Comune di Ferrara

giovedì, 17 ottobre 2019

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Da Guercino e De Nittis fino a Previati e Biennale donna: le mostre in programma

FERRARA ARTE - Da domenica 1 dicembre 2019 la mostra "De Nittis e la rivoluzione dello sguardo" a Palazzo dei Diamanti

Da Guercino e De Nittis fino a Previati e Biennale donna: le mostre in programma

10-10-2019 / Giorno per giorno

Si è tenuta giovedì 10 ottobre 2019, nella residenza municipale la conferenza stampa di presentazione delle mostre e degli eventi organizzati da Ferrara Arte, in programma in città fino a giugno 2020. All'incontro con i giornalisti sono intervenuti il sindaco Alan Fabbri e l'assessore alla Cultura Marco Gulinelli insieme con Maria Luisa Pacelli del servizio Gallerie d'arte moderna e contemporanea.

Il sindaco Alan Fabbri ha aperto la presentazione sottolineando: "È importante rendere fruibile il patrimonio artistico e monumentale di tutta la città. In quest'ottica da novembre apriremo anche Palazzo Ducale a tutti, perché è luogo storico importante che è bello che sia valutato e conosciuto meglio da ogni ferrarese. L'anno prossimo ci saranno anche i lavori a Palazzo dei Diamanti e cercheremo di sincronizzare al meglio gli interventi per evitare di avere tutta la parte monumentale chiusa. Le presentazione delle iniziative espositive di oggi va a delineare un po' tutti gli aspetti che riguardano l'attività di Ferrara Arte in modo da raccontare e cercare di promuovere al meglio quanto viene fatto, mentre stiamo lavorando anche per dare impulso a questo settore gestito molto bene dalla dottoressa Pacelli".
L'assessore alla Cultura Marco Gulinelli ha spiegato che "il programma delle attività che arrivano fino a metà del 2020 mostra con quanta determinazione affronteremo il discorso della cultura a Ferrara".
Maria Luisa Pacelli del servizio Gallerie d'arte moderna e contemporanea ha quindi raccontato nei dettagli i contenuti delle rassegne espositive e il lavoro che è stato fatto per "la messa a disposizione dei materiali d'archivio e documentari del Fondo Michelangelo Antonioni e del Centro video arte per i quali si è lavorato in modo da preservare e rendere fruibile anche alle future generazioni".

De NittisCOMUNICATO a cura di Ferrara Arte e Gallerie d'arte moderna e contemporanea
Il programma della Fondazione Ferrara Arte e delle Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea fino a giugno 2020 riunisce progetti espositivi, attività di tutela e valorizzazione del patrimonio locale, nuove acquisizioni; il tutto volto, com'è nella vocazione delle due istituzioni, a migliorare l'offerta culturale cittadina con l'obiettivo di coinvolgere pubblici diversi e di intercettare un turismo di qualità.
Fulcro della programmazione sarà la mostra di Palazzo dei Diamanti De Nittis e la rivoluzione dello sguardo (1/12/19 - 13/4/20). La rassegna nasce dal rapporto di collaborazione e interscambio instauratosi tra due istituzioni civiche simili per storia e natura: il Museo Giovanni Boldini di Ferrara e la Pinacoteca De Nittis di Barletta. Grazie all'accordo tra i due musei, Barletta, città natale dell'artista, ospiterà nella prestigiosa sede di Palazzo della Marra, un nucleo di dipinti e di opere grafiche di Giovanni Boldini, mentre a Ferrara verrà presentata una selezione di opere del pittore pugliese, tra cui figurano alcuni dei suoi capolavori. Le opere provenienti da Barletta saranno allestite insieme ad altre creazioni di De Nittis che arriveranno ai Diamanti da importanti musei e collezioni private, con l'intento di rileggere la sua parabola creativa da una prospettiva nuova. La mostra metterà in luce l'originalità della sua arte e il suo modo, per certi versi inedito, di guardare la realtà e tradurla con immediatezza sulla tela per mezzo di inquadrature audaci, tagli improvvisi, prospettive sorprendenti affiancate a una sapiente resa della luce e delle atmosfere. De Nittis ha infatti abbracciato quella "rivoluzione dello sguardo" a cui, a fine Ottocento, concorre il confronto tra la pittura e i codici visivi della fotografia e dell'arte giapponese. Nel percorso espositivo ai dipinti del pittore di Barletta verranno affiancate delle fotografie d'epoca firmate dai più importanti autori del tempo - da Edward Steichen a Gustave Le Gray, da Alvin Coburn a Alfred Stieglitz - oltre ad alcune delle prime immagini in movi- mento dei fratelli Lumière, con il fine di evidenziare il contributo dell'artista alla comune creazione del linguaggio della modernità.
Come è consuetudine per le mostre di Palazzo dei Diamanti, l'esposizione sarà accompagnata da un programma di iniziative culturali e didattiche rivolte al pubblico di ogni età. Dagli appuntamenti per operatori e insegnanti alle conferenze tenute da illustri esperti, fino alle molteplici proposte didattiche all'insegna del coinvolgimento e della partecipazione attiva dei giovani fruitori. Tra i progetti di questa edizione, le scuole e le famiglie potranno usufruire di visite animate, di uno speciale "Album di ricordi", di un'audioguida dedicata e, per la prima volta, dello spazio Offside Kids, appositamente allestito per far sperimentare ai ragazzi l'esperienza del "taglio" e mettere in gioco il loro "occhio fotografico ".
Franco FarinaStraordinaria è l'opportunità di onorare con una rassegna la memoria del maestro Franco Farina, memorabile direttore della Civica Galleria d'Arte Moderna, attraverso la presentazione al pubblico di un'ampia parte della sua collezione d'arte, recentemente donata alla città da Lola Bonora, storica direttrice del Centro Video Arte e sua compagna di vita. La donazione, che va ad integrare ed ampliare in maniera significativa le collezioni delle Gallerie, sarà presentata al pubblico con una mostra al Padiglione d'Arte Contemporanea (21/12/19 - 15/3/20) curata in collaborazione con l'Università di Ferrara, che metterà in dialogo dipinti, sculture, disegni e grafica della collezione Farina con opere delle Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea al fine di evocare l'effervescente panorama culturale di quegli anni attraverso la vicenda biografica e professionale di questo illustre ferrarese.
Tra le mostre previste per i prossimi mesi è in programma anche, dall'8 febbraio al 7 giugno 2020, un omaggio a Gaetano Previati. In occasione del centenario della morte, la sua città natale gli renderà tributo al Castello Estense con la mostra Oltre la cornice. Gaetano Previati e il rinnovamento artistico tra Ferrara e Milano, realizzata nell'ambito del progetto L'arte per l'arte dedicato al patrimonio artistico ferrarese. Partendo da un'ampia selezione di dipinti e disegni provenienti dal fondo delle Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara, arricchita da importanti prestiti da collezioni pubbliche e private, l'esposizione proporrà al pubblico un punto di vista nuovo su Previati, infaticabile sperimentatore di tecniche, media e soluzioni formali. Grazie ad un'ampia campagna di studi, la mostra racconterà per la prima volta l'impegno del pittore, accanto al poeta Domenico Tumiati e al musicista Vittore Veneziani, anch'essi ferraresi, nel rievocare un tema di storia patria quale la vicenda di Ugo e Parisina attraverso la sinergia tra le arti.
Mostre ed eventi Ferrara Arte programma 14 settembre 2019-7 giugno 2020Novità importante è anche la messa online dell'Archivio Michelangelo Antonioni. L'iniziativa - nata in sinergia con l'Università degli Studi di Ferrara, l'Università degli Studi eCampus e grazie al contributo economico dell'Istituto beni culturali dell'Emilia-Romagna - è uno dei progetti di valorizzazione più significativi dedicati al fondo archivistico del grande regista conservato dalle Gallerie d'Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara.

Il sostegno della Fondazione Giuseppe Pianori, che negli scorsi anni aveva già consentito parte del restauro del vasto e importante fondo del Centro Video Arte delle Gallerie, ha permesso l'acquisizione della video installazione La marcia dell'uomo, un'opera fondamentale di Angela Ricci Lucchi e Yervant Gianikian, artisti di rilievo internazionale che hanno mosso i primi passi nella sperimentazione del video e del film proprio a Ferrara.
Infine, nella primavera del 2020, si rinnoverà la consueta collaborazione con UDI - Unione Donne in Italia per la Biennale Donna, giunta alla sua XVIII edizione. Dal 5 aprile al 31 maggio il Padiglione d'Arte Contemporanea ospiterà la mostra Lo sguardo dell'impegno. Donne e fotografia fra il 1955 e il 1985.

Immagini scaricabili:

Ass. Marco Gulinelli, Maria Luisa Pacelli e il sindaco Alan Fabbri per la presentazione delle mostre FerraraArte 2019-2020 De Nittis De Nittis Franco Farina Mostre ed eventi Ferrara Arte - programma 14 settembre 2019-7 giugno 2020

Allegati scaricabili: