Comune di Ferrara

mercoledì, 12 agosto 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Revoca dell'obbligo di mascherina in strada e nei luoghi distanziati all'aperto

EMERGENZA CORONAVIRUS - Firmata nuova ordinanza dal sindaco Alan Fabbri valida da mercoledì 3 giugno. Resta obbligo di Dpi in negozi e luoghi pubblici al chiuso

Revoca dell'obbligo di mascherina in strada e nei luoghi distanziati all'aperto

19-05-2020 / Giorno per giorno

>>AGGIORNAMENTO del 29 maggio 2020
A partire da mercoledì 3 giugno 2020 non sarà più obbligatorio indossare la mascherina in strada e ogni volta che si esce dalla propria abitazione. Con una nuova Ordinanza emanata oggi (29 maggio 2020) il sindaco Alan Fabbri revoca - a partire da mercoledì 3 giugno - l'Ordinanza sindacale del 19 maggio 2020 che obbligava il cittadino a indossare il dispositivo di protezione del volto e delle vie respiratorie ogniqualvolta ci si trovava in aree pubbliche e nei luoghi all'aperto.
Rimarrà obbligatorio l'uso delle mascherine nei locali aperti al pubblico e laddove non sia possibile mantenere il distanziamento di un metro come indicato dall'Ordinanza del presidente della Giunta Regionale del 30 aprile 2020.

Da Cronacacomune del 19 maggio 2020
A partire da domani mercoledì 20 maggio ogni volta ci si rechi fuori dell'abitazione o ci si trovi in esercizi commerciali o in altri luoghi al chiuso accessibili al pubblico, sarà obbligatorio fare uso di mascherine o altre forme precauzionali per proteggere se stessi e gli altri da un eventuale contagio. Il provvedimento, inserito nell'ambito delle misure temporanee e urgenti volte al contenimento dell'emergenza epidemiologica derivante ) dal sindaco di Ferrara Alan Fabbri. La stessa prevede inoltre i casi nei quali l'uso del presidio sanitario non è obbligatorio. da COVID-19, è contenuto in un'Ordinanza emanata oggi (19 maggio 2020, P.G. 49997/2020) .

"Questa nuova Ordinanza - spiega il sindaco Alan Fabbri - è un modo per tutelare la salute di tutti, per fronteggiare nuovi possibili contagi e al tempo stesso garantisce la libertà dei cittadini di andare in ogni luogo pubblico del territorio. Faremo il possibile per controllare gli eventuali assembramenti di persone, come purtroppo è accaduto nei giorni scorsi in alcune piazze cittadine, situazioni che vanno sempre evitate con la collaborazione di tutti, per scongiurare la diffusione del virus. E' ovvio - precisa il sindaco Fabbri - che nei dehor dei locali, per le persone che stanno consumando bibite o altro tipo di alimenti nel rispetto dei decreti governativi e regionali, non c'è obbligo di mascherina. Questo provvedimento è stato adottato anche dalla Regione Veneto, con la quale in queste ore abbiamo riattivato anche la possibilità di poter raggiungere e incontrare i congiunti".

L'ordinanza stabilisce pertanto che: (...) con decorrenza 20 maggio 2020 e sino a nuova ordinanza di revoca che ogniqualvolta ci si rechi fuori dell'abitazione o ci si trovi in esercizi commerciali o in altri luoghi al chiuso accessibili al pubblico siano adottate tutte le misure precauzionali adeguate a proteggere se stessi e gli altri dal contagio, indossando obbligatoriamente la mascherina o comunque qualunque altra idonea protezione delle vie respiratorie, contestualmente ad una puntuale disinfezione delle mani.

È obbligatorio il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro e di metri due nell'esercizio dell'attività sportiva, fatte salve le maggiori distanze eventualmente stabilite da disposizioni speciali.

Non è necessario l'uso di protezioni delle vie respiratorie nei seguenti casi:
a) alla guida di autoveicoli o motoveicoli, salvo gli autoveicoli aziendali in cui valgono le regole del proprio datore di lavoro, e per quelli utilizzati per il trasporto pubblico non di linea, oggetto di specifica disciplina;
b) in caso di soggetti di età inferiore ai sei anni;
c) in caso di disabilità non compatibili con l'uso continuativo della mascherina;
d) in caso di attività motoria e sportiva.

(...)

DOCUMENTAZIONE: Ordinanza del Sindaco scaricabile a fondo pagina

Immagini scaricabili:

Allegati scaricabili: