Comune di Ferrara

martedì, 04 agosto 2020

Dove sei: Homepage > Lista notizie > Bando Imprese: raggiunto il target prefissato delle imprese operanti nel territorio ferrarese. I dati degli esiti e gli aggiornamenti

FERRARA RINASCE - Illustrati da assessori Fornasini e Travagli gli esiti del bando scaduto il 15 luglio 2020. L'Amministrazione: "presto un nuovo bando con apertura ad altre categorie imprenditoriali"

Bando Imprese: raggiunto il target prefissato delle imprese operanti nel territorio ferrarese. I dati degli esiti e gli aggiornamenti

27-07-2020 / Giorno per giorno

"Durante il 'lockdown' determinato dall'emergenza sanitaria, le imprese ferraresi ci hanno chiesto aiuto perché improvvisamente si sono trovate prive di liquidità e l'Amministrazione comunale ha deciso di raccogliere questo grido di dolore e fornire un segnale concreto. Ringrazio anche a nome di tutta la Giunta tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione del Bando imprese per contributi a fondo perduto, Sipro Ferrara, la Camera di Commercio e gli uffici comunali perché tutto è filato liscio, dalla piattaforma on line per la raccolta delle domande alle procedure di valutazione e liquidazione che è già avviata e si concluderà nelle prossime settimane". Questo il commento dell'assessore comunale al Bilancio, Commercio e Turismo Matteo Fornasini in apertura di conferenza stampa svoltasi questa mattina, lunedì 27 luglio 2020 nella sala degli Arazzi in residenza municipale, per illustrare i dati relativi al Bando Ferrara Rinasce con le Imprese rivolto ad aziende con specifiche caratteristiche di settore e fino a 9 addetti, scaduto il 15 luglio scorso e che ha visto la partecipazione anche dell'assessore Angela Travagli (Att.Produttive, Lavoro, Fiere e Mercati) e dell'amministratore unico di Sipro Ferrara Stefano Di Brindisi.

"A fronte di 1554 registrazioni sulla piattaforma predisposta per l'occasione - ha spiegato l'assessore Fornasini - hanno formalizzato la domanda per il contributo 1291, circa il 70% delle aziende del nostro territorio, un dato che rispecchia il target previsto considerati i requisiti fissati dal bando, per un totale di risorse impegnate pari a 1.225.500 su risorse stanziate di 1milione e 700mila euro. Rimangono 474.500 euro che, esaurite le attuali procedure di liquidazione, verranno utilizzati per un nuovo bando di prossima uscita con l'obiettivo di dare possibilità sia di accedere ai fondi a chi non ha fatto in tempo a partecipare, sia di inserire nuovi codici Ateco relativi ad altre attività".

"Mi associo ai ringraziamenti del collega - ha sottolineato l'assessore Travagli - perché siamo riusciti a costruire un bando unico in Italia con queste caratteristiche e modalità operative e da diversi Comuni ci arrivano richieste di documentazione per replicare il modello. La fase delle liquidazioni dei contributi procede spedita e dal 15 luglio oggi abbiamo già valutato e liquidato 210 aziende. Stiamo facendo un ragionamento sulle risorse rimaste e certamente il nuovo bando, che uscirà ipotizziamo a fine agosto, possa dare ulteriore sollievo anche ad altre tipologie di aziende di piccole dimensioni che compongono quella parte di tessuto economico così importante del nostro territorio, sulla quale come Amministrazione rivolgiamo grande attenzione".

A chiusura di incontro, il commento di Stefano di Brindisi, amministratore unico di Sipro Ferrara: credo che col bando Ferrara Rinasce sia stato fatto un ottimo lavoro. Il fatto stesso che il plafond non sia stato esaurito, è la conferma che c'era stata la massima attenzione a soddisfare la maggiore platea possibile, con un confronto puntuale basato sui codici Ateco. Era fondamentale che nessuna impresa/attività rimanesse esclusa e così è stato. Ora, ci sarà la stessa attenzione per bandire l'importo rimasto, per la cui destinazione verranno studiati con altrettanta precisione i criteri di accesso".

Il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri, non presente all'incontro odierno per sopraggiunti impegni istituzionali, aveva già espresso nell'imminenza della scadenza del bando la volontà della Giunta di proseguire nella distribuzione del fondo da 1,7 milioni di euro, ricavato dalla sospensione del pagamento dei mutui alla Cdp prevista per i Comuni dal Decreto Sviluppo. "La seconda fase del bando rispetto al primo - aveva indicato Fabbri - conterrà un numero maggiore di attività che potranno chiedere il bonus e oltre alle risorse rimanenti rispetto a quelle già impiegate contiamo di fare integrazioni in caso di necessità. La nostra intenzione è raggiungere tutti coloro che hanno subito danni dalla chiusura prolungata e con il nuovo bando andremo incontro anche a chi inizialmente era rimasto escluso".

>> LA SCHEDA - ESITO AVVISO PER L'EROGAZIONE DI UN CONTRIBUTO UNA TANTUM A FONDO PERDUTO PER LE IMPRESE LEGATE AL COMMERCIO, TURISMO E SERVIZI ALLA PERSONA - Elaborazione dati

DATI COMPLESSIVI, DOMANDE RICEVUTE E AMMONTARE RISORSE IMPEGNATE (A cura di Sipro Ferrara)

Utenti registrati alla piattaforma: 1.554

Domande pervenute: 1.291

(Ateco allegato 1 - contributo di 1000 euro: 1160; Ateco allegato 2 - contributo 500 euro: 131)

[Sulla base dei controlli dell'Amministrazione, solo 16 aziende escluse per mancanza dei criteri di ammissibilità]

Risorse stanziate: 1.700.000 €

Risorse impegnate: 1.225.500 €

Risorse rimanenti: 474.500 €

(a) ELABORAZIONE DATI FINALI PERCENTUALE DI DOMANDE sulla platea di potenziali imprese (fonte dati CCIAA Ferrara)

(b) PERCENTUALE DI DOMANDE sul totale delle domande ricevute

                                      (a) (b)

G commercio               73% 27%

H Trasporti                   98% 4%

I Allog-Ristor                60% 36%

N Viaggi                       69% 3%

R Sport-eventi              39% 2%

S Servizi                      90% 28%

                                    70% 100%

MODALITA' OPERATIVE relative alla liquidazione dei contributi (A cura del Servizio Sviluppo Economico del Comune di Ferrara)

Come indicato nel bando l'Amministrazione Comunale - ricevute le istanze da Sipro Spa - effettua i controlli previsti di regolarità delle domande. Avvia, conseguentemente, le procedure di liquidazione, di coloro che sono stati ammessi a contributo, settimanalmente, aggiornando l'elenco dei beneficiari che viene pubblicato con la stessa cadenza da Sipro Spa.

Il bando si è concluso il 15 luglio 2020 e gli uffici comunali hanno provveduto ad attivare le procedure di liquidazione per 210 imprese ammesse a contributo: 35 imprese, con contributo ammesso di 500 euro, e 179 imprese, con contributo ammesso di 1.000 euro , per un totale di contributo ammesso e posto in liquidazione di 194.500,00 euro.

Le operazioni di controllo delle domande e liquidazione ai beneficiari continuano senza sosta ogni settimana, sino all'esaurimento delle domande pervenute.  

 

Immagini scaricabili: