Comune di Ferrara

sabato, 19 ottobre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Sipario pronto ad aprirsi al Teatro Nuovo per la 14.a edizione del "Galà dello sport"

ASSESSORATO ALLO SPORT - Giovedì 26 settembre alle 20.15 ad ingresso libero

Sipario pronto ad aprirsi al Teatro Nuovo per la 14.a edizione del "Galà dello sport"

19-09-2019 / Giorno per giorno

Si è svolta in mattinata (giovedì 19 settembre) nella residenza municipale la conferenza stampa di presentazione della 14.a edizione del "Galà dello Sport", in programma giovedì 26 settembre alle 20.15 al Teatro Nuovo di Ferrara ad ingresso libero.

All'incontro con i giornalisti erano presenti l'assessore allo Sport Andrea Maggi, la delegata provinciale CONI e presidente Panathlon Club Ferrata Luciana Boschetti Pareschi, il delegato provinciale CIP-Comitato italiano paralimpico Francesco Alberti, il presidente di Anaoai sezione di Ferrara Fausto Molinari, il direttore BPER Marco Litta, la coordinatrice di Educazione Fisica dell'USP-Ufficio scolastico provinciale Maria Grazia Marangoni e il musicista Andrea Sax Poltronieri.

"Merito certo degli organizzatori - ha affermato l'assessore  Andrea Maggi - se il Galà dello Sport ferrarese che si affaccia ormai alla sua 14.a edizione, sia negli anni cresciuto diventando una manifestazione sempre più importante per il nostro territorio. Un'occasione certo aperta a tutti che, oltre a fare annualmente il punto dei risultati ottenuti dai nostri atleti, compie una vera e propria opera di promozione dello sport, soprattutto fra i giovani. Quegli stessi giovani che devono essere i principali destinatari dei risultati concreti ottenuti dal lavoro di tutti noi e delle società sportive del territorio, insieme concordi nel superamento delle inevitabili difficoltà".

 

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

Il sipario del Teatro Nuovo pronto ad aprirsi sul 14° Galà dello Sport del CONI
Giovedì 26 ottobre alle 20:15 torna il Galà dello Sport, per il quinto anno ospite nella splendida cornice del Teatro Nuovo di Ferrara. La prestigiosa manifestazione è organizzata dal CONI Point di Ferrara con la collaborazione del Comitato Italiano Paralimpico di Ferrara, dal Panathlon Club di Ferrara e dalla Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d'Italia sezione di Ferrara.
Una manifestazione che cerca ogni anno di rinnovarsi e stupire, divenendo al contempo sempre più solida, arrivando alla sua quattordicesima edizione. Si tratta di un risultato notevole rispetto a manifestazioni che sempre più sovente nascono senza un progetto di continuità, a testimonianza della fondatezza delle motivazioni iniziali: rendere l'assegnazione delle benemerenze sportive conferite dal CONI Nazionale qualcosa di nuovo rispetto alla fredda cerimonia riservata a pochi intimi, nonché creare nuove categorie per premiare le eccellenze del territorio.
Per questo motivo nel 2006 si è pensato di realizzare una serata di spettacolo ed intrattenimento che potesse rappresentare al meglio il momento ufficiale di consegna delle prestigiose Benemerenze CONI Nazionali, le Stelle al Merito Sportivo, le Palme al Merito Tecnico e le Medaglie al Valore Atletico, riuscendo così a trasmetterne agli addetti ai lavori, ai media, alle autorità ed alla cittadinanza, il giusto valore, mettendo sullo stesso piano sport che spesso godono di una diversa visibilità. Questi premi vengono assegnati direttamente dalla commissione benemerenze del CONI, che vaglia le segnalazioni giunte dai suoi organi periferici, dalle federazioni sportive nazionali e dalle discipline sportive associate.
È giusto ricordare, per dare il giusto prestigio all'avvenimento e ai premi conferiti, che le onorificenze sportive vennero istituite nel 1933 quando per gli atleti venne creata la Medaglia al valore atletico, allora ripartite in quattro gradi. In epoca repubblicana i gradi sono stati ridotti a tre: oro (riservata a Campioni Mondiali e Primatisti Mondiali), argento (Campioni Europei, Primatisti Europei) e bronzo (campioni Italiani, Primatisti Italiani, finalisti Olimpici). Vennero poi create anche le Palme al Merito Tecnico per premiare gli allenatori e le Stelle al Merito Sportivo per i dirigenti. Si tratta di decorazioni ufficiali dello Stato, che possono quindi essere portate sull'uniforme dei militari.
Lo Sport Ferrarese trova in questa occasione anche il giusto palcoscenico per premiare le "Stelle di Casa Nostra", scelte tra i migliori atleti, dirigenti, tecnici e personalità del mondo sportivo locale, da una apposita commissione aggiudicatrice istituita dal CONI Point con i rappresentanti degli altri enti coinvolti, dei media e del Comune di Ferrara, che ha il compito di vagliare e rettificare i risultati ottenuti e le segnalazioni arrivate durante tutta la stagione sportiva, identificare il pool dei possibili vincitori di ogni categoria e, in ultima analisi, decidere tra questi i vincitori delle varie categorie.
Tra i premi così assegnati il più prestigioso è il "Premio Diamante per lo Sport", conferito a chi ha dedicato oltre 20 anni della sua vita all'associazionismo sportivo. Quest'anno ad esserne insignito sarà Francesco Colombarini, oggi Patron delle SPAL e da sempre Uomo di Sport. E sempre legato al mondo del calcio e alla SPAL sarà anche l'ospite della serata, un ferrarese che magari non molti conoscono ma che in questi anni è stato protagonista di un indiscutibile impresa sportiva: Simone Folletti, nelle ultime 5 stagioni preparatore atletico della Juventus.
In pieno accordo con lo spirito inclusivo che in questi anni caratterizza l'attività sportiva in Italia, vengono premiate anche le eccellenze legate al mondo paralimpico; quest'anno il Comitato Italiano Paralimpico ha deciso di premiare il Professor Nino Basaglia, che con il suo team di ricerca rappresenta un'eccellenza nella ricerca nel campo delle neuroscienze, per aver affiancato e sostenuto lo sviluppo e la crescita dello sport per disabili a Ferrara. Il tema dell'inclusione sociale attraverso lo sport torna anche con il Premio Fair-Play, tradizionalmente abbinato al Panathlon Club di Ferrara, che quest'anno è assegnato all'AVIS Provinciale e Comunale di Ferrara, per la costante vicinanza al mondo sportivo, quest'anno rimarcata con un protocollo con il CONI Point che ha dato la possibilità a 5 ragazzi provenienti da situazioni di difficoltà sociale di partecipare agli Educamp CONI Residenziali, campus multidisciplinari sportivi che da vari anni si tengono presso la struttura dell'Holiday Village Florenz del Lido degli Scacchi. L'occasione consentirà anche di menzionare l'I.C. Filippo De Pisis, dal quale provenivano i ragazzi scelti, come primo istituto comprensivo in Emilia-Romagna ad avere una scuola di secondaria di 1°grado a progetto di potenziamento sportivo. E parlando di scuola è opportuno ricorda che anche l'Ufficio Scolastico Territoriale prende parte al Galà premiando le proprie eccellenze sportive, quest'anno individuate nella squadra di basket 3x3 del Liceo Antonio Roiti vincitrice dei Campionati Nazionali Studenteschi.
Organizzato con professionalità e nel rispetto delle regole che il cerimoniale prevede, specie quando si coinvolgono le massime autorità, bisogna ricordare che il Galà viene realizzato dai volontari che collaborano con il CONI, che sacrificano il loro tempo per ottenere una manifestazione di massimo livello. Meritevole di nota anche la disponibilità di atleti ed associazioni sportive che si prestano per realizzare i momenti di spettacolo con i quali viene completata la serata.
