Comune di Ferrara

venerdì, 03 aprile 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > "Cardini - Atelier aperti": il festival delle botteghe artigiane e artistiche

CULTURA E TURISMO - [RINVIATA AL 23-24 MAGGIO 2020] Da sabato 21 a domenica 22 marzo 2020 (ore 10-13 e 15-18) nelle varie sedi di laboratori a Ferrara

"Cardini - Atelier aperti": il festival delle botteghe artigiane e artistiche

04-03-2020 / Giorno per giorno

(Comunicato a cura degli organizzatori)
[RINVIATA AL 23-24 MAGGIO 2020]  Dopo il successo dell'anno scorso torna Cardini | Atelier Aperti a Ferrara. La II edizione del festival presenta un programma ricco di novità, che mira a coinvolgere un pubblico sempre più ampio, offrendo nuovi orizzonti e spunti di riflessione sullo 'stato dell'arte' della città.
'Cardini | Atelier Aperti' propone un week end alla scoperta di studi d'artista e laboratori artigiani della città, luoghi intimi della creazione artistica. Il festival permette di oltrepassare le soglie degli atelier, accedendo all'universo creativo di artisti e artigiani.
Il festival è promosso e co-organizzato da CNA Ferrara - Artigianato artistico e tradizionale e Turismo in collaborazione con un team di professionisti esperti di arte contemporanea: Caterina Pocaterra, Corradino Janigro, Ilaria Valoti, Sara Ricci, con il Patrocinio del Comune di Ferrara. A questa edizione hanno collaborato anche Antonio Scala e Clelia Antolini, storici dell'arte che condurranno i tour guidati tra Atelier e Botteghe.

IL FORMAT vede come protagonisti artisti e artigiani della città di Ferrara, che durante i giorni del Festival apriranno al pubblico le porte dei loro Atelier e dei loro Laboratori artigiani.
La II edizione si rinnova e consente al pubblico di muoversi liberamente tra studi d'artista e laboratori artigiani organizzando i propri spostamenti con la mappa di 'Cardini' alla mano, oppure di affidarsi a storici dell'arte per percorsi guidati in studi selezionati, percorribili in due ore e trenta circa (previa prenotazione).
Se la prima edizione del Festival si era concentrata su Atelier e Botteghe del centro storico della città, la seconda edizione intende 'scardinare' qualche porta fuori le mura, ampliando l'offerta, la visione generale, e consentendo ad artisti e artigiani fuori-porta di partecipare a Cardini.
Questo è possibile soprattutto grazie a Fiab Ferrara, partner del festival, che accompagnerà i visitatori, in bicicletta, in percorsi esplorativi tra Atelier e Studi fuori la cinta muraria.
Saranno presenti anche artigiani provenienti dalla provincia, come Sofia Boccato, ospitata dal Sognalibro, Claudia Marino, ospitata da Franco Antolini, e Altro Sguardo, ospitato da Un Bel Dì.
Nelle botteghe degli artigiani, sia sabato che domenica, si terranno dimostrazioni pratiche sul loro lavoro, in fasce orarie indicate sul sito del festival, sui canali social e sulla mappa dello stesso.
Fondamentale anche per questa seconda edizione è la partnership con il Liceo Artistico Dosso Dossi di Ferrara, che quest'anno vede il coinvolgimento attivo di due classi della scuola.
Gli studenti delle classi 4A e 5A di Arti figurative, guidati dai docenti di discipline pittoriche, prof.ssa Simona Rondina e di Letteratura italiana, prof.sse Palchetti Donatella e Perinasso Gianna, sono i soggetti attivi del progetto per conoscere la città attraverso l'arte, per potenziare le competenze relazionali, per promuovere l'autostima e per condividere i saperi.
I ragazzi hanno studiato, con un lavoro di ricerca esperienziale, le poetiche e le tecniche degli artisti. Li hanno conosciuti personalmente a scuola e nei loro studi d'arte e botteghe artigiane, approfondendo la loro produzione artistica e valorizzandone i contenuti. Hanno scelto l'artista/artigiano sul quale formarsi e durante l'evento lo affiancheranno presso il suo Atelier, accogliendo i visitatori, presentandone la poetica e i lavori come intermediari di un dialogo culturale tra pubblico e artista.
Ogni studente realizzerà un lavoro artistico personale ispirandosi all'artista/artigiano che assisterà. I lavori dei ragazzi, che costituiranno la mostra "SetUp 44", saranno esposti nello spazio espositivo del Liceo Artistico e valutati da una giuria di esperti d'Arte.
Gli studenti hanno partecipato attivamente alla cultura cittadina, entrando direttamente in contatto con gli artisti del territorio, acquisendo competenze professionali in relazione con il pubblico. 

Eventi collaterali arricchiranno l'offerta: grazie alla partnership con Arci, preview del festival è la proiezione del docufilm di Giancarlo Soldi, "Cercando Valentina - Il mondo di Guido Crepax", presso il cinema Boldini. Durante i giorni del festival: "Arte in giardino", laboratorio creativo rivolto a bambini e ragazzi tenuto dall'artista Chiara Sgarbi nel suo Atelier; la "Cena delle cento ciotole" con le ceramiche di Riccardo Biavati, presso il Ristorante Cucina Bacilieri; "SetUp 44", esposizione dei lavori realizzati dagli studenti delle classi 4A e 5A del Liceo Artistico Dosso Dosso; "Muschio Alfa", installazione presso lo studio del collettivo HPO, nata da una collaborazione tra Marco Cesari - artigiano del verde e titolare di The Mosshelter - e HPO; "Jeux de Mots", performance partecipativa dell'artista Terry May che si terrà nel chiostro della Terry May Home Gallery. Inoltre, come nella precedente edizione, il pubblico di Cardini potrà partecipare al nostro gioco e portarsi a casa l'opera vincitrice di questa seconda edizione, realizzata da uno dei ragazzi del Liceo Artistico Dosso Dossi, selezionata da una giuria di esperti. L'estrazione che decreterà il vincitore dell'opera si terrà a chiusura del festival.

 I NUMERI DEL FESTIVAL

 10 ARTISTI PARTECIPANTI
Gli artisti partecipanti alla seconda edizione di Cardini Atelier Aperti a Ferrara sono: Flavia Franceschini, Elisa Leonini, Daniele Cestari, Andrea Amaducci, Paolo Pallara, Daniela Carletti, Matteo Farolfi (novità della II edizione), Nedda Bonini e Andrea Pavinato (novità della II edizione), Stefania Rubbini (novità della II edizione), Tiberio Savonuzzi (novità della II edizione). 

2 COLLETTIVI PARTECIPANTI
I collettivi partecipanti alla seconda edizione di Cardini Atelier Aperti a Ferrara sono: Collettivo VidaKrei (Edoardo Mendez aka Irashi, Paco, Persona Generica, Alessio 'Bolo' Bolognesi, Andrés Belsito, Alessandro Brome, Paolo Psiko); Collettivo HPO (novità della II edizione). 

10 ARTIGIANI PARTECIPANTI
Gli artigiani partecipanti alla seconda edizione di Cardini Atelier Aperti a Ferrara sono: Franco Antolini, Annalisa Formaggi, Barbara Pellandra, Federica Pavasini, Greta Filippini, Enrico De Lazzaro, Claudia Marino (novità della II edizione - ospitata nello studio di Franco Antolini), Sofia Boccato (novità della II edizione - ospitata al Sognalibro), Altro Sguardo (novità della II edizione - ospitati a Factory Grisù. Presenti solo nella giornata di sabato 21 marzo), Un Bel Dì (novità della II edizione - ospitati nella bottega di Un Bel Dì).

DUE TOUR PER ADULTI
TOUR 1: "Le nuove percezioni del reale", condotto da Clelia Antolini.
Cosa significa contemporaneo oggi? Abbiamo già visto, sentito, rotto e sorpassato ogni cosa, ma stiamo ancora chiedendo all'arte di stupirci. E se fosse compito nostro, invece, spostarci un poco più in là per vedere la realtà da un'altra angolazione? Una passeggiata alla ricerca di nuove prospettive, con l'aiuto di quattro piccole-enormi rivoluzioni in città.
Il tour guidato prevede 4 tappe, negli Atelier di HPO, Elisa Leonini, Andrea Amaducci, Un Bel Dì.
- Durata del tour: 2h 30' circa
- Sabato 21 marzo, ore 10.30 - Domenica 22 marzo, ore 15.00
- € 15 a partecipante, biglietto del Festival incluso nel prezzo (minimo 5, max 20 partecipanti)
La prenotazione al percorso è obbligatoria. Il percorso partirà dall'Infopoint in via Bersaglieri del Po 25/B.

TOUR 2: "I luoghi del colore", condotto da Antonio Scala.
Non esiste nell'arte e, in generale, nell'umana espressione creativa, che si possa prescindere dal colore, non solo dal punto di vista dell'utilizzo che ne fa l'artista, ma anche da quello della sua ricezione fisica, psicologica, antropologica e culturale da parte degli osservatori. Ed è così che in questo viaggio tra atelier e botteghe si andrà alla scoperta del colore nelle sue più diverse sfumature.
Il tour guidato prevede 4 tappe, negli Atelier di Federica Pavasini, Stefania Rubbini, Daniela Carletti, Collettivo Vida Krei.
- Durata del tour: 2h 30' circa
- Sabato 21 marzo, ore 10.30 - Domenica 22 marzo, ore 15.00
- € 15 a partecipante, biglietto del Festival incluso nel prezzo (minimo 5, max 20 partecipanti)
La prenotazione al percorso è obbligatoria. Il percorso partirà dall'Infopoint in via Bersaglieri del Po 25/B.

DUE TOUR IN BICICLETTA
TOUR 1: "Lost Direction  (verso Bologna)", condotto da volontari di Fiab.
Il tour guidato, in bicicletta, prevede 3 tappe, negli Atelier di Nedda Bonini e Andrea Pavinato, Daniele Cestari, Matteo Farolfi.
- Durata del tour: 2h 30' circa
- Sabato 21 marzo, ore 10.30
- Gratuito, previo acquisto del biglietto del festival (minimo 5, max 20 partecipanti)
La prenotazione al percorso è obbligatoria. Il percorso partirà dall'Infopoint in via Bersaglieri del Po 25/B. Presentarsi con la bicicletta.

 

TOUR 2: "Lost Direction (verso Venezia)", condotto da volontari di Fiab.
Il tour guidato, in bicicletta, prevede 3 tappe, negli Atelier di Paolo Pallara, Greta Filippini, Tiberio Savonuzzi.
- Durata del tour: 3h circa
- Domenica 22 marzo, ore 15.00
- Gratuito, previo acquisto del biglietto del festival (minimo 5, max 20 partecipanti)
La prenotazione al percorso è obbligatoria. Il percorso partirà dall'Infopoint in via Bersaglieri del Po 25/B. Presentarsi con la bicicletta.

 

UN TOUR PER FAMIGLIE
"L'acchiappasogni", condotto da Clelia Antolini.
Un viaggio dedicato ai bambini e alle loro famiglie che potranno realizzare insieme il loro magico acchiappasogni.
Il tour guidato prevede 2 tappe, nell'Atelier di Flavia Franceschini e al Sognalibro, che ospita l'illustratrice Sofia Boccato.
- Durata del tour: 1h 30' circa
- Sabato 21 marzo, ore 16.00 - Domenica 22 marzo, ore 11.00
- € 8 a bambino (6 - 11 anni), gratuito per l'accompagnatore.
La prenotazione al percorso è obbligatoria. Il percorso partirà dall'Infopoint in via Bersaglieri del Po 25/B. 

1 LABORATORIO CREATIVO
"Arte in giardino", nell'atelier dell'artista Chiara Sgarbi, Vicolo del Parchetto, 6.
Un laboratorio creativo rivolto a bambini e ragazzi che attraverso l'osservazione e l'esperienza diretta con gli elementi naturali costruiranno piccoli e poetici libri d'artista, utilizzando diverse tecniche grafiche e pittoriche.
- Durata del laboratorio: 2h circa
- Sabato 21 marzo, ore 11.00 - Domenica 22 marzo, ore 16.00
- € 10 a partecipante (previo acquisto di almeno un biglietto del festival).
La prenotazione del laboratorio è obbligatoria, i biglietti dovranno essere ritirati all'Infopoint.
Il laboratorio partirà con un numero minimo di 5 iscritti, le iscrizioni verranno chiuse al raggiungimento di 10 iscritti. Età minima: 6 anni. 

1 CENA D'ARTISTA
"La cena delle cento ciotole" presso il ristorante Cucina Bacilieri, via Terranuova, 60.
Saper riconoscere il gesto creativo in ogni sua forma espressiva, non solo negli spazi abituali dell'arte, è il leitmotiv di questa cena. Le ceramiche sono di Riccardo Biavati, i piatti dello chef Michele Bacilieri o come lui stesso preferisce "il cuoco", sarà, con la sua brigata, anima della serata.
La ciotola è per me, come un oblò sul tempo passato, sulla storia dell'arte ceramica. Ciotola come materno contenitore, avvolgente e rassicurante tra le mani, grembo per fantasie, dimora ideale per cibi. la ciotola è cerchio, senza inizio e senza fine, è trappola per lo sguardo e rifugio per sogni.
Riccardo Biavati
- Menù degustazione in 6 portate
- Venerdì 20 marzo, ore 20.30
- € 60 (il biglietto del festival è in omaggio).
La prenotazione, presso l'infopoint del festival, è obbligatoria. Max 30 persone. 

1 PROIEZIONE CINEMATOGRAFICA
"Cercando Valentina - Il mondo di Guido Crepax", Cinema Boldini, Via Gaetano Previati, 18
Proiezione del docufilm di Giancarlo Soldi, un viaggio alla scoperta del mondo visionario di Guido Crepax e della sua creatura più popolare, Valentina, simbolo di una generazione, la femme fatale che gli uomini desiderano e il simbolo di indipendenza e libertà sessuale al quale le donne aspirano.
- Martedì 17 marzo, ore 21.00
- € 5
In questa occasione sarà possibile acquistare le prevendite del Festival.

UNA INSTALLAZIONE
"Muschio Alfa", HPO HQ, via Vignatagliata, 33/A.
HPO allestirà€ gli spazi del suo HQ inaugurando una collaborazione con Marco Cesari, artigiano del verde e titolare di The Mosshelter. HPO sperimenta l'uso della "materia vivente" come materiale di costruzione dell'opera d'arte. Nello spazio espositivo dell'atelier è prevista un'installazione che combina il mondo vegetale a oggetti d'uso quotidiano, riproposti in modo non convenzionale. HPO e The Mosshelter proporranno un'edizione limitata di terrarium, realizzata ad hoc per l'occasione.
- Inaugurazione: sabato 21 marzo, ore 19.00
- L'installazione site specific è visitabile sabato 21 marzo e domenica 22 marzo, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle ore 19.30

UNA PERFORMANCE
"Jeux de Mots", Terry May Home Gallery, via Porta san Pietro, 56.
Nel piccolo chiostro della Terry May Home Gallery verrà allestito uno spazio di lavoro collettivo con l'obiettivo di indagare l'utilizzo della parola come segno linguistico. Il pubblico di Cardini sarà invitato dall'artista a partecipare alla costruzione di un'opera d'arte che si costituirà attraverso il segno grafico di chi vorrà lasciare testimonianza del suo passaggio. Una performance a più mani che diventa esperienza estetica della scrittura.
- Domenica 22 marzo, dalle ore 15.00 alle ore 18.00

UN'ESPOSIZIONE
"SetUp 44", Sala Espositiva del Liceo artistico Dosso Dossi, Via Bersaglieri del Po, 25/B.
Grazie alla partnership con il Liceo artistico Dosso Dossi, gli studenti delle classi 4A e 5A, con il coordinamento dei loro insegnanti, produrranno opere ispirandosi alla poetica di artisti e artigiani partecipanti al Festival, conosciuti personalmente durante le ore di formazione messe a disposizione dalla scuola. Durante i giorni del Festival l'insieme dei lavori, "SetUp 44", sarà esposto nella sala espositiva del Liceo Artistico Dosso Dossi ed esaminato da una giura - composta da Massimo Marchetti, Silvia Meneghini e Lorenzo Romani - che decreterà infine il vincitore dell'esposizione. L'allestimento della mostra degli studenti è curato da HPO, collettivo partecipante al Festival che affiancherà gli studenti in questa occasione.
- Inaugurazione: venerdì 20 marzo, ore 18.30
- La mostra rimarrà aperta al pubblico da giovedì 19 marzo a domenica 22 marzo,  ore 9.00 - 18.00

1 PREMIAZIONE + 1 ESTRAZIONE
Sala Espositiva del Liceo artistico Dosso Dossi, Via Bersaglieri del Po, 25/B
PREMIAZIONE: una giuria selezionata, composta da Massimo Marchetti, Silvia Meneghini e Lorenzo Romani, decreterà tre finalisti e un vincitore - tra gli studenti che hanno realizzato le opere di "SetUp 44", che riceverà il premio Cardini 2020, per la migliore opera realizzata.
ESTRAZIONE: a conclusione del festival, il pubblico di Cardini che avrà partecipato al nostro gioco, potrà portarsi a casa l'opera vincitrice di questa seconda edizione (facente parte di "SetUp 44").
- Domenica 22 marzo, ore 19.00 

PARTNER TECNICI - Matteo25, Ferrara

PARTNER
AreaGiovani Ferrara, YoungerCard
-  Assicoop
-  Il Pennello
-  Rigenera
-  Vini Pettyrosso

MEDIA PARTNER
- FiloMagazine
- PellicanoPapers

IN COLLABORAZIONE CON
-  Arci Ferrara
-  Collettivo HPO
-  Consorzio Factory Grisù
-  Cucina Bacilieri, Cena delle 100 ciotole
-  Fiab Ferrara
-  Libreria Il Sognalibro
- Liceo Artistico Dosso Dossi
- Visit Ferrara

INFORMAZIONI UTILI
Biglietteria e infopoint: Liceo Artistico Dosso Dossi, Via Bersaglieri del Po 25/b, 44121 Ferrara

Orari di Apertura dell'Infopoint: Da giovedì 19 marzo a domenica 22 marzo, dalle ore 9.00 alle ore 18.00
I biglietti disponibili su prenotazione telefonica possono essere ritirati sul posto.

[RINVIATA AL 23-24 MAGGIO 2020] Orari di Apertura di Atelier e Botteghe: Sabato 21 marzo e domenica 22 marzo, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni: Tel: +39 351 7969500, email info@cardiniatelieraperti.it, sito web: http://cardiniatelieraperti.it, Facebook: Cardini Atelier Aperti a Ferrara (@cardiniatelieraperti), Instagram: cardini_atelieraperti (#CardiniAtelierAperti2020)

TITOLI DI INGRESSO Biglietto: 8€ intero - 6€ ridotto* - gratuito per i bambini fino ai 10 anni
*soci CNA, Arci, YoungerCard, Soci Fiab, disabili e accompagnatori.
Tutti gli eventi a pagamento non inclusi nel biglietto sono segnalati nel programma

Immagini scaricabili:

Locandina festival "Cardini - Atelier Aperti" - Ferrara, 21-22 marzo 2020