Comune di Ferrara

lunedì, 19 ottobre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Emergenza sanitaria: dal Comune sostegno al progetto 'L'unione fa la spesa' e alle attività del Centro Donna Giustizia. Variazione di Bilancio per i test rapidi al personale

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 9 aprile 2020

Emergenza sanitaria: dal Comune sostegno al progetto 'L'unione fa la spesa' e alle attività del Centro Donna Giustizia. Variazione di Bilancio per i test rapidi al personale

09-04-2020 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di giovedì 9 aprile 2020:

 

Assessorato Politiche Sociali, Politiche Abitative, Servizi Demografici e Stato Civile - Assessore Cristina Coletti:

Emergenza sanitaria: anche il Comune supporta il progetto 'L'unione fa la spesa'
Un servizio gratuito di consegna a domicilio della spesa alimentare e farmaceutica a persone  bisognose di assistenza, in questo periodo di emergenza sanitaria. E' quello che si propone di offrire il progetto 'L'unione fa la spesa', attivato da Coop Alleanza 3.0 in accordo con il Comune di Ferrara, la cui Giunta ha ratificato oggi l'adesione.
"Abbiamo accolto con favore - ha dichiarato al riguardo l'assessore comunale alle Politiche Sociali Cristina Coletti - la proposta di adesione che ci è giunta da Coop Alleanza 3.0, per il prezioso contributo che pensiamo questa iniziativa possa apportare alla gestione delle numerose problematiche sociali emerse in conseguenza dell'emergenza sanitaria da Covid-19, inserendosi nel quadro di azioni a supporto della popolazione già attivate dall'Amministrazione comunale".
In qualità di referente del Comune di Ferrara per il coordinamento delle attività di volontariato nell'ambito dell'emergenza epidemiologica Covid-19, l'Assessore alle Politiche sociali ha designato il Coordinamento delle Associazioni di Volontariato di Protezione Civile di Ferrara come soggetto incaricato per l'adesione operativa all'iniziativa, prevedendo che il Coordinamento possa a sua volta individuare associazioni della propria rete che collaborino all'attuazione del progetto. Associazioni che si occuperanno di effettuare la spesa nei punti vendita di Coop Alleanza 3.0 e consegnarla gratuitamente al domicilio dei cittadini beneficiari, soggetti fragili privi di rete familiare individuati dall'Amministrazione comunale. Coop si occuperà poi di rimborsare all'associazione le spese per il servizio di consegna svolto.

 

Dal Comune un sostegno alle donne e ai minori in difficoltà seguiti dal Centro Donna Giustizia
E' di 5mila euro il contributo destinato dal Comune di Ferrara all'Associazione Centro Donna Giustizia a sostegno delle spese per l'acquisto di generi di prima necessità a favore delle donne e dei minori seguiti dall'Associazione. Quest'ultima si occupa, infatti, fra l'altro, di sottrarre donne e minori al racket della prostituzione e, al momento, ha in carico 56 situazioni critiche, tra persone ospitate nelle case gestite dai progetti 'Uscire dalla Violenza' e 'Oltre la Strada' e le sex workers che senza nessun aiuto rischiano di ricadere nella protezione del sistema illegale. L'emergenza sanitaria in corso ha messo infatti in  gravi difficoltà le donne e i minori seguiti dai progetti del Centro, soprattutto per l'erogazione di generi di prima necessità e le spese di ospitalità improrogabili.

 

Assessorato Sanità, Agricoltura, Affari Generali, Affari Legali, Relazioni Istituzionali, Comunicazione - Sindaco Alan Fabbri:

Covid-19: 35mila euro destinati dal Comune all'esecuzione di test rapidi su sangue per operatori pubblici
Trentacinquemila euro da destinare a interventi urgenti per il contenimento dell'epidemia da Covid-19, e in particolare per un servizio di test rapido su sangue da effettuare su una serie di operatori pubblici a Ferrara. E' la somma oggetto di una variazione al Bilancio di previsione del Comune di Ferrara 2020-2022 approvata oggi dalla Giunta municipale. Parte della cifra, ossia 30mila euro, è frutto di un trasferimento a favore del Comune da parte della Holding Ferrara servizi srl, mentre la quota restante è frutto di un trasferimento da parte dell'Azienda Afm Farmacie comunali Ferrara.
L'operazione fa seguito all'ordinanza del sindaco dello scorso 27 marzo che prevede, in conseguenza dell'emergenza sanitaria in corso, il coinvolgimento delle due controllate del Comune nell'adozione di procedure urgenti per l'acquisizione di specifiche misure di protezione a favore della collettività.
La somma sarà utilizzata dall'Amministrazione comunale per rafforzare le misure precauzionali anti contagio, in particolar modo nei confronti di quei soggetti, che seppur non facenti parte del sistema sanitario, sono comunque parte attiva nella gestione dell'emergenza e quindi più esposti a rischi, come gli operatori della Polizia Locale, gli addetti dell'Asp Azienda Servizi alla Persona, e il personale comunale a contatto con il pubblico. Per queste categorie di soggetti si provvederà in particolare all'esecuzione di un Test rapido su sangue per il Covid-19, che sarà effettuato da un poliambulatorio cittadino in grado di gestire il servizio in tempi rapidi.
La variazione urgente al Bilancio approvata oggi dalla Giunta dovrà poi essere ratificata dal Consiglio comunale.

 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell'Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all'indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818