Comune di Ferrara

lunedì, 14 ottobre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Al via il 'Progetto Gazebo' per stabilire nuovi contatti con residenti e frequentatori del quartiere Giardino

CENTRO DI MEDIAZIONE - A maggio per tre pomeriggi alla settimana nel parco Moreno Incerpi (corso Piave)

Al via il 'Progetto Gazebo' per stabilire nuovi contatti con residenti e frequentatori del quartiere Giardino

13-05-2019 / Giorno per giorno

Sarà il parco Moreno Incerpi (in corso Piave angolo via N. Sauro, Ferrara) a ospitare nei pomeriggi del lunedì, mercoledì e venerdì di maggio 2019, dalle 15 alle 18, a partire dal 13 maggio, le attività del 'Progetto Gazebo' del Centro di Mediazione del Comune di Ferrara.

Tra le attività svolte dal Centro di Mediazione vi è infatti anche la mediazione di comunità, attraverso un costante presidio sul Quartiere Giardino, con quello che in gergo tecnico viene definito "lavoro di outreach", ovvero l'andare incontro all''utenza "difficile", a coloro che difficilmente si rivolgono ai servizi, per stabilire un contatto significativo.

I mediatori del Centro di Mediazione da alcuni anni hanno adottato questa modalità di lavoro uscendo fisicamente dall'ufficio e posizionandosi con un gazebo verde in aree e zone della città che necessitano di una presenza costante e di un monitoraggio continuo, oltre che di una lettura del contesto, intercettando sia cittadini autoctoni, sia possibili utenti che necessitano di un orientamento ai servizi del territorio.
La presenza costante sul territorio, nel periodo primavera/estate per tre pomeriggi a settimana del Centro Mediazione, ha innanzitutto la funzione di monitorare le aree interessate, così da poter creare una lettura e un'analisi dei bisogni della comunità che vive e frequenta queste zone, con particolare riguardo alle presenze sul territorio di persone in condizione di marginalità ed esclusione sociale e un'attenzione ai bisogni espressi dai cittadini residenti.

Tale progetto ha reso possibile lo sviluppo di una serie di iniziative di coesione sociale e di pubblica utilità sul quartiere che hanno coinvolto cittadini e frequentatori delle zone interessate. Questo grazie anche alla collaborazione con le diverse associazioni del territorio che si occupano di fragilità e con i diversi progetti di assistenza attivi sul territorio.

Progetto Gazebo, dopo una collaborazione sperimentale avvenuta lo scorso anno, vedrà la collaborazione con diversi servizi del territorio, nell'ottica di  implementare l'equipe di lavoro e di conseguenza rispondere nell'immediato a particolari esigenze e bisogni espressi. Collaboreranno con il Centro di Mediazione una psicologa del Sert dell'AUSL Ferrara (il venerdì), un operatore sociale e un operatore legale del progetto FAMI Casp-ER(il lunedì ed il mercoledì), progetto europeo rivolto a cittadini di Paesi terzi.

In caso di maltempo, nei pomeriggi del Progetto Gazebo, gli operatori saranno presenti nella sede del centro di Mediazione alla base del Grattacielo (viale Cavour 177-179).

Per informazioni:
Centro di Mediazione
tel 0532 770504
centro.mediazione@comune.fe.it

(Comunicazione a cura del Centro di Mediazione del Comune di Ferrara)