Comune di Ferrara

giovedì, 02 aprile 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > A Ferrara un 'Parco della Musica' con le firme degli artisti che si esibiranno in città

GIUNTA COMUNALE - Intitolazioni e variazioni toponomastiche nel territorio comunale

A Ferrara un 'Parco della Musica' con le firme degli artisti che si esibiranno in città

19-02-2020 / Giorno per giorno

Ferrara avrà il suo "Parco della Musica" nell'area verde compresa tra le vie Vincenzo Leati, Giovanni Bulgarelli, Vincenzo Barlaam, e via dello Zucchero. A prevederlo è una delle proposte della Commissione cittadina per la Toponomastica e le Pubbliche onoranze che sono state ratificate ieri dalla Giunta e che saranno poi trasmesse alla Prefettura di Ferrara per le necessarie autorizzazioni. Per l'area è, tra l'altro, previsto un progetto di riqualificazione, che sarà messo a punto dall'Istituto Tecnico per Geometri G.B. Aleotti, dal Liceo Artistico Dosso Dossi e dall'Istituto Tecnico Agrario F.lli Navarra e che contemplerà un'installazione artistica mirata a custodire le firme di celebri musicisti che si esibiranno a Ferrara.

Sarà invece intitolato a Franco Moretti il piazzale in via Vincenzo Domenico Chendi. E in conseguenza di ciò via Luigi Braille, confermata nell'attuale denominazione italianizzata (invece di "via Louis Braille"), avrà come estremi, non più "da via Vincenzo Domenico Chendi a via Noel Quintavalle", ma "da via Noel Quintavalle a piazzale Franco Moretti".

Approvate anche altre variazioni toponomastiche:
- variazione degli estremi di via Antenore Magri, non più "da via della Misericordia e da via Alberto Savinio termina a fondo chiuso", ma "da via della Misericordia termina a fondo chiuso";

- variazione degli estremi di via Alberto Savinio, non più da "via della Misericordia", ma "da via Antenore Magri termina a fondo chiuso";

- variazione degli estremi di via San Lazzaro, non più "da via Malpasso a via Pioppa", ma da "fondo chiuso a via Pioppa". Di conseguenza l'ex tratto iniziale di via San Lazzaro viene assegnato a via Malpasso;

- variazione della tipologia di area di circolazione di "viale Roberto Rossellini" in "via Roberto Rossellini";

- cessazione delle seguenti aree di circolazione: "via 9 novembre 1989 Caduta del Muro di Berlino", "via Mohandas Gandhi", "via Willy Brandt", prosecuzione "via Sutter", per annullamento del piano urbanistico dell'area;

- cessazione dell'area di circolazione "via Roncole", convertita in strada privata ad uso privato, che diventa "segue numerazione di via Sgarbata".