La serata sarà presentata dal sempre attivo e disponibile Alessandro Sovrani, che quest'anno potrà contare su una vera "Madrina": Federica Lodi! La conduttrice di SKY tornerà così per una sera nella sua Ferrara risalendo così il palco del Galà che l'ha già vista protagonista anche in veste di premiata, proprio per il suo lavoro di giornalista. Con loro l'ormai immancabile Andrea "SAX" Poltronieri, con il compito di rendere più coinvolgente l'intera manifestazione, innovando e coinvolgendo il pubblico come solo lui sa fare. E con l'oro una new entry con un ruolo tutto da scoprire: l'ex "portierone" della pallamano ferrarese Andrea Ansaloni.
Quest'anno tra i premiati con le benemerenze nazionali troviamo due prestigiose Medaglie d'Oro al Valore Atletico: le Campionesse Mondiali della Ritmica 2018 (le benemerenze Nazionali si assegnano per quella stagione) Alessia Maurelli e Martina Santandrea. Vengono assegnate anche ben 14 medaglie di bronzo: Marta Bertoncelli, Elena Borghi, Francesca Malaguti, Dino Koco, Enrico Solimani e Andrea Sgaravatto della Federazione Italiana Canoa Kayak, Nicola Cristofori (pugile), Matteo Donegà (ciclista), Marco Faccini (tennista... su sabbia), Nicola Ferri (tiratore), Gian Luigi Bighi, Diego Negrini, Federico Tuffanelli, Emanuele Zappaterra (campioni italiani di pesca sportiva). Arriva anche una Palma di bronzo al merito tecnico per l'allenatore del rugby Andrea Fabbri e due importanti Stelle al merito sportivo, una di argento per Marco Zucchi (arbitro di pallavolo) e una tutta d'oro per Giorgio Bianchi, delegato provinciale del basket e uomo di sport da una vita, per questo già insignito in passato del premio Diamante per lo Sport.
Tra le "Stelle di Casa Nostra" ci sarà spazio per atleti, dirigenti e tecnici di indiscusso rilievo tra i quali vale la pena segnalare il premio come atleta dell'anno, quest'anno davvero contesissimo, che verrà assegnato a Luca Rambaldi, Campione del Mondo di Canottaggio del 4 di coppia, un titolo riportato in Italia lo scorso anno dopo 20 anni, e già in preparazione per le Olimpiadi di Tokyo 2020, avendo già conquistato la qualificazione.
La squadra dell'anno sarà il quartetto Pleasure della Pattinatori Estensi, ragazze simbolo dell'impegno quotidiano per conciliare lo sport con le esigenze lavorative, che quest'anno con un bronzo italiano si sono conquistate il diritto di giocarsi il titolo europeo, chiudendo il loro sogno al 5° posto. Verrà premiata anche una squadra giovanile dell'anno, la FEDIA (Cus Ferrara Rugby), vincitrice del titolo italiano Under 18.
Dopo il buon riscontro di questi anni torna la categoria "giovani azzurri" che premierà atleti che durante la stagione hanno vestito la maglia azzurra in competizioni europee o mondiali nelle categorie giovanili, o che abbiano conseguito risultati di particolare prestigio. A questi atleti verrà conferito un premio speciale dell'associazione Atleti Azzurri d'Italia. Sarà una premiazione particolarmente numerosa, con 17 atleti sul palco, a testimonianza di un'attività giovanile in buona salute: Caterina Gilli, Giulia Natali, Silvia Nativi, Noemi Celani, Michele Ebeling (FIP), Matilde Maria Neri, Simone Gazzotti (FIN), Karim Gouda Said Hessan (FINP/FICK), Veronica Mazzanti (FICK), Sophia Mazzoni (FPI), Cristina Magnani (UITS), Giulia Martinelli (FIT), Luca Boldrini (FASI), Dario Buriani (FIBS), Andrea Passini (FGI), Tommaso Barotto (FIPAV), Caterina Mangolini (FIDAL).
Proprio la categoria "giovani azzurri" fa emergere il nome dell'allenatore dell'anno, premio che verrà consegnato ad Emanuela Benatti: presidente, referente tecnico, istruttrice e allenatrice del Basket Academy Mirabello, società nata nel 2013 e diventata uno dei più importanti vivai del basket giovanile in rosa. 4 delle sue atlete, tutte pedine fondamentali del roadster della Pallacanestro Vigarano di serie A1, sono portacolori delle nazionali italiane giovanili.
Di indiscusso prestigio anche il dirigente alla carriera scelto quest'anno: Gabriele Achilli, personaggio impegnato sulla scena sportiva da una vita, in tantissimi ambiti. Tra questi il principale sicuramente il Karate, dove ricopre il ruolo di presidente nazionale FIKTA e vicepresidente della federazione mondiale UWK, da sempre impegnata nella lotta per il riconoscimento olimpico.
Quanto vi abbiamo raccontato ci spinge a considerare sempre più il Galà come un fiore all'occhiello nell'attività di promozione del nostro ente territoriale, con importanza ormai ampiamente riconosciuta a livello provinciale, testimoniata dall'altissima risposta delle massime autorità sempre presenti in gran numero sul palco. Gli alti risultati ottenuti dai premiati, l'importanza degli ospiti e la caratura dello spettacolo ci permettono di ambire anche alla partecipazione di rappresentanti illustri delle istituzioni sportive nazionali.
Per la partecipazione alla serata consigliamo di contattare il CONI Point di Ferrara ed in alternativa di recarsi direttamente al Teatro la sera dell'evento, in quanto l'accesso alla sala è comunque libero per i posti rimasti non assegnati.

 

Contributo del sindaco Alan Fabbri

Lo sport conserva da secoli una grande responsabilità verso la collettività, soprattutto verso i più giovani; essi infatti guardano con grande ammirazione ai campioni delle varie discipline alimentando così valori profondamente radicati nella nostra cultura come il sacrificio, il coraggio, il rispetto dell'avversario e l'impegno. Questi principi cardine vengono ogni giorno rinnovati molto spesso
all'interno di palestre e strutture con pochi mezzi e risorse.
Credo che qualsiasi buona amministrazione debba sentire il dovere di sostenere lo sport sul territorio, avamposto di educazione ad una vita sana e di rispetto delle regole.
Ringrazio tutti gli atleti ferraresi che si sono distinti nelle varie discipline per aver portato in alto il nome della nostra città, ed auguro loro una strada lunga e ricca di soddisfazioni.

Immagini scaricabili: