Comune di Ferrara

martedì, 04 agosto 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Nota dell'Amministrazione comunale sulla decisione di Giunta di acquistare 150 mila mascherine. Fabbri: "Una prima risposta concreta per la città. Presto la distribuzione"

Nota dell'Amministrazione comunale sulla decisione di Giunta di acquistare 150 mila mascherine. Fabbri: "Una prima risposta concreta per la città. Presto la distribuzione"

27-03-2020 / Punti di vista

CORONAVIRUS, LA GIUNTA DELIBERA L'ACQUISTO DI 150.000 MASCHERINE
IL SINDACO FABBRI: "UNA PRIMA RISPOSTA CONCRETA PER LA CITTA': NEI PROSSIMI GIORNI VIA ALLA DISTRIBUZIONE"

Nella giornata di oggi, 27 marzo 2020, la Giunta del Comune di Ferrara ha deliberato l'acquisto di 150 mila mascherine da distribuire alla popolazione residente nel Comune di Ferrara, per sopperire alla mancanza di mascherine nei punti vendita adibiti, a causa dell'emergenza sanitaria in atto.
Per l'acquisto è stato deliberato un prelievo dal fondo di riserva per il valore di 110 mila euro. Le mascherine sono state acquistate da Grafica Veneta S.p.A. al costo unitario di 0,52 euro, verranno consegnate in pochi giorni e verranno distribuite gratuitamente a tutti i ferraresi che ne abbiano necessità.

"E' una prima risposta concreta che vogliamo dare ai ferraresi, dopo aver rifornito qualche giorno fa gli operatori e i lavoratori più esposti e a contatto con il pubblico. Questa volta pensiamo ai cittadini, molti dei quali dall'inizio dell'emergenza non sono riusciti a trovare nessuna mascherina - spiega il sindaco -. Siamo ben consapevoli che non possiamo risolvere un problema enorme come quello che stiamo affrontando con un solo acquisto ma vogliamo essere vicini a tutti con un gesto concreto".

Per il sindaco "la scelta di acquistare le mascherine di Grafica Veneta è stato frutto di una valutazione sulla effettiva disponibilità del prodotto e sui tempi di consegna che ci sono stati garantiti. Purtroppo ad oggi ancora non esistono aziende sul territorio che si siano riconvertite e abbiano avviato la produzione di mascherine in loco - spiega Fabbri - . A contrario di quanto promesso dal governo, infatti, la riconversione e l'avvio della produzione sono procedimenti lunghi, complessi e addirittura costosi per le imprese, sia a causa delle limitazioni relative ai codici Ateco che della trafila necessaria ad ottenere la certificazione, per le aziende che la vogliano intraprendere".

Le mascherine di Grafica Veneta "sono già state distribuite gratuitamente ai cittadini, per volontà del governatore Luca Zaia, in tutti i Comuni del vicino Veneto - aggiunge il sindaco - e a Ferrara verranno distribuite già la prossima settimana con modalità che stiamo organizzando". Gli uffici comunali, inoltre "stanno lavorando per individuare altre possibili realtà capaci di rifornire il nostro Comune di questi e altri presidi sanitari - conclude il primo cittadino - e per questo oltre ad aver dato via libera all'acquisto di oggi abbiamo abilitato anche Holding Spa ad ulteriori investimenti per la tutela della salute dei ferraresi".

La decisione è stata assunta dal primo cittadino come un primo passo per rispondere alle esigenze dei cittadini in un momento di emergenza sanitaria a cui ne seguiranno altri. Per questo il Sindaco ha sottoscritto, in mattinata, due Ordinanze contingibili e urgenti che serviranno a dare il via ad operazioni e acquisti di beni e servizi utili a "rafforzare ulteriormente le misure precauzionali sanitarie adotta te per il periodo di tempo necessario e sufficiente a prevenire, contenere e mitigare la diffusione della malattia infettiva diffusiva COVID -19", attraverso "procedure semplificate e veloci per l'acquisto di fondamentali dispositivi di protezione, di presidi sanitari e di ogni altro dispositivo/servizio per la gestione dell'emergenza sanitaria e al fine della tutela della salute pubblica".

Con il primo documento il Sindaco ha reso più immediata "l'adozione di procedure di somma urgenza per semplificare e velocizzare gli acquisti da parte del Comune di Ferrara di specifiche misure di protezione a favore dei lavoratori e della collettività, tra cui mascherine chirurgiche (art. 16, 1° comma, DL n. 18/2020), mascherine filtranti anche se prive di marchio CE e prodotte in deroga alle vigenti norme sull'immissione in commercio (ai sensi dell'art. 16, 2° comma, DL n. 18/2020), presidi sanitari, guanti monouso e di ogni altro dispositivo, materiale e/o servizio per la gestione dell'emergenza sanitaria per i dipendenti e per la cittadinanza", specificando che "gli acquisti e affidamenti diretti sopra elencati, nelle quantità indicate dal Sindaco e sulla base di preventivi ottenuti da operatori via mail a prescindere da qualsiasi previa negoziazione, saranno effettuati dai Dirigenti competenti sulla base delle evidenti circostanze di somma urgenza fino al perdurare dello stato di emergenza" Il particolare al fine di fronteggiare la situazione emergenziale e sulla base delle evidenti circostanze di somma urgenza che non consentono alcun indugio ed in deroga a qualsiasi procedura disciplinata dal Codice dei Contratti ed a prescindere dalla verifica della copertura della spesa, l'immediato acquisto di 150.000 (centocinquantamila) mascherine filtranti monouso, anche se prive di marchio CE e prodotte in deroga alle vigenti norme sull'immissione in commercio, al fine precipuo di garantire la
tutela della sanità pubblica nella comunità di Ferrara (ai sensi dell'art. 16, 2° comma, DL n. 18/2020).

Con il secondo testo, inoltre, il Sindaco ha ordinato l'attivazione di procedure di somma urgenza per semplificare e velocizzare gli acquisti da parte della società controllata Holding Ferrara Servizi Srl e della società AFM Farmacie Comunali Srl di specifiche misure di protezione a favore della collettività, tra cui mascherine chirurgiche (art. 16, 1° comma, DL n. 18/2020), mascherine filtranti anche se prive di marchio CE e prodotte in deroga alle vigenti norme sull'immissione in commercio (ai sensi dell'art. 16, 2° comma, DL n. 18/2020), presidi sanitari, guanti monouso e di ogni altro dispositivo, materiale e/o servizio per la gestione dell'emergenza sanitaria. Gli acquisti sopra elencati, nelle quantità indicate dal Sindaco e sulla base di preventivi ottenuti via mail senza indugio da operatori a prescindere da qualsiasi previa negoziazione, saranno effettuati dalle predette società controllate dal Comune sulla base delle evidenti circostanze di somma urgenza fino al perdurare dello stato di emergenza.

Allegati scaricabili: