realizzazione di un intervento unitario, volto a restituire alla pubblica fruizione un gioiello dell'architettura rinascimentale, inserito nel cuore dell'Addizione Erculea (Quadrivio Rossettiano), attraverso un intervento che intenda adeguare ai più moderni standard europei il polo museale cittadino tramite nuovi spazi espositivi e di servizio strumentali ed aggiuntivi, con particolare riguardo alle finalità di sviluppo culturale e turistico della rete civica".

Per il nuovo insediamento residenziale di via Valle Rillo i collegamenti stradali saranno realizzati a cura dei costruttori
Ha ottenuto il via libera della Giunta la convenzione regolante le modalità di esecuzione delle opere di interesse generale relative al 'Nuovo insediamento residenziale in via Valle Rillo' (scheda POC '6ANS01') che sarà sottoscritta tra il Comune di Ferrara e gli esecutori dell'intervento (Roberto Andriotto e la Soc. Ellegi Srl). Questi ultimi, come previsto dall'atto, si impegnano a realizzare a propria cura e spese le opere contenute nel progetto esecutivo approvato in Conferenza di Servizi il 26 settembre 2018, oltre che a costituire una polizza fideiussoria di circa 59mila euro (70% del costo totale delle opere). Tra gli interventi in programma la realizzazione di un tratto di strada con marciapiede e pista ciclabile per il collegamento tra via Antenore Magri e via Giorgio De Chirico, al posto dell'attuale area verde, e la realizzazione di un tratto di strada e marciapiede per collegare la nuova lottizzazione con via Valle Sant'Antonio.
Gli esecutori si impegnano a iniziare i lavori entro sei mesi dal rilascio del relativo permesso di costruire ed a ultimarli entro dodici mesi.

Sostegno all'Ente Palio per l'organizzazione a Ferrara della 'Tenzone Argentea 2019'
E' di 20.000 euro il contributo destinato dal Comune di Ferrara all'Ente Palio di Ferrara a sostegno delle spese per lo svolgimento della 'Tenzone Argentea 2019 - Campionato Nazionale Sbandieratori e Musici A2 - iscritti alla Fisb - Federazione Italiana Sbandieratori', che si svolgerà a Ferrara nelle giornate del 19, 20 e 21 luglio 2019.

 

Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani, Cooperazione Internazionale - Politiche per la pace:

Prosegue l'impegno di Ferrara per la promozione turistica del territorio tra 'natura e cultura'
Punta a valorizzare la connessione tra arte, mare e natura il progetto di promozione turistica  dell'area di Ferrara, Comacchio e Delta del Po a cui il Comune di Ferrara ha deciso di aderire anche per il 2019, con il via libera, oggi, della Giunta. Il progetto, con capofila Comacchio, ha per titolo 'Vacanze natura e cultura 2019' ed è frutto di una collaborazione tra pubblico e privato e prevede "azioni di promozione e commercializzazione dei principali prodotti turistici della provincia di Ferrara: le città d'arte, il turismo balneare ed il turismo naturalistico, presso i principali mercati europei d'interesse".
Il Comune di Ferrara contribuirà in particolare alla realizzazione del progetto con uno stanziamento di 50mila euro a favore del Consorzio Visit Ferrara, in qualità di soggetto attuatore del progetto per il territorio comunale di Ferrara. Il Consorzio sarà in particolare impegnato nella partecipazione a fiere con stand promozionale; nella realizzazione di campagne web sui social network con post sponsorizzati e annunci in lingua italiana e tedesca; nell'organizzazione di educational tour per il mercato tedesco e austriaco e nella realizzazione di altre attività promozionali.

Da Portia Prebys nuove donazioni a favore del Centro Studi Bassaniani
Nuovi documenti e materiali giungono ad arricchire il lascito di Portia Prebys a favore del Centro studi bassaniani del Comune di Ferrara. Tra le donazioni, formalmente accettate oggi dalla Giunta, una rarissima copia di 'La Città di Pianura' che Giorgio Bassani ha fatto pubblicare da Lucarini nel 1940 a Milano con lo pseudonimo di Giacomo Marchi; 40 volumi rari pubblicati da Botteghe Oscure, rivista letteraria di Marguerite Caetani, redatta da Giorgio Bassani, a Roma, dal 1948 al 1960; 34 volumi della rivista stessa, un set completo di tutti i numeri, con alcuni volumi extra; e 6 rari volumi vari pubblicati da Botteghe Oscure. Donate inoltre, fotocopie della corrispondenza (lettere, telegrammi, cartoline) scritta da e a Giorgio Bassani dal 1962 al 1980, appartenente al Fondo di Italia Nostra conservato all'Archivio di Stato a Roma; oltre a un busto femminile in marmo (secolo XIX), originariamente collocato a Casa Bassani, in via Cisterna del Follo e a un orologio antico da muro dell'Ottocento, originariamente collocato nella casa di Cesare Minerbi in via della Ghiara e successivamente collocato a Casa Bassani in via Cisterna del Follo.

Contributi per manifestazioni culturali e artistiche
E' di 17mila euro il totale dei contributi, derivanti da fondi per il progetto europeo Atrium plus, che il Comune di Ferrara erogherà ad associazioni del territorio a sostegno di manifestazioni culturali ed artistiche legate ai temi del progetto. Obiettivo di quest'ultimo è infatti quello di promuovere e valorizzare in chiave turistica il patrimonio razionalista del 20esimo secolo, utilizzando finanziamenti del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e del Fondo di Rotazione ex Legge 183/87.

I contributi andranno in particolare alle associazioni: Ferrariae Decus (4.000 euro),  Bal'danza (2.000 euro),  Pro Loco Ferrara (3000 euro), Olimpia Morata (500 euro), Polo Interetnico (500 euro), Cloister (500 euro), 'Aspettando Godot' (2.000 euro), Comitato Ferrara per la Costituzione (500 euro), Ferrara Film Commission (2.000 euro), Consorzio Factory Grisu' (1.000 euro), Pro Loco Pontelagoscuro (1.000 euro).

Altri 12mila euro saranno distribuiti fra sette associazioni e organismi del territorio a sostegno di manifestazioni culturali ed artistiche inserite nel programma di 'Estate a Ferrara 2019'. Le erogazioni andranno in particolare a: Associazione Filarmonica Giuseppe Verdi di Cona (1.500 euro), A.S.D. Vigaranese X Martiri (1.500 euro), Rivana Garden (3.500 euro), Centro Di Promozione Ancescao "Borgo Del Passo Vecchio" (1.000 euro), Comitato Vivere Insieme (1.000 euro), Pro Loco Francolino (800 euro), Banda Filarmonica Comunale Ludovico Ariosto (3.600 euro).

Ulteriori 9.600 euro saranno ripartiti fra altre cinque associazioni promotrici di manifestazioni culturali ed artistiche a Ferrara nel 2019: Associazione Fotoclub Ferrara (1000 euro), Associazione Federico Aldrovandi (6000 euro), Pro Loco Ferrara (1000 euro), Associazione Amici della Biblioteca Ariostea (1000 euro), Aps Feedback (600 euro).

All'associazione Il Turco andranno poi 4mila euro a sostegno dell'iniziativa 'Strade diverse', comprendente un ricco programma di appuntamenti, tra mostre, concerti, performance, letture laboratori e visite guidate, con la finalità di promuovere una conoscenza più capillare del centro storico ferrarese.

All'Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara saranno inoltre destinati 3mila euro a sostegno delle spese per il convegno "I diritti umani nel mondo contemporaneo", realizzato lo scorso 8 febbraio, e altri 1.500 euro per il ciclo di incontri sui "Maestri" in collaborazione con l'Istituto Gramsci alla Biblioteca Ariostea.

Ulteriori 1.300 euro andranno infine all'Aps La Resistenza per la realizzazione del Festival culturale (dal 1 al 25 aprile) dal titolo "Per la costruzione di un futuro libero e possibile".

 

Assessorato al Commercio, Semplificazione Amministrativa, Servizi Informatici, Patrimonio:

Ai Bagni Ducali le attività del Conservatorio Frescobaldi
Il Conservatorio statale di musica "Girolamo Frescobaldi" di Ferrara potrà disporre per le proprie attività dell'immobile dei "Bagni Ducali", in viale Alfonso I D'Este, grazie alla concessione gratuita da parte del Comune di Ferrara approvata oggi dalla Giunta per una durata di sei anni rinnovabili.
La richiesta di concessione avanzata dal Conservatorio al Comune è sorta dalla necessità di trovare quanto prima spazi idonei alla propria attività, dopo l'abbandono a fine dicembre 2017 della porzione di immobile dell'ex convento Teatini, avuta in concessione sin dal 2008 dal Demanio dello Stato, a causa delle notevoli criticità strutturali dello stabile.
La concessione d'uso dei Bagni Ducali sarà formalizzata una volta concluso il trasferimento del Servizio Manifestazioni Culturali e Turismo del Comune, ora ospitato dai Bagni Ducali, al primo piano del Mercato Coperto di via Boccacanale di Santo Stefano, a seguito del trasferimento dell'Assessorato alla Salute e Politiche socio-sanitarie del Comune di Ferrara nel complesso dell'ex Ospedale Sant'Anna in corso Giovecca 203 e della conclusione della procedura di project financing del Mercato che prevede una riqualificazione dell'intero complesso, compresi gli uffici al piano primo e la concessione del piano terra per finalità commerciali.

 

Assessorato al Decentramento e Sport:

Elezioni 26 maggio 2019: delimitati e assegnati gli spazi per le affissioni di propaganda
In vista delle elezioni del prossimo 26 maggio la Giunta comunale ha individuato le 25 aree sul territorio comunale destinate a ospitare, con appositi impianti, l'affissione di manifesti di propaganda elettorale, da parte delle liste ammesse alle elezioni.
In ciascuna delle 25 aree saranno presenti due impianti di 2 mt. di altezza per 20 mt. di base, con 17 sezioni su un'unica fila (spazi ciascuno di 1 mt. di base per 2 mt. di altezza), numerate con numeri progressivi da 1 a 17 da sinistra verso destra. Il primo conterrà i manifesti delle liste relative all'elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all'Italia, mentre il secondo quelle per l'elezione diretta del sindaco e del Consiglio comunale di Ferrara. Queste ultime saranno posizionate secondo l'ordine di estrazione delle liste medesime e di abbinamento al candidato sindaco come da sorteggio del 29 aprile 2019:
1.     LISTA FERRARA CONCRETA - ITALIA IN COMUNE;
2.     LISTA GENTE A MODO
3.     LISTA FRAZIONI E QUARTIERI
4.     LISTA MODONESI SINDACO INSIEME!
5.     LISTA PARTITO DEMOCRATICO
6.     LISTA FERRARA LIBERA
7.     LISTA LEGA SALVINI PREMIER
8.     LISTA RINASCITA SOCIALDEMOCRATICA
9.     LISTA FORZA ITALIA
10. LISTA FRATELLI D'ITALIA
11. LISTA FERRARA CAMBIA
12. LISTA MOVIMENTO 5 STELLE
13. LISTA +EUROPA - FERRARA
14. LISTA COALIZIONE CIVICA
15. LISTA AZIONE CIVICA
16. LISTA INNOVAFE
17. LISTA G.O.L.

 

Assessorato alla Sanità, Servizi alla Persona, Politiche Familiari:

Sostegno all'iniziativa "Ferrara città aperta"
E' di 5mila euro il contributo comunale destinato all'associazione provinciale Acli di Ferrara a sostegno delle spese per l'iniziativa "Ferrara città aperta" anno 2019.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818 

 

Immagini scaricabili:

Progetto Generale San Rocco.jpg pal Prosperi Sacrati.jpg