Comune di Ferrara

domenica, 25 ottobre 2020.

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Il Progetto Europeo ProteCHt2save chiude martedì 23 giugno 2020 con la conferenza internazionale "Cultural heritage challenges Climate change"

PROGETTI EUROPEI - Iscrizioni alla conferenza finale fino a giovedì 18 giugno. Balboni: "Ferrara, sito pilota del progetto e una delle città più significative sui temi ambientali"

Il Progetto Europeo ProteCHt2save chiude martedì 23 giugno 2020 con la conferenza internazionale "Cultural heritage challenges Climate change"

12-06-2020 / Giorno per giorno

Il Progetto Europeo ProteCHt2save nell'ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Europea Central Europe, di cui il Comune di Ferrara è partner, si concluderà martedì 30 giugno 2020 con la videoconferenza internazionale "CULTURAL HERITAGE CHALLENGES CLIMATE CHANGE".

Il partenariato di Progetto ha lavorato sulle strategie di protezione, gestione e uso sostenibile del patrimonio culturale, nonché alla sua valorizzazione in considerazione dei cambiamenti climatici, attraverso lo sviluppo e l'implementazione di strategie regionali e locali. Nonostante le risorse significative finora indirizzate a livello europeo per la salvaguardia del patrimonio culturale, sono necessari ulteriori sforzi per garantire una gestione sostenibile di beni monumentali, siti archeologici e relativi reperti esposti a eventi estremi legati ai cambiamenti climatici.

In questa prospettiva, devono essere istituiti strumenti per la mappatura del rischio, strategie di preparazione transnazionale, piani coordinati di evacuazione in situazioni di emergenza e sistemi di allerta precoce specificamente dedicati alla protezione dei beni del patrimonio e successivamente integrati negli approcci e negli accordi internazionali per il rischio di catastrofi. Con i risultati e le soluzioni proposte, il Progetto Interreg Central Europe ProteCHt2save mira a sostenere le politiche e i decisori nella gestione a breve e lungo termine del patrimonio culturale a rischio nell'Europa Centrale.

L'incontro conclusivo  internazionale si svolgerà il 23 giugno, in videoconferenza e in lingua inglese, a partire dalle ore 9.15 con termine alle ore 13.30; questo il link alla pagina web contenente tutte le informazioni relative ai contenuti e all'iscrizione da effettuarsi entro giovedì 18 giugno 2020 >> https://sway.office.com/7qCZD8hCrcbzEdtD?ref=Link

L'iniziativa, organizzata dal Comune di Ferrara e CNR-ISAC, coordinatore di ProteCHt2save vedrà la partecipazione dei partner di Progetto e alcuni importanti esponenti del mondo culturale e scientifico in tema di protezione del patrimonio storico artistico, resilienza e cambianti climatici.

I lavori si apriranno con un intervento dell'assessore con delega ai Progetti Europei per il Comune di Ferrara, Alessandro Balboni che su queste tematiche afferma: "i beni culturali e architettonici delle nostre città rappresentano una ricchezza unica del nostro paese, tuttavia sono esposti a rischi ambientali sempre maggiori. L'incremento di questo rischio è parte del più esteso cambiamento climatico che assume una connotazione sempre più estrema e aggressiva. Gli interventi da programmare devono essere capaci di offrire una reale tutela ai nostri beni monumentali. Gli utenti del nostro patrimonio architettonico sono rappresentati sia da visitatori e turisti sia dai semplici cittadini; tutti loro meritano da parte delle istituzioni la garanzia a fruire di questi beni in sicurezza e la possibilità di accedervi a prescindere dalla loro condizione fisica. Ferrara è sito UNESCO, il suo patrimonio culturale rappresenta non solo la sua identità ma anche una pesante variabile nell'indotto economico. L'aspetto di sostenibilità economica rappresenta un incentivo alla conservazione intelligente di questi beni: questo approccio non può limitarsi ad attuare una mera conservazione per fini turistici, bensì deve mettere in campo strategie di resilienza sempre più elaborate ed integrate. Ferrara, in quanto sito pilota del progetto ProteCHt2save e fra le città più interessate dal cambiamento climatico, rappresenta sicuramente un caso di studio particolarmente significativo, capace di delineare linee guida innovative. Il Progetto ProteCHt2save può dimostrare di essere una di queste".


(Comunicazione a cura dell'assessorato ai Progetti Europei del Comune di Ferrara)

 

Immagini scaricabili: