Comune di Ferrara

lunedì, 16 dicembre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "800/900 Cultura e società nell'opera degli artisti ferraresi" in mostra in tre sedi espositive cittadine

MUSEI D'ARTE ANTICA - Le opere di tre diverse collezioni in esposizione fino all'1 dicembre 2019 - INTERVENTO ASS.GULINELLI

"800/900 Cultura e società nell'opera degli artisti ferraresi" in mostra in tre sedi espositive cittadine

20-09-2019 / Giorno per giorno

(Nella foto un momento della presentazione della mostra ai giornalisti nella Palazzina Marfisa, venerdì 20 settembre 2019) 

Sabato 21 settembre 2019 si terrà l'inaugurazione della mostra "800/900 Cultura e società nell'opera degli artisti ferraresi dalle Raccolte GAMC, Assicoop Modena&Ferrara, BPER Banca". L'inaugurazione è in programma per sabato 21 settembre 2019 alle 17.30 alla Palazzina Marfisa, alle 18.30 a Palazzo Bonacossi e alle 19.30 nel Museo di Casa Romei.

Un'anteprima riservata alla stampa - con la partecipazione dell'assessore alla Cultura Marco Gulinelli (nella foto) - è in programma invece per venerdì 20 settembre 2019 alle 12 con appuntamento alla Palazzina Marfisa (corso Giovecca 170, Ferrara) per illustrare l'esposizione suddivisa in tre diversi spazi cittadini. È gradito un gentile riscontro delle testate interessate a partecipare all'iniziativa a cura di Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea e Fondazione Ferrara Arte (tel. 0532 242800).

(Comunicazione a cura di Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea - Fondazione Ferrara Arte)

L'INTERVENTO DELL'ASS. MARCO GULINELLI (20 SET 2019) - La cultura è un sistema che si alimenta da una cultura comune che viene condivisa e dà luogo a scambi, integrazione, comunicazione e cooperazione. Ne definisce la qualità storica determinando la sua visione di realtà e regolandone il comportamento. Dal punto di vista degli economisti la cultura è garanzia di libertà, addirittura paragonando la medesima al mercato sostenendo che va lasciata intatta la pluralità di conoscenze anche quelle disperse e apparentemente frammentarie per l'utilizzo individuale.
Nei molteplici aspetti della cultura dunque vi è anche quello di una risorsa economica capace di svolgere un ruolo importante nello sviluppo della comunità di riferimento.
Il valore culturale, e altresì economico, si pone a disposizione della collettività e come tale deve essere goduto da tutti. Esso è infatti un bene meritorio per i benefici che apporta alla società e come tale giustifica spesa e politiche delle istituzioni per il suo sostegno e per il suo sviluppo.
Alla luce di questo bisogna porre l'accento sul concetto di sistema.
Nella città delle cento meraviglie come la definiva De Pisis, ci aspetta un lavoro rigoroso e puntuale per una ulteriore valorizzazione del pensiero scientifico ed artistico di personalità ferraresi, delle loro opere e delle loro vite. Concludo affermando che il motto che questa amministrazione seguirà è "Fare esperienza delle proprie radici".
Ferrara non deve rinascere Ferrara è il Rinascimento. Uno scenario di una nuova prospettiva quindi anche di natura gestionale e di elevato progetto culturale ed economico-sociale.
Insomma, ci si domanda se, oltre ai soldi (provengano essi dalle casse statali o dalle sponsorizzazioni private), nel settore cultura non manchino lungimiranza, programmazione e veri cultori dell'Arte, a meno che non si voglia far diventare i musei luoghi di incontro per serate a tema e le opere d'arte solo dei brand da commercializzare.
E un'occasione unica per la città di Ferrara, a noi, fortunatamente, tocca vivere un esperienza coinvolgente e una sfida culturale non comune.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) - Nel passaggio tra Ottocento e Novecento la società si trasforma all'insegna delle nuove esigenze della modernità - dal 22 settembre all'1 dicembre 2019

Si definiscono così nuovi modelli culturali e nuovi stili di vita. 57 opere di 23 artisti ferraresi (tra cui Giovanni Boldini, Filippo de Pisis, Gaetano Previati, Achille Funi, Giuseppe Mentessi) raccontano alcuni aspetti significativi della storia e dell'arte a cavallo tra i due secoli: il rapporto con la città e il territorio, il lavoro e lo svago, le forme della devozione, la memoria dell'antico e del passato.

Le opere in mostra provengono da tre nuclei collezionistici: le Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara, la Raccolta Assicoop Modena&Ferrara Unipolsai Assicurazioni, le Collezione BPER Banca.

L'intento della rassegna è valorizzare una parte assolutamente significativa del patrimonio artistico ferrarese, favorendo la fruizione di dipinti e sculture non facilmente visibili al pubblico.

Un percorso che valorizza anche il patrimonio architettonico e museale cittadino, con un allestimento su tre sedi, che concorrono con la loro storia e le loro collezioni ad arricchire il racconto sull'arte e sulla cultura ferrarese tra Otto e Novecento: Palazzina Marfisa d'EstePalazzo BonacossiMuseo di Casa Romei.

L'esposizione è organizzata, in collaborazione tra pubblico e privato, dal Mibac, Direzione territoriale delle reti museali dell'Emilia-Romagna, Museo di Casa Romei, Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea e Musei di Arte Antica del Comune di Ferrara, Fondazione Ferrara Arte, Assicoop Modena&Ferrara Unipolsai Assicurazioni e Legacoop Estense.

Orari dal 22 settembre all'1 dicembre 2019 (possibili aperture straordinarie)

Palazzina Marfisa d'Este
Corso della Giovecca 170
Da martedì a domenica 9.30 - 13.00 / 15.00 - 18.00

Palazzo Bonacossi
Via Cisterna del Follo 5
Lunedì e domenica 9.00 - 13.00; da martedì a sabato 9.00 - 18.00

Museo di Casa Romei
Via Savonarola 30
Da domenica a mercoledì 8.30 - 14.00; da giovedì a sabato 14.00 - 19.30

 

Evento speciale - Domenica 22 settembre

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, è prevista una visita guidata gratuita insieme ai curatori della mostra, Chiara Vorrasi (GAMC) e Andrea Sardo (Museo di Casa Romei):

·         Palazzina Marfisa d'Este ore 15:30;

·         Museo di Casa Romei ore 17:00.

La partecipazione alla visita guidata è gratuita. È previsto solo il pagamento del biglietto di ingresso

Palazzina Marfisa: intero 4 €; ridotto 2 €
Casa Romei: 1 €

 

Per maggiori informazioni e per il calendario delle aperture straordinarie visitate il sito web.  

 

Immagini scaricabili:

Invito all'inaugurazione della mostra "800/900" - Ferrara, sabato 21 settembre 2019 Visita riservata alla stampa per la mostra "800/900" - Ferrara, venerdì 20 settembre 2019