Comune di Ferrara

domenica, 22 settembre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > A Ferrara iniziative per la legalità, mostre ed eventi nei musei cittadini, partecipazione a un bando del Mibac, procedure di gara per la gestione di canile e gattile

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 3 settembre 2019

A Ferrara iniziative per la legalità, mostre ed eventi nei musei cittadini, partecipazione a un bando del Mibac, procedure di gara per la gestione di canile e gattile

03-09-2019 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 3 settembre 2019:

Assessorato Sicurezza, Protezione Civile, Frazioni, Mobilità - Vice Sindaco Nicola Lodi:

Il Comune promuove la legalità e la cittadinanza responsabile con un progetto cofinanziato dalla Regione
Punta ad approfondire e a divulgare, soprattutto fra i più giovani, i temi della penetrazione nel territorio della criminalità organizzata e della promozione della cittadinanza responsabile il progetto 'Legalità: fenomeni e azioni sul territorio' per la cui realizzazione il Comune di Ferrara sottoscriverà un accordo di programma con la Regione Emilia Romagna, da cui riceverà un contributo di 17mila euro.
Tra le numerose iniziative inserite nel progetto anche attività di approfondimento e ricerca sulle realtà delle mafie a Ferrara, con un focus specifico sulla presenza delle mafie straniere; la promozione dell'utilizzo nelle scuole del territorio dei kit didattici 'Non era un gioco', 'Noi parti offese. Solidarietà in scena'; oltre all'organizzazione della 'Festa della Legalità e della Responsabilità' e della 'Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie'.
Come previsto dall'accordo di programma che ha ottenuto oggi il via libera della Giunta, accanto al contributo regionale di 17mila euro, il Comune garantirà un proprio cofinanziamento composto da spese di personale interno all'ente e spese di utilizzo di sale comunali, per una somma complessiva di 13mila euro.

Assessorato Cultura, Musei, Monumenti Storici e Civiltà Ferrarese, Unesco - Assessore Marco Gulinelli:

Comune e Università partner nell'organizzazione di una mostra dedicata alla collezione Farina
Il Comune di Ferrara si avvarrà della collaborazione dell'Università cittadina per la progettazione e la realizzazione di una mostra dedicata alla collezione di opere appartenute a Franco Farina e ora parte del patrimonio delle Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea del Comune di Ferrara.
Nell'aprile scorso le Gallerie hanno infatti ricevuto in donazione, da Lola Bonora, 196 opere d'arte appartenute al marito Franco Farina, già direttore della Galleria Civica d'Arte Moderna di Ferrara e scomparso nel maggio 2018. La collezione comprende un'ampia serie di significative testimonianze dell'arte del Novecento, dalla metafisica al surrealismo, dall'informale alla Pop Art, fino alle neo-avanguardie, strettamente legate all'attività delle Gallerie tra gli anni Sessanta e Novanta del Novecento. Oltre al suo valore intrinseco, la collezione rappresenta anche una testimonianza dell'intensa attività culturale ed espositiva promossa da Franco Farina a Ferrara negli anni della sua direzione delle Gallerie, rivolta sia ai protagonisti dell'arte ferrarese quanto agli esponenti delle avanguardie internazionali del secondo Novecento.
Intento del Servizio Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea del Comune è ora quello di promuovere e valorizzare questo patrimonio attraverso una campagna di studio e catalogazione e attraverso una mostra nel Padiglione d'Arte Contemporanea, che presenti una selezione delle opere della collezione, accostate a opere e documenti di proprietà delle Gallerie.
Per l'organizzazione della mostra, già programmata per il periodo dal 21 dicembre 2019 al 15
marzo 2020, il Comune usufruirà della collaborazione del Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Ferrara, secondo le modalità previste dalla Convenzione che ha ottenuto oggi il via libera della Giunta municipale per la successiva sottoscrizione da parte dei due partner.

In mostra a Milano il busto ferrarese di Leopoldo Cicognara scolpito da Canova
Il 'Busto di Leopoldo Cicognara', scolpito da Antonio Canova nel 1822 e appartenente alle collezioni dei Musei civici di Arte antica di Ferrara, potrà essere ammirato dal 24 ottobre 2019 al 15 marzo 2020 alle Gallerie d'Italia di Milano. L'opera, attualmente conservata a palazzo Bonacossi, è stata infatti concessa in prestito dalla Giunta comunale di Ferrara per la mostra dal titolo 'Canova e Thorvaldsen. La nascita della scultura moderna' organizzata da Intesa San Paolo.

Alla Palazzina Marfisa programmate le chiusure al pubblico per l'allestimento e disallestimento della mostra sulle opere degli artisti ferraresi di '800 e '900
Sono in calendario nel periodo dal 17 al 21 settembre e nei giorni 3 e 4 dicembre 2019 le chiusure al pubblico della Palazzina di Marfisa d'Este programmate per consentire l'allestimento e il disallestimento delle sale che ospiteranno alcune sezioni della mostra intitolata "800/900 Cultura e società nell'opera degli artisti ferraresi dalle raccolte GAMC, Assicoop Modena&Ferrara, BPER Banca". La rassegna è promossa in collaborazione da Comune di Ferrara, Fondazione Ferrara Arte, Polo museale dell'Emilia Romagna, Assicoop Modena&Ferrara- agente generale Unipolsai assicurazioni e, oltre che alla Palazzina Marfisa, prevede l'esposizione temporanea di opere anche a Palazzo Bonacossi e al Museo di Casa Romei.
Nei giorni di chiusura di settembre alla Palazzina Marfisa sarà anche effettuata la manutenzione della pedana di calpestio della biglietteria.
L'inaugurazione della mostra è prevista per sabato 21 settembre alle 17,30 alla Palazzina Marfisa, alle 18,30 a Palazzo Bonacossi e alle 19,30 a Casa Romei. Durante l'inaugurazione sarà concesso l'ingresso gratuito alla Palazzina così come nelle altre sedi.

Al Museo della Cattedrale ingresso gratuito per la Notte Bianca dei bambini
In occasione della 'Notte Bianca dei bambini' in programma nel centro storico di Ferrara il 12 settembre prossimo, il Museo della Cattedrale aprirà gratuitamente le proprie porte al pubblico dalle 17 alle 20, come confermato oggi dalla Giunta, per permettere la partecipazione alle iniziative didattiche organizzate negli spazi museali. Nel programma dell'evento, organizzato dall'Istituzione dei Servizi educativi scolastici e per le famiglie del Comune di Ferrara, assieme al Consorzio Res - Riunite Esperienze Sociali e all'Associazione Circi - Centro Iniziativa Ricerca Condizione Infanzia, in collaborazione con una serie di altri partner cittadini, è infatti prevista l'iniziativa 'Biblioteca Vivente', con "persone che racconteranno le loro storie eccezionali" nel chiostro del Museo della Cattedrale.

Ingresso gratuito al Museo di Storia Naturale per la 'Notte Europea dei Ricercatori'
In occasione della 'Notte Europea dei Ricercatori' il 27 settembre 2019 dalle 21 alle 23, il Museo civico di Storia Naturale di Ferrara concederà l'ingresso gratuito alle proprie sale a tutti i visitatori interessati. L'obiettivo della serata, come sottolineato nella delibera approvata oggi dalla Giunta, è quello di mostrare il 'dietro le quinte del museo', illustrando al pubblico le varie attività svolte e promuovendo la sensibilizzazione e l'educazione in materia ambientale, attraverso l'allestimento di piccole postazioni all'interno delle varie sale, con la presenza del personale e dei collaboratori del museo.
La 'Notte Europea dei Ricercatori' è un'iniziativa promossa e co-finanziata dalla Commissione Europea all'interno del Programma Quadro europeo per la Ricerca e l'Innovazione Horizon 2020, che sin dal 2015 coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei. L'obiettivo è creare occasioni di incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante.

Assessorato Lavori Pubblici, Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana, Sport - Assessore Andrea Maggi:

Ferrara parteciperà a un bando del Mibac per l'organizzazione di un festival dedicato all'architettura
Il Comune di Ferrara parteciperà al bando emesso dalla Direzione generale Arte e Architettura contemporanea e Periferie urbane (DGAAP) del Ministero per i Beni e le Attività culturali (MIBAC) nel giugno scorso e con scadenza il 30 settembre 2019. Lo ha stabilito la Giunta comunale approvando l'orientamento che dà il via agli uffici comunali nell'istruire tutti i passaggi formali e la documentazione utile per partecipare con un proprio progetto operativo al bando. Quest'ultimo prevede l'organizzazione di tre festival dedicati all'architettura distribuiti su tutto il territorio nazionale (nord, centro e sud) nel periodo marzo - maggio 2020. Il finanziamento previsto dal bando è di 80mila euro per ciascun festival (totale 240mila euro).

Assessorato Rapporti Unife, Ambiente, Tutela degli animali, Progetti Europei  - Assessore Alessandro Balboni:

In preparazione le procedure di gara per l'affidamento in gestione del gattile e del canile municipali
La Giunta municipale ha dato il proprio assenso all'avvio, da parte del Comune, delle procedure di gara per l'individuazione degli affidatari dei servizi:
- di gestione del gattile municipale di Ferrara (di via Gramicia 118), di aggiornamento del censimento e di collaborazione per l'effettuazione della campagna di sterilizzazione dei gatti appartenenti alle colonie feline che vivono in stato di libertà sul territorio comunale, per il periodo dall'1 dicembre 2019 al 31 dicembre 2021; e
- di gestione del canile municipale di Ferrara (di via Gramicia 120), di cattura e trasporto cani e di recupero 24 ore su 24 di cani randagi o vaganti e incidentati, nonché di gatti incidentati nel territorio comunale per il periodo dall'1 gennaio 2020 al 31 dicembre 2021.
Le procedure, che saranno attivate nelle prossime settimane con atti specifici, saranno mirate a effettuare una selezione fra le associazioni del territorio provinciale aventi finalità zoofile e animaliste e iscritte da almeno sei mesi al Registro del Volontariato o all'Albo dell'Associazionismo. Le associazioni partecipanti alla selezione dovranno presentare una proposta progettuale di gestione della struttura da affidare in convenzione, che comprovi, tra l'altro, l'attitudine e la capacità operativa dell'associazione stessa, l'esperienza maturata nella gestione delle attività oggetto della convenzione, e il livello qualitativo in relazione agli aspetti strutturali, organizzativi e al personale volontario.

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818