Comune di Ferrara

domenica, 09 agosto 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica esamina le misure di safety e security per l'incendio del Castello Estense

PREFETTURA DI FERRARA - Intensificati anche i servizi di prevenzione e contrasto ai fenomeni di degrado urbano nell'area di piazza Verdi

Il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica esamina le misure di safety e security per l'incendio del Castello Estense

12-12-2019 / Giorno per giorno

(Comunicazione a cura della Prefettura di Ferrara)

Presieduta dal Prefetto di Ferrara Michele Campanaro, si è tenuta (mercoledì 11 dicembre 2019) una riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica per trattare i temi delle misure di sicurezza da attuarsi in occasione delle festività nel periodo natalizio e di fine anno, in particolare in occasione del cd. incendio del Castello nella notte di San Silvestro.
Presenti alla riunione, il Questore Giancarlo Pallini, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Gabriele Stifanelli, il Comandante del Gruppo della Guardia di Finanza Luigi D'Abrosca, il rappresentante del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco Walter Tuzi, il responsabile del Servizio di emergenza medica 118 Flavio Ferioli, il rappresentante dell' Amministrazione Provinciale Gino Soncini, il Vice Sindaco e l' Assessore al Commercio del Comune di Ferrara Nicola Lodi e Matteo Fornasini, nonché i responsabili dell'Associazione Temporanea di Imprese che si occupa dell'organizzazione dell'evento del 31 dicembre, Riccardo Cavicchi e Paolo Vettorello.
Per il grande evento di fine anno organizzato dal capoluogo, conosciuto come "Incendio del Castello", giunto alla ventesima edizione, che richiama la presenza nella località estense di migliaia di cittadini provenienti da più parti del Paese, sono state messe a punto le misure di security, in aggiunta a quelle di safety assicurate dall'Amministrazione Comunale di Ferrara e valutate dalla competente Commissione di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, con il recepimento del Piano di Gestione delle Emergenze elaborato dall'organizzatore dell'evento in conformità agli indirizzi forniti dal Ministero dell'Interno con la Direttiva del 18 luglio 2018, per garantire alti livelli di sicurezza in occasione di manifestazioni pubbliche.
E'stata richiamata la particolare attenzione degli organizzatori dell'evento ai fini dell'individuazione delle vie di afflusso e deflusso del pubblico, che si stima in 30.000 presenze circa, della definizione di vie di fuga in caso di emergenza e della pianificazione delle misure di assistenza sanitaria. L'Amministrazione Comunale ha assicurato l'adozione delle misure di divieto, nella piazza destinata allo svolgimento dello spettacolo, per bottiglie o bicchieri di vetro.
L'efficace cornice di sicurezza sarà assicurata con l'utilizzo di barriere di new jersey e altri dispositivi di sicurezza a protezione dei quattro varchi di accesso alle aree di massimo afflusso in Piazza Castello, e con l'impiego di uomini dei reparti specializzati di pronto intervento e antiterrorismo della Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri, dotati di armamento speciale.
In relazione al tema della c.d. movida in Piazza Verdi, dopo gli ultimi episodi segnalati di degrado urbano, il Prefetto ha disposto l'intensificazione dei servizi di prevenzione e contrasto da parte delle Forze di Polizia, richiamando al contempo l'attenzione degli Amministratori locali sui diversi strumenti ed istituti già operativi, previsti dal d.l. n.14/2017 in materia di sicurezza urbana: dal c.d."daspo urbano" alle ordinanze sindacali in tema di orari di apertura dei pubblici esercizi, dalle misure in materia di occupazioni abusive a quelle per il contrasto dei reati in materia di spaccio di sostanze stupefacenti. Il Prefetto ha, infine, espresso l'auspicio di un sinergico concorso nell'impiego dei servizi cittadini da parte della Polizia Municipale.

Immagini scaricabili: