Comune di Ferrara

giovedì, 04 giugno 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Sospensione dei termini per i procedimenti amministrativi che riguardano edilizia e urbanistica. L'esito della videoconferenza con la Regione sulla ricostruzione post sisma

LAVORI PUBBLICI, EDILIZIA E URBANISTICA - Diffusa circolare regionale sulla base del DL 18 del 17 marzo 2020. L'intervento dell'ass. Maggi

Sospensione dei termini per i procedimenti amministrativi che riguardano edilizia e urbanistica. L'esito della videoconferenza con la Regione sulla ricostruzione post sisma

20-03-2020 / Giorno per giorno

Sospensione dei termini per i procedimenti amministrativi e proroga della validità degli atti: sono queste le conseguenze del Decreto Legge 18  che trova applicazione in materia di edilizia e urbanistica anche per il Comune di Ferrara.

Gli ambiti - che riguardano procedimenti avviati o pendenti dal 23 febbraio o dopo questa data fino a quella del prossimo 15 aprile 2020 - sono stati indicati dalla Regione Emilia-Romagna sono quelli della pianificazione territoriale e urbanistica, dell'attività edilizia e della gestione dei vincoli territoriali.  

E proprio ieri (19 marzo) l'assessore ai Lavori Pubblici e Urbanistica Andrea Maggi ha partecipato a una videoconferenza indetta dalla Regione Emilia Romagna con il Sottosegretario Davide Baruffi relativamente alla ricostruzione post-sisma.

"In questa riunione - afferma Maggi -, si sono concordate alcune azioni concrete per immettere liquidità nel sistema delle imprese, come la proroga al 30 settembre per quanto riguarda il MUDE il Modello unico digitale dell'edilizia che riunisce in un unico procedimento sia la pratica edilizia per effettuare i lavori di riparazione, ripristino o ricostruzione degli immobili sia la pratica relativa alla richiesta dei contributi). Inoltre saranno accelerati i tempi nel pagamento delle fatture con il pagamento degli stati di Avanzamento Lavoro al 90, previo controllo della congruità. Prevista anche la possibilità da parte del Comune di effettuare sopralluoghi in remoto al fine  di provvedere celermente al pagamento delle competenze alle Imprese".

L'assessore Maggi ha espresso parere favorevole a questi provvedimento che sono volti a dare ossigeno a un sistema già pesantemente colpito  dall'emergenza Coronavirus Covid-19 e che necessita di una iniezione di liquidità. "Con molta probabilità - ipotizza Maggi - ci sarà un differimento dei termini da giugno a settembre/ottobre per la riapertura dei termini per la rivitalizzazione dei centri abitati". L'indicazione di procedere al pagamento degli Stati di Avanzamento Lavori al 90% d'altra parte era già stata formulata a Ferrara agli uffici comunali nei giorni scorsi da parte del Capo Settore Urbanistica Fabrizio Magnani.

 

 

Allegati scaricabili: