Comune di Ferrara

martedì, 29 settembre 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Emergenza Covid-19: il Prefetto scrive ai Sindaci della provincia per avviare il monitoraggio sul disagio sociale ed economico

PREFETTURA DI FERRARA - Campanaro: 'Necessaria una strategia di presidio della legalità'

Emergenza Covid-19: il Prefetto scrive ai Sindaci della provincia per avviare il monitoraggio sul disagio sociale ed economico

24-04-2020 / Giorno per giorno

(Nota a cura della Prefettura di Ferrara)

La gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 ha comportato l'adozione di una serie di articolate misure, rimodulate di pari passo con l'evoluzione della stessa situazione sanitaria, la cui sequenza coinvolge, in prima battuta, la dimensione della salute dei cittadini e, strettamente collegata a questa, la dimensione e l'impatto sociale ed economico delle scelte e delle politiche pubbliche.

Sotto quest'ultimo profilo, il Prefetto Michele Campanaro, nell'esercizio delle prerogative di rappresentanza generale del Governo sul territorio, ha "preso carta e penna" e scritto ai Sindaci della provincia, evidenziando la necessità, in affiancamento alle misure di contenimento del virus, della urgente programmazione di interventi a supporto dell'economia e delle fasce sociali maggiormente esposte.

Il Prefetto ha, anzitutto, ricordato che, per evitare che da tale particolare congiuntura possano derivare effetti prolungati, il Governo ha già adottato primi interventi strutturali a sostegno delle famiglie, delle attività imprenditoriali e del settore pubblico, ponendo in essere misure volte a preservare i livelli occupazionali e ad evitare, attraverso strumenti di natura previdenziale e fiscale e con la collaborazione del sistema bancario, che la carenza di liquidità possa generare ulteriori ripercussioni negative su imprese e nuclei familiari.

"E'ora necessario mettere in campo - ha sottolineato il Prefetto - una strategia complessiva di presidio della legalità in chiave preventiva, sì da accrescere il peso specifico dell'azione programmatica. Ciò va' fatto dando massimo impulso da parte delle Amministrazioni Locali alle attività di dialogo e di confronto al fine di intercettare ogni segnale di possibile disgregazione del tessuto sociale ed economico, anche attraverso l'attivazione di sportelli di ascolto e la promozione di iniziative di solidarietà a vantaggio delle fasce di cittadini con maggiori difficoltà. In tale ambito, una particolare premura non può non essere prestata al tema del disagio abitativo che, nell'attuale scenario, è destinato a subire un incremento significativo".

Inoltre, l'esigenza di rafforzare la tutela dell'economia legale dagli appetiti criminali, precludendo spazi di agibilità che potrebbero aprirsi in questo contesto difficile, richiede un forte e deciso impegno per una ricognizione completa, da parte delle Stazioni Appaltanti dei Comuni, di tutti i lavori pubblici che interessano il territorio provinciale, con l'obiettivo di disporre di una mappa aggiornata degli stessi che consenta di intercettare, con immediatezza, eventuali elementi di sospetto meritevoli di investigazione.

"Poiché le deroghe consentite dalla normativa emergenziale all'utilizzo delle risorse ed erogazioni pubbliche possono alimentare il rischio di infiltrazioni criminali nei circuiti legali - ha proseguito il Rappresentante territoriale di Governo - è necessaria una puntuale attuazione da parte delle Stazioni Appaltanti delle disposizioni volte alla semplificazione amministrativa dei rapporti tra amministrazioni ed imprese. Inoltre, per il regolare svolgimento delle dinamiche imprenditoriali a vantaggio della sana ripresa dell'economia risulta fondamentale l'azione di prevenzione e contrasto dei tentativi della criminalità organizzata di penetrare il tessuto produttivo".

In questo contesto, il Prefetto ha informato i Sindaci che, a seguito degli approfondimenti svolti nell'ultima riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, un "focus" specifico sarà dedicato alle dinamiche societarie della filiera agroalimentare, delle infrastrutture sanitarie, della gestione degli approvvigionamenti, specie di materiale medico, del comparto turistico-alberghiero e della ristorazione, nonché dei settori della distribuzione al dettaglio della piccola e media impresa, più sensibili al rischio di possibili infiltrazioni.

Ricordando ai Sindaci l'importanza "...mai come in questo momento, dell'impegno corale di tutti...", il Prefetto ha conclusivamente rimarcato che, accanto alla difesa dei valori della legalità e della pacifica convivenza, è essenziale il presidio della coesione sociale, declinato nella capacità di saper leggere, interpretare e comprendere gli scenari evolutivi delle diverse realtà locali.

 

Immagini scaricabili:

prefettura ferrara