Comune di Ferrara

giovedì, 17 ottobre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > 'Carmen Capatti. Una vita per gli altri' ripercorsa nel libro di Daniele Civolani e Marco Turchi

BIBLIOTECA ARIOSTEA - Venerdì 27 settembre 2019 alle 16,30 presentazione in via Scienze

'Carmen Capatti. Una vita per gli altri' ripercorsa nel libro di Daniele Civolani e Marco Turchi

26-09-2019 / Giorno per giorno

Ripercorre le vicende di una delle protagoniste del secondo Novecento della provincia ferrarese  il libro 'Carmen Capatti. Una vita per gli altri', di Daniele Civolani e Marco Turchi, che venerdì 27 settembre 2019 alle 16,30 sarà presentato nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara). Nel corso dell'incontro, che vedrà la partecipazione straordinaria della stessa Carmen Capatti, dialogheranno con gli autori Sergio Gessi, Gaetano Sateriale e Alessandra Chiappini. Sarà presente l'editore Fausto Bassini.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori

Carmen Capatti, nata a Massa Fiscaglia (Ferrara) il 14 luglio 1929, è stata una protagonista della straordinaria stagione che ha riscritto la storia della nostra provincia nella seconda metà del Novecento. La sua testimonianza è raccolta nelle interviste a Daniele Civolani, completate con il contributo di Marco Turchi, infine integrate con citazioni e note allo scopo di meglio inquadrare il contesto e di cucire la sequenza degli avvenimenti narrati in prima persona.
«Siamo consapevoli di avere avuto alle spalle una generazione di dirigenti politici e sindacali di grande valore. Il racconto che ce ne dà Carmen Capatti in questo libro-testimonianza è, insieme, un affresco collettivo dettagliato e un percorso di militanza individuale continuo e coerente in cui si mescolano conoscenza diretta, capacità di dialogo e coerenza». Dalla prefazione di Gaetano Sateriale
«Metti a fuoco quel periodo della nostra storia facendoci da guida, e ce lo racconti attraverso il tuo sguardo limpido, cristallino come gli occhi primaverili dei tuoi novant'anni, perché non si possa fraintendere com'era, e perché noi, arrivati dopo, possiamo conoscere l'unità di misura di quel tempo e di quella vita, senza scordarcene» Dalla postfazione di Alessandra Chiappini
Daniele Civolani si laurea in lettere a Bologna nel 1970. Insegna come maestro prima e come docente di lettere e di sostegno nella scuola secondaria di primo grado sino al 1985, quando diventa preside. Sino al termine della carriera scolastica si occupa di didattica speciale per l'inclusione di bambini disabili, nomadi e ospedalizzati. Dal 2006 al 2016 è presidente della sezione provinciale ferrarese dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia. Tra le sue pubblicazioni si ricordano "Sklavin. Storia di un deportato nei campi di lavoro" (2000), "Darinka. Una staffetta partigiana" (2007), "Una vita dalla guerra al sindacato: William Pavani" (2015).
Marco Turchi si laurea in filosofia, indirizzo antropologico, a Firenze nel 1974 e in sociologia a Urbino nel 1976. L'anno seguente partecipa a una ricerca del CNR sulle malattie mentali presso il Centro di Igiene Mentale di Perugia. Dal 1978 al 1980 lavora nei Gruppi di Cooperazione Educativa, poi nel Centro di Igiene Mentale di Ferrara. Dal 1981 al 1989 è responsabile dei servizi psichiatrici nel Comitato di Gestione dell'USL 31 di Ferrara e comuni limitrofi. Successivamente riveste incarichi dirigenziali presso l'Amministrazione Provinciale, il Comune e l'ACER di Ferrara. Ha pubblicato diversi contributi sulla storia della psichiatria a Ferrara. Il suo prossimo obiettivo è riportare alla fruizione pubblica la magnifica biblioteca dell'ex Ospedale Psichiatrico di Ferrara.

Il calendario completo degli eventi e delle attività culturali, aperti liberamente a tutti gli interessati, in programma nelle biblioteche e archivi del Comune di Ferrara su: http://archibiblio.comune.fe.it

 

Immagini scaricabili:

27-settembre-carmen-capatti