Comune di Ferrara

domenica, 15 dicembre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Adesione al "Protocollo d'intesa per la prevenzione e la lotta ai fenomeni del bullismo e della devianza giovanile"

PREFETTURA DI FERRARA - Sottoscritta dal sindaco Alan Fabbri e da altri Sindaci della provincia di Ferrara

Adesione al "Protocollo d'intesa per la prevenzione e la lotta ai fenomeni del bullismo e della devianza giovanile"

26-09-2019 / Giorno per giorno

Sottoscritta da 13 Sindaci della provincia di Ferrara l'adesione al "Protocollo d'intesa per la prevenzione e la lotta ai fenomeni del bullismo e della devianza giovanile"

Presieduta dal Prefetto di Ferrara Michele Campanaro, si è riunita a Palazzo don Giulio d'Este la Conferenza Provinciale Permanente, alla presenza dei 13 Sindaci ed Amministratori locali che hanno sottoscritto stamane l'adesione al "Protocollo d'intesa per la prevenzione e la lotta ai fenomeni del bullismo e della devianza giovanile".

Presenti all'incontro il Sindaco di Ferrara Alan Fabbri, il Questore Giancarlo Pallini, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Gabriele Stifanelli, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Cosimo D'Elia, il rappresentante della Procura della Repubblica Rita Vincenzi, il ProRettore dell'Università degli Studi di Ferrara Stefano Bonnini, il Dirigente dell'Ufficio Scolastico Provinciale Giovanni Desco, il Direttore dell'U.O. Dipendenze Patologiche dell'Azienda USL di Ferrara Luisa Garofani, il delegato dell'Ordine degli Avvocati Piero Giubelli, oltre ai Sindaci ed Amministratori locali dei Comuni di Argenta, Bondeno, Codigoro, Goro, Jolanda di Savoia, Lagosanto, Masi Torello, Mesola, Ostellato, Portomaggiore, Terre del Reno, Vigarano Mainarda e Voghiera.

Con l'odierna adesione, il Protocollo d'Intesa amplia il suo ambito d'applicazione a tutti i comuni della provincia di Ferrara, mettendo a disposizione dei dirigenti scolastici, con l'inizio del nuovo anno scolastico 2019-2020, un articolato "pacchetto formativo" rivolto agli studenti delle scuole pubbliche primarie e secondarie e, da quest'anno, anche delle scuole paritarie, per promuovere la cultura della legalità, prevenire e contrastare i comportamenti di bullismo e cyber bullismo e le dipendenze da sostanze legali ed illegali.

"La complessità e la rilevanza delle problematiche connesse ai fenomeni del bullismo, del cyber bullismo, del consumo di sostanze stupefacenti e, in senso più ampio, dei comportamenti a rischio fra i giovanissimi, soprattutto in ambito scolastico, impone - ha ricordato il Prefetto - interventi di tipo integrato e multidisciplinare, superando la frammentarietà delle azioni e facendo squadra fra tutte le Istituzioni a vario titolo competenti. Per questo esprimo oggi viva soddisfazione di fronte alla corale decisione assunta da tutti i Sindaci della provincia di Ferrara di aderire convintamente al Protocollo d'Intesa".

Nei prossimi giorni, il Gruppo di Lavoro previsto dal Protocollo metterà a punto la proposta formativa che sarà sottoposta a dirigenti scolastici, per consentire l'avvio degli incontri con gli studenti entro il mese di ottobre.

 

Ferrara, 26 settembre 2019

(Comunicazione a cura della Prefettura di Ferrara)

Immagini scaricabili: