Comune di Ferrara

martedì, 18 febbraio 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Sfidare le paure" e "I colori della conoscenza": via ai due cicli di incontri

BIBLIOTECA ARIOSTEA - Giovedì 23 e venerdì 31 gennaio i primi appuntamenti di sezione didattica e filosofica (via Scienze)

"Sfidare le paure" e "I colori della conoscenza": via ai due cicli di incontri

20-01-2020 / Giorno per giorno

"Sfidare le paure" e "I colori della conoscenza": due i cicli di incontri a cura dell'Istituto Gramsci e dell'Istituto di Storia Contemporanea che sono stati presentati oggi, lunedì 20 gennaio 2020, in Biblioteca Ariostea. Il ciclo di incontri "Sfidare le paure" che partirà con l'incontro di venerdì 31 gennaio - come ha sottolineato Anna Maria Quarzi di Isco - è alla sua 9.a edizione, mentre il ciclo di incontri di taglio più didattico legato al linguaggio su "I colori della conoscenza" con il primo appuntamento fissato per giovedì 23 gennaio è alla sua 7.a edizione. Entrambi i calendari di appuntamenti con studiosi e ricercatori sono rese possibile dall'impegno appassionato e qualificato degli organizzatori. Tutti gli appuntamenti sono in programma nella sala Agnelli della Biblioteca Ariostea (via Scienze 17, Ferrara) con inizio alle 17. L'ingresso è libero.
All'incontro con i giornalisti sono intervenuti il dirigente del Servizio comunale Biblioteche e Archivi Angelo Andreotti, il responsabile delle attività culturali del Servizio biblioteche Fausto Natali, il presidente dell'Istituto Gramsci Fiorenzo Baratelli, la presidente dell'Istituto di storia contemporanea Anna Quarzi, Roberto Cassoli e Daniela Cappagli del direttivo dell'Istituto Gramsci.

LA SCHEDA del ciclo di incontri "Sfidare le paure" 2020
 Venerdì 31 gennaio - Saluto del Sindaco: Alan Fabbri. Presentazione del programma: Fiorenzo Baratelli.
Lectio Magistralis: professor Salvatore Natoli (filosofo). Coordina Anna Quarzi.
• Venerdì 28 febbraio - "Le figure della paura: da Thomas Hobbes a Elias Canetti" Marco Bertozzi.
• Lunedì 16 marzo - "La paura, l'angoscia, il nichilismo" Dialogo tra Nicola Alessandrini e Antonio Moschi.
• Venerdì 27 marzo - "Il volto della folla. Soggetti collettivi, democrazia, individuo" Michela Nacci. Presentazione di Davide Nanni.
• Venerdì 17 aprile - "La Costituzione italiana e la paura" Professor Tommaso Francesco Giupponi. Presentazione: Paolo Veronesi.
• Venerdì 22 maggio - " Le forme della paura contemporanea" Maura Franchi. Presentazione: Sergio Gessi.
• Venerdì 25 settembre - "La paura di non farcela" Piero Stefani. Presentazione: Tito Cuoghi.
• Martedì 13 ottobre - "Voi ci guardate e non capite. Non fate nulla per salvare il Pianeta" (Greta Thunberg) Alessandro Bratti. Presentazione: Roberto Cassoli.
• Venerdì 23 ottobre - "La paura che fa crescere. La paura nelle fiabe per bambini" Dialogo tra Rosa Tiziana Bruno e Anita Gramigna. Coordina Camilla Ghedini.
• Martedì 17 novembre - "Le Religioni e le paure" Professor Enzo Pace. Presentazione: Francesco Lavezzi.
• Venerdì 27 novembre - "Paura e politica: Marco Tullio Cicerone e Thomas Mann" Dialogo tra Claudio Cazzola e Gianni Venturi. Coordina: Marcello Folletti.

LA SCHEDA del ciclo di incontri "I colori della conoscenza"
L'Istituto Gramsci e l'Istituto di Storia Contemporanea organizzano per l'anno 2020 il ciclo di incontri "I colori della conoscenza" rivolto agli insegnanti, agli studenti e a tutti i cittadini interessati.
Il percorso è incentrato sui linguaggi delle varie aree conoscitive ed è strettamente collegato al tema della crescita democratica di una società e della convivenza civile. La formazione culturale e linguistica delle persone ne costituisce, infatti, un presupposto fondamentale.
Le 11 iniziative del ciclo - al via giovedì 23 gennaio per proseguire fino a lunedì 6 aprile 2020 -propongono un itinerario di riflessione aperto ai vari aspetti del processo di crescita e maturazione della persona nell'arco della vita: lifelong learning. Tale evoluzione attraversa l'esistenza di tutti noi e si realizza principalmente in quella parte di mondo in cui si è inseriti: la scuola, la famiglia da cui deriva la prima educazione e la società di appartenenza che è un importante fattore educante perché, volenti o nolenti, ne assorbiamo valori e abitudini, usanze e tradizioni.
I colori della conoscenza, metaforicamente intesi, nelle loro diverse tonalità sono riferibili anche alle diverse occasioni di intreccio di culture, di abitudini, di spazi e ambienti.
Il Ciclo inizia con un tema coinvolgente e con un titolo a domanda che presuppone un intreccio di risposte e approfondimenti: si può insegnare la bellezza?
La competenza relazionale e narrativa degli insegnanti è alla base di una possibile esperienza educativa della bellezza, sia che l'oggetto dell'insegnamento sia la matematica, o le scienze applicate, le arti, la filosofia o i repertori di qualsiasi altra area. Anche quella delle discipline motorie di cui si parlerà in un incontro dedicato al ‘Confronto verbale e fisico', dove linguaggi verbali e fisici diversi si intrecciano per armonizzarsi.
Nella formazione della persona, processo sempre in fieri, la padronanza della lingua svolge un ruolo fondamentale poiché prima ancora che un fatto cognitivo, la lingua è un fatto della comunità linguistica e gli usi della lingua, che si fanno in ogni istante all'interno di essa, incidono in maniera fondamentale sulla "salute" di quella società. Tre incontri saranno dedicati alla lingua, al suo apprendimento e alle varie forme della comunicazione nella scuola e nella società.
Il pensiero affabulante nell'ambito artistico con Chagall e in area filosofica sarà, poi, oggetto di altre due comunicazioni. Infine i linguaggi della metafisica ferrarese concluderanno gli incontri alla Sala Agnelli della Biblioteca Ariostea
Nel Ciclo sono presenti anche i Laboratori didattici che si terranno all'Istituto di Storia Contemporanea dove Ferrara e i suoi paesaggi culturali saranno oggetto di riflessione.
A terminare il programma verrà affrontato un argomento di grande attualità e di grande rilevanza per la scuola di oggi: comunicare efficacemente con i genitori.
Gli incontri hanno valore legale di corso di formazione - aggiornamento ai sensi del DM prot. n. 802 del 19/6/2001, DM prot. n. 10962 dell' 8/6/2005. Ai docenti iscritti verrà rilasciato attestato di frequenza e agli studenti iscritti attestato per accedere al credito formativo.
Per info: gramsciferrara@gmail.com; istitutostoria.ferrara@gmail.com, pagina www.facebook.com/gramsciferrara.

Nella foto - scaricabile in fondo alla pagina - la presentazione dei due cicli di incontri con il responsabile delle attività culturali del Servizio biblioteche Fausto Natali, il dirigente del Servizio comunale Biblioteche e Archivi Angelo Andreotti, il presidente dell'Istituto Gramsci Fiorenzo Baratelli, la presidente dell'Istituto di storia contemporanea Anna Quarzi, Daniela Cappagli e Roberto Cassoli del direttivo dell'Istituto Gramsci

Immagini scaricabili:

Presentazione dei due cicli di incontri "Sfidare le paure" e "I colori della conoscenza"

Allegati scaricabili: