Comune di Ferrara

domenica, 27 settembre 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Finanziamento Anci per 'Giardini comuni', intitolazione luoghi pubblici, proroga ad Asp per utilizzo immobile per la terapia fisica

GIUNTA COMUNALE - Le principali delibere approvate nella seduta del 16 giugno 2020

Finanziamento Anci per 'Giardini comuni', intitolazione luoghi pubblici, proroga ad Asp per utilizzo immobile per la terapia fisica

16-06-2020 / Giorno per giorno

Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di mercoledì 16 giugno 2020:

Ass. Marco Gulinelli, Cultura

- "Giardini comuni": via libera della Giunta a presentare la convenzione in Consiglio comunale
I comuni di Padova e Ferrara saranno uniti in una sorta di gemellaggio operativo nella realizzazioni di un progetto voluto dall'Associazione Nazionale Comuni d'Italia dal titolo "Giardini comuni" nell'ambito dell'avviso pubblico lanciato a livello nazionale "Sinergie". Finanziato da Anci con una somma di 220 mila euro (110mila euro per ciascun Comune, pari al 70% del costo complessivo del progetto che ammonta a circa 314 mila euro), i due comuni espletati i passaggi formali nei rispettivi Consigli comunali, firmeranno una convenzione a tre, con Padova capofila e Ferrara partner,  che prevede la realizzazione e valorizzazione di interventi di innovazione sociale giovanile. "A Ferrara - spiega l'assessore comunale Marco Gulinelli - il destinatario degli interventi sarà il quartiere Giardino con una serie di iniziative che verranno definite nei prossimi mesi, con il coinvolgimento dei partner locali (associazioni, istituzioni e fondazioni cittadine) sotto il coordinamento dell'Amministrazione comunale. Il progetto non prevede oneri per il Comune di Ferrara, oltre alla contabilizzazione del personale dipendente coinvolto e dovrà essereconcluso entro il settembre 2021".

 

- Intitolazioni di alcuni luoghi della città 

Nel corso della riunione odierna la Giunta ha approvato diverse proposte formulate dalla Commissione per la Toponomastica e le Pubbliche Onoranze del Comune di Ferrara: la ridenominazione dell'area antistante il Museo di Storia Naturale, già denominata "Slargo Florestano Vancini" a "Largo Florestano Vancini", l'apposizione di una targa informativa relativa ai "Laboratori Aperti", progetto finanziato con fondi Por-Fesr (Piano Operativo Regionale dell'Emilia Romagna e Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) all'ingresso dell'ex Teatro Verdi in via Castelnuovo, l'intitolazione a Vitaliano Teti con apposita targa dello Studio TV del Centro di Tecnologie per la Comunicazione, l'Innovazione didattica a distanza-Se@ Unife di via Scienze 27 b, l'intitolazione con targa a Rina Melli del cortile interno della sede del Centro Documentazione Donna, in via Terranuova,12b e l'intitolazione delle tre sale del Ridotto del Teatro Comunale a: Giulio Gatti Casazza, Arnoldo Foà e Luciano Chailly.

Ora la parola passa alla Prefettura di Ferrara che avrà il compito di autorizzare definitivamente le intitolazioni e le apposizioni di targhe in luoghi pubblici o aperti al pubblico, in particolare per le intitolazioni che riguardano personaggi deceduti da meno di dieci (Vitaliano Teti 2017, Arnoldo Foà 2014).

 

Ass. Angela Travagli, Attività Produttive, Lavoro, Patrimonio

- Proroga utilizzo immobile comunale in via XX Settembre per attività di recupero fisico

La Giunta ha prorogato fino al 31 dicembre 2020 la concessione in comodato all'Azienda Servizi alla Persona di Ferrara (ASP) dell'immobile denominato "ex-Casa dello Spastico", in via XX Settembre 141 a Ferrara. Questa proroga, in virtù del contratto di concessione tra ASP e la Società Idrokinetik, consentirà la prosecuzione da parte di quest'ultima dell'attività di gestione dei locali comunali strettamente necessari all'utilizzo dell'impianto natatorio d'idrokinesiterapia e di tutte le terapie fisiche legate alla piscina riabilitativa. Alla scadenza del periodo di proroga sottoscritto da ASP, l'immobile "ex-Casa dello Spastico", che rientra nel piano di alienazione comunale, verrà riconsegnato libero da persone o cose nella piena disponibilità del Comune di Ferrara .