Comune di Ferrara

sabato, 28 novembre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Stupefatto", uno spettacolo per riflettere sui pericoli di droghe e sostanze tossiche. L'iniziativa inserita nel progetto "Scuole Sicure"

SCUOLA E SICUREZZA - Lunedì 16 dicembre alle 16.30 sala dell'Arengo incontro pubblico con gli attori

"Stupefatto", uno spettacolo per riflettere sui pericoli di droghe e sostanze tossiche. L'iniziativa inserita nel progetto "Scuole Sicure"

16-12-2019 / Giorno per giorno

Nella foto un momento dell'incontro svoltosi lunedì 16 dicembre 2019 in sala Arengo tra Fabrizio De Giovanni (attore della compagnia Itineraria), Enrico Comi (autore del romanzo che ha ispirato lo spettacolo teatrale "Stupefatto"), gli assessori comunali Dorota Kusiak e Micol Guerrini, Laura Lepore (Istituzione Scuola), le insegnanti degli istituti superiori cittadini Einaudi, Copernico e Bachelet, che domani mattina (17 dicembre) accompagneranno gli studenti alla Sala Estense.  

- - - - - - - - - - - - 

Da Cronacacomune del 13 dicembre 2019 - Lunedì 16 dicembre 2019 alle 16.30, nella sala dell'Arengo della residenza municipale di Ferrara, gli Assessori alla Pubblica Istruzione e Sicurezza incontreranno gli attori della Compagnia teatrale Itineraria di Cologno Monzese, in occasione della rappresentazione dello spettacolo teatrale "Stupefatto" rivolto alle scuole (martedì 17 dicembre 2019 - sala Estense).

L'incontro di lunedì pomeriggio è aperto al pubblico (cittadini, insegnanti, studenti) e sarà un'occasione per conversare sui temi proposti dallo spettacolo teatrale, ovvero i pericoli e la dipendenza causati da droghe e sostanze tossiche.

Giornalisti, fotografi e operatori video sono invitati.

..........................................................

Cronacacomune di mercoledì 11 dicembre 2019

L'Assessorato alla Pubblica Istruzione, in collaborazione con l'Assessorato alla Sicurezza del Comune di Ferrara, promuove il 17 dicembre 2019 presso la Sala Estense lo spettacolo teatrale "Stupefatto", prodotto e realizzato dalla Compagnia teatrale Itineraria di Cologno Monzese, con l'obiettivo di sensibilizzare i giovani sul consumo di droghe e prevenire il consumo di sostanze tossiche.

L'iniziativa si inserisce all'interno del progetto "Scuole Sicure", attualmente avviato con l'installazione di telecamere di sorveglianza davanti a 5 istituti scolastici del territorio comunale (Copernico-Carpeggiani, Bonati, De Pisis, Bachelet e Carducci), e prevede la messa in scena dello spettacolo 'Stupefatto' con la compagnia teatrale Itineraria di Milano.

Gli obiettivi e i dettagli sono stati illustrati ai giornalisti mercoledì 11 dicembre 2019 in residenza municipale dal Vicesindaco e Assessore alla Sicurezza e dall'Assessore alla Pubblica Istruzione/Formazione del Comune di Ferrara, insieme a Laura Lepore, responsabile dell'Ufficio integrazione stranieri del Comune di Ferrara.

Tratto da romanzo autobiografico di Enrico Comi Stupefatto, Avevo 14 anni, la droga molti piu di me, Editore Wondermark books, 2017, lo spettacolo, con il suo carico emotivo e di informazioni, scardina alcuni luoghi comuni diffusi tra i giovanissimi: "Smetto quando voglio"; "La canna fa meno male delle sigarette"; "Sono droghe naturali"; "Le canne non hanno mai ucciso nessuno"; "Lo faccio una volta sola... per provare".

Lo spettacolo, della durata di 80 minuti, viene rivolto qui a Ferrara alle Scuole secondarie di I e II grado, in particolare alle rete delle scuole del progetto "SCUOLE SICURE". https://www.cronacacomune.it/notizie/36681/progetto-scuole-sicure-approvato-prefettura-il-progetto-del-comune-di-ferrara.html

"Stupefatto" verrà replicato due volte nella stessa mattinata (17 dicembre) e vedrà un'ampia partecipazione di scuole che hanno aderito: Istituto Copernico-Carpeggiani, Istituto Bachelet, Liceo Carducci, Istituto Einaudi.

Già presentato a Ferrara lo scorso anno con successo, "Stupefatto" ha coinvolto in Italia oltre 200 mila giovani, risultando particolarmente efficace nel far riflettere i ragazzi su temi così importanti e rischiosi nel mondo di oggi.

Lo spettacolo ha conquistato il Premio nazionale "Enriquez" (miglior attore, miglior drammaturgia, miglior spettacolo) nel 2016. Ha ottenuto l'approvazione del Miur, Ministero dell'Istruzione, che ne promuove la visione nelle scuole superiori.

 

Links:

Immagini scaricabili: