Comune di Ferrara

lunedì, 06 luglio 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Ferrara Rinasce, già oltre 900 aziende registrate per partecipare al bando relativo al bonus per le imprese

COMMERCIO E ATTIVITA' PRODUTTIVE - Primo bilancio. Fabbri: "la risposta della città conferma che siamo sulla strada giusta"

Ferrara Rinasce, già oltre 900 aziende registrate per partecipare al bando relativo al bonus per le imprese

25-06-2020 / Giorno per giorno

FERRARA RINASCE, GIÀ OLTRE 900 AZIENDE REGISTRATE PER PARTECIPARE AL BANDO PER IL BONUS ALLE IMPRESE PENALIZZATE DAL LOCKDOWN

IL SINDACO FABBRI: "LA RISPOSTA DELLA CITTA' CONFERMA CHE SIAMO SULLA STRADA GIUSTA: FARE SISTEMA PER RIPARTIRE INSIEME DOPO L'EMERGENZA"

>> INFO E PAGINA UFFICIALE SIPRO: https://www.siproferrara.com/incentivi/avviso-per-lerogazione-di-un-contributo-una-tantum-a-fondo-perduto-per-le-imprese-legate-al-commercio-turismo-e-servizi-alla-persona/

Sono già oltre 900 le registrazioni alla piattaforma per partecipare al bando che assegna un contributo a fondo perduto alle imprese chiuse durante il lockdown. Il bando, voluto dal sindaco di Ferrara, Alan fabbri e dalla sua giunta fa parte del progetto "Ferrara Rinasce" e mette a disposizione delle imprese in forma di bonus da 1000 o 500 euro, non vincolati per un totale da 1,7 milioni di euro a fondo perduto, dedicato alle piccole e medie realtà imprenditoriali operative sul territorio chiuse durante dall'emergenza sanitaria da Covid-19.

"La nostra intenzione quando abbiamo deciso di aprire questo bando era quella di aiutare, in modo concreto, le imprese del territorio, in particolare quelle che i Dpcm relativi all'emergenza da Covid 19 hanno costretto alla chiusura per più di due mesi. L'iniziativa è unica a livello regionale e in tutta Italia, visto che soltanto il Comune di Bari, guidato da Antonio Decaro, presidente dell'Anci Nazionale ne ha avviata una simile e la risposta, che sta arrivando, così immediata dalla città ci indica che abbiamo intrapreso la strada giusta. Le realtà del nostro territorio vanno sostenute, in questo momento particolare ed economicamente molto difficile, e vanno aiutate a riprendere quota dopo la chiusura forzata. Siamo certi che a beneficiare di questa decisione sarà l'intera economia della città che, non dimentichiamolo, è un sistema economico complesso dove i destini di ogni realtà influiscono su quello di tutti" spiega il sindaco, Alan Fabbri, commentando i primi dati relativi al bando.

"Inoltre abbiamo utilizzato anche il principio della semplificazione per rendere la partecipazione più semplice possibile: per partecipare è, infatti, sufficiente essere iscritti alla Camera di Commercio di Ferrara, avere meno di 9 addetti, sede legale e operativa nel Comune ed essere in regola con i contributi", aggiunge ancora il primo cittadino.

In particolare il bando è rivolto a commercianti, ristoratori, estetisti, parrucchieri, titolari di palestre, attività ricreative, ma anche ambulanti, guide turistiche e tassisti e "invitiamo tutti a partecipare per usufruire du questa possibilità che abbiamo deciso di mettere a disposizione di tutti", conclude Fabbri.

Per coprire l'investimento la giunta Fabbri ha scelto di utilizzare le quote relative alla sospensione dei versamenti per i mutui del Comune con la Cassa Depositi e Prestiti, come consentito dal Decreto Rilancio e la scelta è stata quella di semplificare al massimo l'accesso ai fondi.

Da martedì 23 giugno è stata attivata da Sipro, Agenzia Territoriale dello Sviluppo, la piattaforma presso la quale è possibile registrarsi inserendo i dati della propria attività rientrante tra quelle indicate nel bando. La registrazione, che potrà comunque essere fatta fino al giorno di scadenza del bando, è infatti utile per potere poi procedere più speditamente in vista dell'apertura dei termini per le domande, che potranno essere fatte da lunedì 29 giugno 2020 alle 10 e fino al 15 luglio 2020 gestita da Sipro, l'Agenzia per lo sviluppo territoriale di Ferrara.

Il Comune di Ferrara ha predisposto l'assegnazione di mille euro a fondo perduto per ogni impresa rimasta chiusa per il blocco emergenziale e 500 euro per gli ambulanti e le attività che non hanno sede fissa. Il contributo, una tantum e non vincolato, verrà erogato a tutte le realtà che ne faranno domanda attraverso il bando semplificato.

L'iniziativa, unica a livello regionale, rientra messa nell'ambito del progetto "Ferrara Rinasce" del Comune di Ferrara, dedicato alla ripartenza economica, culturale e produttiva dopo l'emergenza coronavirus.

Per info: Sipro-Agenzia per lo Sviluppo-Ferrara, da lunedì a venerdì ore 9-13, tel. 0532 243484, email sipromuove@siproferrara.com, e comunicato al link https://www.cronacacomune.it/notizie/39299/mille-euro-fondo-perduto-ogni-imprese-rimasta-chiusa-durante-il-lockdown.html

Immagini scaricabili: